Maggio 26, 2024
Paddock News 24
DTMEndurancePN24

DTM | Cambio radicale per BMW nel 2024, Roos: “Ormai è un problema del passato”

BMW volta pagina per la stagione DTM 2024 a seguito dei due incidenti nel 2023 al Nürburgring e a Oschersleben.

La stagione 2023 di BMW nel DTM e nelle gare di durata al Nürburgring è stata penalizzata da un problema estremamente serio che avrebbe potuto creare danni anche ai piloti; per il 2024 la casa di Monaco di Baviera è corsa subito ai ripari.

BMW cambia i cerchioni per il 2024 dopo gli incidenti del 2023 al Nurburgring e Oschersleben, Credit: ADAC DTM

Ma cosa è accaduto esattamente? Sui cerchioni della M4 GT3 sono apparse più volte delle crepe e nel round di apertura della stagione 2023 a Oschersleben Renè Rast ha avuto un incidente. Il team Schubert ha dovuto analizzare di fretta e furia tutti i cerchioni e assicurarsi della loro integrità.

Il direttore di BMW Motorsport, Andreas Roos, lo ha confermato a Motorsport-Total:

“Da quest’anno in poi utilizzeremo i cerchi BBS.”

Un episodio del genere era successo anche sul Nürburgring-Nordschleife ma il team aveva attribuito l’episodio alle sollecitazioni della pista. Il produttore Rimstock nella scorsa estate ha anche dichiarato fallimento, offrendo di fatto a BMW una via d’uscita dalla fornitura.


Leggi anche: DTM | Anteprima e orari test pre-stagionali 2024 di Hockenheim


Il ruolo del SuperGT nello sviluppo dei nuovi cerchioni

Il passaggio ai cerchioni BBS era previsto per il 2025 con il debutto della BMW M4 GT3 Evo. A causa dei problemi con Rimstock si è deciso di anticipare di un anno, contando sul fatto che BMW utilizza i cerchi BBS nel SuperGT.

“L’attuale cerchio che utilizzeremo ovunque quest’anno si basa su quello del SuperGT“, ha spiegato il direttore di BMW Motorsport. “È stato ulteriormente sviluppato con BBS per poter portare sul mercato un ottimo prodotto .”

Roos è convinto che le crepe del cerchione, apparse sulla M4 GT3 con il cerchio Rimstock durante la fase di test nel 2021, ma che inizialmente sembravano essere sotto controllo, siano ormai un ricordo del passato.

“Altrimenti non avremmo pensato ad un nuovo prodotto. Abbiamo unito i risultati del cerchio Rimstock e le esperienze acquisite in Giappone, quindi siamo molto fiduciosi che da ora in avanti andremo bene con i BBS.”


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

DTM | Nurburgring – Gara 1: incidente tra Engelhart e Guven, errore o problema tecnico?

Alessandro P

DTM | “Ottima impressione”, i primi giri di un figlio d’arte con la Lamborghini SSR Performance a Valencia

Alessandro P

F1 | GP Messico – Sabato difficile in casa Aston Martin, Alonso: “Qualifica complicata, la gara…”

Simone Dicanosa

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.