Giugno 18, 2024
Paddock News 24
DTMEndurancePN24

DTM | Zandvoort – Il nuovo BoP penalizza Porsche, polemica di Engelhart sui canali social: “El Plan!”

Dopo il round di apertura della stagione DTM a Oschersleben, ADAC ha modificato il BoP per evitare il rischio di…una Porsche Cup.

Il nuovo regolamento del DTM permette ad ADAC di modificare il BoP nei primi due appuntamenti stagionali. Dopo le prime modifiche a Oschersleben, che hanno visto un dominio da parte di Porsche, ADAC è corsa ai ripari ma le critiche non hanno tardato ad arrivare. Oltre al BoP, a coloro che vanno a podio viene dato il Success Ballast, ossia una zavorra aggiuntiva di 20, 10 e 5 kg.

Il leader del campionato, Tim Heinemann, e Christian Engelhart hanno espresso il loro disappunto sui canali social, con quest’ultimo che ha scritto ironicamente “El Plan”.

dtm bop zandvoort porsche
Christian Engelhart, vincitore di gara 2 a Oschersleben e il più penalizzato a Zandvoort, Credit: ADAC DTM

Leggi anche: DTM | Zandvoort 2023 – Anteprima e orari del weekend in Olanda


Il nuovo BoP a Zandvoort rispetto a Oschersleben

In effetti, il BoP elaborato da SRO per Zandvoort differisce da quello del round di apertura e non ha interessato soltanto le BMW M4 GT3 che correranno con la stessa specifica.

  • Audi: 1,315 kg / 2 x 36 mm (restrictor)  ⇔ [Audi: 1,320 kg/2 x 36 mm (restrictor)]
  • BMW: 1,295 kg / 2.05 – 2.73 bar (boost pressure) ⇔ [BMW: 1,295 kg/2.05 – 2.73 bar (boost pressure)]
  • Ferrari: 1,310 kg / 1.79 – 2.38 bar (boost pressure) ⇔ [Ferrari: 1,300 kg/1.79 – 2.36 bar (boost pressure)]
  • Lamborghini: 1,330 kg / 1 x 51 mm (restrictor) ⇔ [Lamborghini: 1,300 kg/1 x 51 mm (restrictor)]
  • Mercedes: 1,330 kg / 2 x 34.5 mm (restrictor) ⇔ [Mercedes: 1,345 kg/2 x 34.5 mm (restrictor)]
  • Porsche: 1,310 kg / 2 x 38 mm (restrictor) ⇔ [Porsche: 1,290 kg/2 x 39.5 mm (restrictor)]

Il vincitore di gara 2 a  Oschersleben, Engelhart, ha quindi una vettura con un peso di circa 40 chilogrammi per la gara 1 di Zandvoort. Secondo le informazioni raccolte da Motorsport-Total, dieci chilogrammi in più sul circuito di Zandvoort hanno un impatto di 0,15 secondi al giro. Il cambio di BoP dovrebbe quindi costare alla Porsche 0,3 secondi, per Engelhart sarebbero addirittura 0,6 secondi nella gara di sabato a causa della vittoria di Oschersleben.

“Zandvoort non è sicuramente così accomodante con noi come Oschersleben, che è di gran lunga il circuito migliore per noi, ha sottolineato Thomas Preining. “Zandvoort può andare bene, ma ci sono molti costruttori a cui la pista si adatta meglio. Le curve veloci e il lungo rettilineo non sono sicuramente il nostro punto di forza.”


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | Norris suona la carica McLaren e avvisa Ferrari: “Il mondiale costruttori 2024 potrebbe essere nostro”

Maria Grazia De Sanctis

Formula E | Città del Messico E-Prix – Ottimo inizio di Wehrlein: “Un grande ringraziamento alla squadra”

Lorenzo P

DTM | Divieto dei test privati proposto da ADAC? I dubbi di Ulrich Fritz: “Bisogna modificare qualcosa, ma..”

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.