Maggio 21, 2024
Paddock News 24
DTMEndurancePN24

DTM | Importanti modifiche al regolamento sportivo per la stagione 2024

Il nuovo campionato della serie turismo tedesca è ormai alle porte. Per la stagione 2024 del DTM, ADAC ha deciso di adottare piccole ma importanti modifiche al regolamento sportivo.

Per la sua seconda stagione di gestione del DTM, ADAC ha finalizzato alcune modifiche al regolamento sportivo per il 2024. Tali cambiamenti sono poi stati approvati dalla DMSB, la federazione di motorsport tedesca, e saranno di seguito snocciolati uno ad uno.

DTM regolamento sportivo 2024
Dal 2024, Marco Wittmann si unisce a Renè Rast e Sheldon van Linde nel team Schubert. La compagine tedesca sarà l’unica rappresentata da tre piloti nel 2024 – Credits: BMW

Prove libere 1 prolungate

ADAC ha dovuto lavorare su diverse questioni nel corso dell’inverno per cercare di abbattere i costi. Tra le proposte al vaglio c’erano il taglio dei test privati e la riduzione del weekend di gara da tre a due giorni.

Alla fine, per quanto riguarda il format del weekend si è puntato sulla stabilità, con due sessioni di prove libere al venerdì, mentre al sabato e alla domenica si entra nel vivo con due sessioni di qualifica da 20 minuti e due gare da 60 minuti più un giro.

Il taglio dei test privati a soli 5 giorni per pilota è invece stato approvato, così come la completa abolizione dei test del giovedì. Per compensare ciò, è stato deciso di allungare la durata delle prove libere 1 di 10 minuti, portandola da 45 a 55 minuti. Confermate invece le FP2 da 45 minuti.

Negato il pit stop obbligatorio in regime di SC e FCY

Anche il format delle due gare è stato confermato, con la pit stop window, in cui i piloti dovranno effettuare il cambio gomme obbligatorio, che si aprirà al minuto 20 della corsa e chiuderà al minuto 40. Ma, dal 2024, i pit stop effettuati in regime di Safety Car e Full Course Yellow non saranno considerati tra quelli obbligatori.


Leggi anche: DTM | Oschersleben 2024 – Anteprima e orari del primo weekend della stagione


ADAC ha scelto di andare in questa direzione per non falsare l’andamento delle gare. I piloti che effettuano la sosta in regime di SC e FCY godrebbero infatti di un enorme vantaggio rispetto a chi ha imboccato la corsia dei box in precedenza.

Il direttore di gara, Sven Stoppe, ha ribadito l’intenzione di evitare il più possibile l’ingresso della Safety Car durante la pit window, in modo da lasciare i distacchi inalterati in quella fase.

Regola sulle gomme estesa ai primi 10 classificati della qualifica

Fino al 2023, i migliori 5 della qualifica erano obbligati a montare lo stesso set di gomme con cui avevano ottenuto il proprio miglior tempo. Dal 2024, questa regola è estesa ai primi 10. Questo cambiamento è stato adottato per rimescolare le carte e incrementare lo spettacolo.

I piloti con gomme usate avranno un vantaggio in partenza per quanto concerne il warm-up della gomma rispetto a chi monta coperture nuove, ma avranno uno svantaggio sulla durata dello stint.

Due piazzole pit per il team Schubert, ma…

La scuderia tedesca sarà l’unica rappresentata da tre alfieri nel 2024. Alle BMW M4 GT3 di Renè Rast e Sheldon van der Linde si aggiungerà infatti quella di Marco Wittmann. Schubert sarà quindi l’unica compagine che potrà godere di due piazzole per effettuare il cambio degli pneumatici.

Ma, per evitare che il team possa prendere vantaggio dalla situazione, i due meglio piazzati in classifica piloti dovranno condividere la piazzola. Soltanto nel round di apertura di Oschersleben, potrà scegliere chi tra i tre avrà la pit station in esclusiva.

[Credits immagine di copertina: Alexander Trienitz]


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter


Articoli Correlati

F1 | Dall’Inghilterra sono sicuri: Verstappen e Red Bull si separeranno a fine stagione

Simona Puleo

Formula E | Berlino E-Prix 2024 – Classifica piloti, team e costruttori

Alessandro P

F1 Academy | Bustamante rappresenterà la McLaren in F1 Academy nel 2024

Francesca Brusa

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.