Maggio 19, 2024
Paddock News 24
EnduranceIMSAPN24

IMSA | 12 ore di Sebring 2024: Anteprima, programma e orari della diretta streaming

Questa settimana non perdetevi la 12 ore di Sebring, arrivata alla 72ᵃ edizione: l’anteprima e gli orari della diretta streaming

La 12 ore di Sebring, giunta alla 72ᵃ edizione, sarà l’evento principale di questo weekend, e continua la stagione 2024 IMSA con la seconda grande classica endurance della Florida, dopo la 24 ore di Daytona: vediamo il programma e gli orari delle dirette streaming del weekend.

Sebring è più di un circuito: la 12 ore di Sebring è forse la gara Endurance più visceralmente amata dagli americani, che si riversano a decine di migliaia a bordo pista per festeggiare una settimana di corse, campeggio, alcol e divertimento.

Il circuito: “respect the bumps”

Il sito del Sebring International Raceway nacque come base di addestramento dei B-17 durante la seconda guerra mondiale, eredità che ancora oggi è presente in ogni punto del circuito, e notoriamente sui due rettilinei principali, che sono pavimentati in cemento. L’idea di una gara endurance nasce all’apertura del circuito nel 1950, e la prima vera 12 ore di Sebring inaugura il Mondiale Marche nel 1953. Da allora Sebring è la regina delle Endurance americane, diventando un appuntamento fisso di diversi campionati, prima il WSC, poi l’IMSA GT Championship, l’American Le Mans Series, il WEC e infine di nuovo l’IMSA Sportscar Championship dal 2014.

Il fondo estremamente sconnesso, anche nei tratti asfaltati, rende Sebring una prova di resistenza sia per i piloti, che devono sopportare i bumps, ma ancora di più per le sospensioni e la macchina in generale. Negli ultimi anni #respectthebumps è diventato il meme promozionale del circuito, che fa delle sue sconnessioni il suo punto caratteristico.

Sebring 12 ore pista vista aerea
Vista aerea di Sebring, che permette di apprezzare meglio le origini di base aerea. I due rettilinei parelleli, di partenza e Ullmann straight sono in cemento – Immagini NASA World Wind

[Mappa ufficiale di Sebring] [Mappa con settori]

Assetto rivolto alla notte

Il tracciato è cambiato molte volte negli anni, per motivi di sicurezza e per liberare le piste del vicino aeroporto. La versione attuale è lunga 6019 metri e conta 16 curve. La Prima curva, velocssima (oltre 200km/h) e ricca di dossi, è uno dei punti più spettacolari del tracciato, assieme alle esse del secondo settore e alla Sunset bend, la curva finale.

Sebring oltre a danneggiare le meccaniche mangia le gomme, e poiché la gara si chiude in piena notte è fondamentale trovare un assetto migliore per le temperature basse. Il tramonto sarà alle 19.45 locali, ovvero le 00:45 italiane di domenica mattina.

Il giro record in gara con le GTP è di 1:48.311, segnato da Renger Van Der Zande sulla Cadillac V-Series.R lo scorso anno, in qualifica Pipo Derani ha segnato invece un 1:45.836.

Vincere a Sebring: affidabilità, esecuzione, coraggio

Il fattore chiave a Sebring rimane l’affidabilità: tanti dossi, tante vibrazioni, troppe cose che possono andare storto, specie dal punto di vista meccanico/meccatronico. Con le auto moderne, è forse più importante l’esecuzione, evitare gravi errori nelle prime fasi di gara, ogni contatto può risultare in un rovinoso incidente contro le barriere, piuttosto vicine specie in curva 1. A differenza di Daytona, non è obbligatorio cambiare i freni per le GT, e si rabbocca l’olio solo una o due volte.

