Maggio 18, 2024
Paddock News 24
Analisi TecnicaAnalisi TelemetrieAusGPF1PN24

F1 | GP Australia – Analisi Passi Gara: una Ferrari perfetta!

Sainz perfetto a Melbourne, su una Ferrari che fa doppietta. Vediamo insieme l’analisi telemetrie del GP d’Australia.

Contro ogni aspettativa, non è Verstappen a vincere a Melbourne, bensì Sainz su un’ottima Ferrari che sigilla il Gran Premio con una doppietta. La Rossa si è dimostrata ottima in ogni settore: vediamo insieme l’analisi telemetrie del GP d’Australia!

Sainz Leclerc penalità gp Australia
Foto: Scuderia Ferrari

Strategie, pit stop, affidabilità, passo gara e gestione gomme: nessun problema per la Ferrari. Difficile da dire, ma di sicuro avrebbero dato filo da torcere a Verstappen in caso non si fosse ritirato.

Analisi Telemetrie GP Australia - Passo Gara
Analisi Passo Gara – © Filippo Pesavento

Proprio nel passo gara la Ferrari è davanti con entrambe le vetture. Sainz leggermente più costante di Leclerc, che però si è preso il giro veloce alla fine della gara. A seguire troviamo Norris e, tra le due McLaren, un Perez abbastanza deludente, considerando il potenziale della macchina che guida.


Leggi anche: F1 | Verstappen avrebbe vinto il GP d’Australia senza il ritiro? La risposta di Perez


Mercedes invece abbastanza deludente, con Hamilton ritirato e Russell con un passo gara addirittura inferiore a quello di Alonso, che è riuscito a tenerlo dietro fino alla fine della gara (poi terminata con il ritiro anche di Russell e una penalità di 20 secondi per lo spagnolo).

Distacco medio da Sainz – © Filippo Pesavento

L’analisi del distacco medio offre una fotografia interessante, con Leclerc che lungo il corso della gara perde in media 4 centesimi al giro su Sainz. Ottimo valore, considerando che verso le prime fasi gli è stato chiesto di restare in seconda posizione, quindi in aria sporca e con meno possibilità di gestire le gomme.

Norris già raddoppia il distacco, perdendo più di un decimo al giro da Sainz, mentre Piastri è addirittura a 3 decimi. Il valore più notevole è comunque quello di Perez, che perde addirittura mezzo secondo da Sainz e Leclerc: se ritorniamo al GP di Arabia Saudita, dominio Red Bull, Leclerc perdeva 4.6 decimi al giro dal leader Verstappen, meno del distacco preso da Perez oggi!

Interessante notare come, da Russell in giù, il distacco raddoppia rispetto a quello di Perez, addirittura arrivando a quasi un secondo al giro dal leader: a fine gara, più di metà griglia è stata doppiata, con Hulkenberg, in nona posizione, il primo a finire sul giro di testa.

Analisi tempi sul giro – © Filippo Pesavento

Un altro dato interessante si nota analizzando giro per giro i tempi di gara. se Leclerc e Sainz sono decisamente costanti, con un trend verso il basso lungo i vari stint, già Norris e soprattutto Perez hanno un andamento al rialzo, segno che sia Red Bull che McLaren soffrivano maggiormente di degrado gomma. Solo nell’ultimo stint Norris riesce a pareggiare i tempi del duo Ferrari, senza riuscire però a recuperare il distacco accumulato nei primi due stint.

Tempi dei pit stop

Analisi Telemetrie GP Australia - Tempi pit stop
Analisi tempi in Pit Lane – © Filippo Pesavento

Altro campo dove la Ferrari ha fatto scuola in questo weekend: i pit stop. Con una delle pit lane più corte del campionato, il tempo dall’ingresso all’uscita della pit lane in Australia si aggira intorno ai 18 secondi. Ed è proprio la Ferrari a segnare i tempi migliori, con 4 pit stop tutti senza problemi. A seguire la Red Bull, che in media ha perso 2 decimi con ogni pit stop effettuato, e la McLaren altri 2 decimi su Red Bull. La Sauber invece continua la striscia nera di pit stop problematici, con entrambi i piloti che hanno sofferto dei pit estremamente lunghi.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti immagine di copertina: @ScuderiaFerrari

Articoli Correlati

F1 | GP Las Vegas – Anteprima Brembo: Poche frenate importanti da non sottovalutare

Simone Dicanosa

WEC | Alpine presenta la sua arma per Le Mans, la nuova A424

Francesco Ghiloni

F1 | GP Bahrain – Verstappen conquista la pole position:”Abbiamo preso la direzione giusta e siamo riusciti a spingere!”

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.