Luglio 23, 2024
Paddock News 24
DTMEndurancePN24

DTM | Juncadella impressionato dall’esperienza di Alonso con la Aston Martin Vantage Class 1: “Per lui è tutto naturale”

Nella pausa invernale Fernando Alonso ha guidato una Aston Martin Vantage che ha corso nel DTM nel 2019 con i regolamenti Class 1.

L’avventura di Aston Martin nel DTM non è stata delle più rosee con un 2019 con i regolamenti Class 1 da dimenticare; tutto questo non ha scoraggiato Fernando Alonso che ha acquistato una Vantage del 2019 per puro divertimento in pista.

dtm alonso aston martin juncadella
Alonso in compagnia di Juncadella nella Aston Martin DTM del 2019, Credit: Finetwork

Il due volte campione di Formula 1 ha testato la vettura sulla pista di Jarama in presenza di uno dei protagonisti del 2019: Daniel Juncadella. Lo spagnolo ha rivelato a Motorsport-Total un interessante retroscena:

“HWA [il team che aveva preparato le quattro vetture insieme a R-Motorsport ndr] mi disse qualche anno fa che Fernando era interessato ad acquistare l’auto del DTM dell’Aston Martin. L’ho visto al Gran Premio di Barcellona quest’anno e mi ha detto di aver comprato la mia macchina. Ho chiacchierato un po’ con lui e gli ho detto: Bene, se hai bisogno di qualcosa, fammi sapere!”


Leggi anche: GT | Ufficiale – Dennis Olsen nuovo pilota Ford, sarà al volante della Mustang GT3


“Fernando non ha bisogno di tante spiegazioni”

​Una delle abilità che ha sorpreso Juncadella è che Alonso riesce ad adattarsi molto rapidamente alle nuove vetture.

“Si vede che per lui è tutto molto naturale, ha detto lo spagnolo. “Capisce molto rapidamente e non fa molte domande perché sa cosa sta facendo. Fernando è abituato a molta potenza e ad una diversa gestione della frenata. Ma ha detto che la macchina è piuttosto diretta. Si aspettava di dover girare di più il volante. A Fernando piace qualsiasi forma di corse: farebbe qualsiasi cosa se ci fosse competizione e sfida.

La vettura che Alonso ha acquistato è stata modificata aggiungendo un sedile passeggero per offrire la possibilità ad altri di vivere l’esperienza in pista. Un qualcosa che, secondo Juncadella, si vive di più rispetto alla biposto di Formula 1:

“C’è la biposto della Formula 1, ma se si guardano tutte le auto del mondo che possono essere usate per esperienze di taxi rides, l’auto di Classe 1 del DTM è quanto di meglio si possa ottenere affinché il passeggero possa davvero vivere cosa succede in una vera macchina da corsa“, ha aggiunto Juncadella.


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

*Immagine di copertina, credit: Finetwork

Articoli Correlati

IMSA | I timori dei costruttori GTD sul nuovo regolamento tecnico per il 2025

Alessandro P

24 ore del Nurburgring 2023 | Coletta “La vittoria della Ferrari 296 GT3 ci rende orgogliosi”

Francesco Zazzera

WEC | Svelati gli equipaggi Lexus Akkodis ASP per la LM GT3

Francesco Ghiloni

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.