Statisticamente, negli ultimi cinque anni solo il 2022 è stata una gara calma, con un lungo periodo di 4 ore di bandiera verde fino alla fine. Il 2023 invece si è chiuso con l’incidente tra le due Porsche e l’Acura #10, mentre erano in lotta per la vittoria. Simili e controversi episodi sono accaduti anche nel 2020

IMSA 12 ore Sebring Orari streaming
Immagini IMSA / LAT Images

GTP: Porsche lepre, ma pesa il BoP

Dopo aver vinto anche la 1812 km del Qatar, Porsche Penske Motorsport ha conquistato tre su cinque delle ultime gare IMSA e WEC in calendario, e Sebring è sulla carta piuttosto amica, le 963 erano già competitive lo scorso anno. Oltre alle due Penske ufficiali, le Porsche di JDC-Miller e Proton Competition potrebbero fare un altro passo avanti.


IMSA | 12h Sebring – Entry list completa: debutto americano per Lamborghini

Il BoP prevede un grande taglio del rapporto potenza/peso, che passa da 0,493 kW/kg a 0,484 per le 963, leggermente inferiore anche alle Acura, mentre Cadillac e BMW restano attorno a 0,491, così come Lamborghini. E’ bene notare che Porsche pesa in realtà 1049 kg, meno che a Daytona, mentre Cadillac è a 1060 kg e Acura scende a 1055 kg.

Cadillac, al via con la #01 e la #31, è l’altra squadra favorita, avendo conquistato le ultime 4 edizioni su 5 disputate, con Pipo Derani a caccia della quarta vittoria dopo quelle del 2018, 2019 e 2023. La notizia più rilevante della settimana è però il divorzio tra GM e Chip Ganassi Racing, che hanno annunciato la fine del loro contratto al termine della stagione, con Action Express che prenderà in carico l’intero programma IMSA con tutta probabilità.


Leggi anche:

WEC | Cadillac e Chip Ganassi Racing, fine della corsa: il divorzio al termine del 2024


Wayne Taylor Racing Andretti e Acura emergono da una Daytona torrida, in cui hanno sofferto il peso del BoP uscendone però con un podio, e l’obiettivo deve essere puntare a fare meglio, conquistando la vittoria che è mancata nel 2023.

BMW RLL e Lamborghini Iron Lynx partono da sfavoriti, per la M Hybrid V8 c’è ancora del lavoro da fare per raggiungere i migliori dopo una buona Daytona, mentre Lamborghini è al via con la nuova squadra di Matteo Cairoli, Romain Grosjean e Andrea Caldarelli, che difficilmente potrà puntare alla vittoria, vista l’auto ancora relativamente giovane rispetto alle altre LMDh, e un debutto OK, ma non perfetto in Qatar.IMSA 12 ore Sebring Orari TV

Immagini FerrariIn GTD-PRO e GTD potremmo vivere una gara davvero interessante, lo scorso anno trionfò la Porsche #9 Pfaff e la BMW #1 Paul Miller Racing in una gara senza troppi scossoni, quest’anno le cose potrebbero essere ben diverse. Sarà la terza gara delle nuove Corvette e Ford GT3, per le Mustang in particolare occorrerà una prova di maturità, visti i problemi di affidabilità, soprattutto le improvvise rotture della carrozzeria posteriore, che si sono verificate sia a Daytona che nel WEC.


Leggi anche:

IMSA | Nuovo regolamento tecnico per le vetture GTD nel 2025

Il BoP, dopo la polemica e le penalità post-Daytona per un presunto sandbagging di Ferrari e BMW (vedi qui), torna a basarsi sui risultati pregressi, con aggiustamenti vistosi specie per Ferrari, BMW e Porsche. Complessivamente, è molto difficile fare pronostici, specie con la Lexus #14 Vasser Sullivan, mattatrice del campionato 2023, che da due gare (Petit Le Mans e Daytona) non è in lotta per la vittoria per via di incidenti.

Capitolo LMP2: dopo la vittoria di ERA Motorsport, e un clamoroso debutto per il pilota Trackhouse junior Connor Zilisch, sarebbe interessante elencarli tra i favoriti. Daytona però ha escluso dalla lotta per la vittoria tante altre squadre forti, tra cui le due United con Ben Keating sulla #2 e Paul Di Resta sulla #22 e la #88 AF Corse, per cui aspettiamoci una lotta più serrata, con la #8 Tower Starworks, vincitrice lo scorso anno, e la #04 Crowdstrike APR tra le favorite.

