Maggio 18, 2024
Paddock News 24
Breaking NewsF1PN24

F1 | Rivoluzione FIA: La CEO Natalie Robyn si dimette dopo solo 18 mesi

Natalie Robyn, CEO FIA da Novembre 2022, rassegna le sue dimissioni. E’ il quarto nome a lasciare la federazione in pochi mesi.

La FIA ha annuncia le dimissioni di Natalie Robyn, capo esecutivo nominato dal presidente stesso Mohammed Ben Sulayem a Novembre 2022. Il suo nome si aggiunge a quello degli ex dipendenti che quest’anno hanno lasciato la federazione.

Natalie Robyn FIA
Natalie Robyn, ex CEO FIA, è stata nominata soltanto 18 mesi fa (crediti: iusport)

Il motivi delle dimissioni della Robyn come CEO FIA

A Novembre del 2022, Natalie Robyn era stata nominata capo esecutivo della FIA. Una posizione creata appositamente per lei dal presidente Mohammed Ben Sulayem. Robyn sembra essere intenzionata a guardare altrove e dedicarsi ad altri progetti. E’ stata una decisione presa in comune accordo tra le due parti e la svizzera lascerà il posto in maniera effettiva da fine Maggio.

“Il contributo di Natalie come CEO da Novembre 2022 è stato molto importante, soprattutto grazie ai suoi 18 anni di carriera sia nel settore motoristico sia in quello finanziario. La sua decisione di dedicarsi ad altre opportunità fuori dalla FIA ha portato alle sue dimissioni dall’organizzazione di comune accordo”, ha detto la FIA nel comunicato stampa, ricordando come in questi 18 mesi Natalie abbia giocato un ruolo cruciale nelle modernizzazione del sistema, anche dal punto di vista finanziario.

La stessa Natalie ha commentato le sue dimissioni: “svolgere il ruolo di CEO FIA è stato un enorme privilegio e sono grata di aver guidato un programma di ristrutturazione e riforma. Adesso è il momento di farmi da parte e accettare altre sfide da qualche altra parte”.


Leggi anche: F1 | Nuovo scossone nei ranghi della FIA: un altro nome lascia la federazione


Dopo le dimissioni di Deborah Mayer, Steve Nielsen e Tim Gross, quello di Natalie Robyn è il quarto nome che si aggiunge alla lista. Quest’anno il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha anche dovuto presentarsi davanti ai commissari del comitato etico per la penalità comminata ad Alonso nel GP dell’Arabia Saudita 2023 e anche per non aver omologato a dovere il circuito di Las Vegas. La commissione ha poi deciso di scagionarlo da qualsiasi illecito. Anche se, il polverone mediatico che hanno sollevato queste accuse, è stato considerevole.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Immagine in copertina: BBC

Articoli Correlati

MotoGP | Futuro in Ducati per Quartararo? Il francese è al varco…

Luigi Belfiore

F1 | GP Arabia Saudita – Pirelli individua le migliori strategie: ecco le soste consigliate

Vanessa Cravotta

Formula E | Portland E-Prix – L’imperiosa rimonta di Evans esalta Jaguar TCS Racing

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.