La Lamborghini SC 63, il primo prototipo della casa di Sant'Agata
La Lamborghini SC 63, il primo prototipo della casa di Sant’Agata – Foto ©️ Lamborghini

Come seguire la gara: diretta gratuita in streaming su IMSA TV 12 ore di Sebring Orari

Gli spettatori italiani potranno ammirare lo spettacolo della 12 ore di Sebring grazie alla diretta streaming integrale trasmessa sul sito ufficiale del campionato IMSA TV, a cura di Radio Le Mans, facendo attenzione a disabilitare AdBlock e accettare i cookie.

Per seguire al meglio la gara è meglio sfruttare il live timing, a questo indirizzooppure nella versione fornita da PitNotes. Non manca poi il servizio Radio, con lo stesso commento di IMSA TV, disponibile anche su Radio Le Mans 2, e sul sito IMSA Radio, anche in streaming.

Programma e Orari TV 12 ore di Sebring 2024

Il programma della 12 ore di Sebring 2024 prevede tre sessioni di prove libere il giovedì, seguite dalle qualifiche alle 17:50 di venerdì, e poi la gara, che scatterà alle 14:40 italiane di sabato 17 marzo.

Il via della gara è stato anticipato di 50 minuti rispetto allo scorso anno, e con solo 5 ore di differenza dalla Florida a causa del divario nel passaggio all’ora legale, in Italia la gara terminerà alle 2:40 di domenica, un orario ben più abbordabile degli scorsi anni.

Giovedì 14 Marzo

  • 15:05 – 16:35 | Prove libere 1
  • 20:05 – 21:35 | Prove libere 2

Venerdì 15 Marzo

  • 00:45 – 2:15 | Prove libere 3
  • 17:50 – 18.55 | Qualifiche (diretta IMSA.TV dalle 17:45)
    • 17:50 – 18:05 – Qualifiche GTD e GTD-PRO
    • 18:15 – 18:30 – Qualifiche LMP2
    • 18:40 – 18:55 – Qualifiche GTP

Sabato 16 marzo

  • 14:30 | 12 ore di Sebring 2024 – Gara: bandiera verde dalle 14.40 | Diretta su imsa.tv
  • Arrivo alle 2:40 di Domenica 17 marzo

Vi terremo aggiornati sull’andamento della corsa sul sito e sul canale Telegram.

Immagini KWM Motorsports – La squadra americana pur in inferiorità numerica lotta per la vittoria nell’IMSA Michelin Pilot Cup, e punta al 2024 con un nuovo equipaggio

Le gare di supporto: al via la Michelin Pilot Cup e la Mazda MX-5 Cup

La 12 ore di Sebring avrà una ricca offerta di gare di supporto: da segnalare le due gare della Mazda MX-5 Cup da 45 minuti, il giovedì e il venerdì, e la gara da due ore della Michelin Pilot Challenge. Le Lamborghini Super Trofeo e la Porsche Carrera Cup North America sono entrambe al via delle rispettive stagioni.

Mercoledì 13 marzo

  • 21:05 – Qualifiche Mazda MX-5 Cup

Giovedì 14 marzo

Venerdì 15 marzo

Sabato 16 marzo

Copertina: Immagini Porsche AG Newsroom


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Segui tutte le notizie sulla 24 ore di Daytona 2024

Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter


 

Articoli Correlati

F1 | GP Abu Dhabi – Nuova regola della FIA dopo il sorpasso di Verstappen in pit-lane

Marco B.

IndyCar | Nashville GP – La grande occasione di Lundqvist, sostituto di Pagenaud

Lorenzo P

DTM | Mercato piloti – Addio in casa Lamborghini GRT dopo il ritorno di Engelhart

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.