Maggio 26, 2024
Paddock News 24
EnduranceIMSAPN24

IMSA | 12 ore di Sebring – Risultati dopo 6 ore: Acura ci prova, Cadillac torna in testa

Dopo metà gara, Cadillac continua a guidare la 12 ore di Sebring, ma davanti abbiamo visto anche Acura e Porsche: i risultati dopo 6 ore

Con metà gara completata, alla 12 ore di Sebring IMSA si inizia a fare sul serio: in questo quarto di gara la Acura #10 WTR Andretti è passata in testa guidando per un lungo periodo, ma le Cadillac rimangono le auto più convincenti, e alla fine la #31 Action Express si è ripresa la leadership nell’ultima sosta, vediamo le classifiche e i risultati finora.

In GTD e GTD-PRO la situazione resta fluida, anche se ci sono tre leader consistenti: la Lexus #14, la BMW #1 Paul Miller Racing e la Porsche #77 AO Racing, mentre in GTD la #57 Winward e la BMW #96 Turner si sono alternate al comando. Infine, in LMP2 la #52 Inter Europol ha assunto il comando. Tra i ritiri di nota troviamo la #99 AO Racing, per incidente, la #80 Lone Star Racing, e la #83 Iron Dames, per problemi tecnici.


Leggi anche:

IMSA 12 ore di Sebring – Risultati dopo 3 ore: dominio Cadillac, gara dinamica in GTD


Quarta ora

L’ora si apre sotto caution, per via del problema tecnico alla #88 AF Corse. La Porsche #7 è riuscita a sfruttare una sosta corsa per piazzarsi davanti alle Cadillac, che hanno guidato il primo quarto di gara. Da segnalare sotto caution

Alla ripartenza Aitken va subito all’attacco di Cameron, ma il pilota Porsche resiste e la #31 deve desistere dal suo intento. Dixon rimane buon terzo sulla #01, mentre la Porsche #85 di Westbrook, quarta, non regge il ritmo e subito scivola via. Dopo le soste le due Acura sono rimaste indietro, la #10 è ottava, la #40 addirittura 11a e dietro la Lamborghini #63, su cui è salito Grosjean.

Cameron non riesce a tenere Aitken dietro a lungo, la #31 passa la #7 dopo 12 minuti di bandiera verde con un gran sorpasso alla Sunset Bend, e poco dopo anche Dixon riporta l’altra Cadillac in seconda posizione.


Leggi anche:

IMSA | Svelato in largo anticipo il calendario 2025: inizio a Daytona il 25 gennaio


Poco dopo c’è un incidente che coinvolge la McLaren #9 Pfaff, che fora, la Lexus #12 GTD, la Porsche #5 Proton e parzialmente la Penske #6, ma tutti continuano malgrado qualche detrito in pista.

Sulla pista torna il sole, e Aitken allunga su Dixon e Cameron (quasi 20 secondi), quest’ultimo subisce il sorpasso dalla #85 JDC-Miller poco prima della sua sosta molto anticipata, come previsto.

In LMP2 la gara continua ad essere molto fluida, la #11 TDS Racing di Jensen supera la United #22 di Garg, seguito poi dalla #52 Inter Europol, la #81 DragonSpeed e la #2 United.

Nelle classi GT, la Porsche #77 AO Racing ha gestito bene la ripartenza, mantenendosi davanti alla BMW #1 Paul Miller e alla Corvette #3, mentre la Mercedes #57 Winward rimane al comando in GTD, con la Lexus #14 e la Ferrari #62 Risi, che ha perso una posizione alla ripartenza, subito dietro. Nelle retrovie alcune auto stanno finendo i tempi minimi dei piloti Bronze, tra questi la #47 CETILAR, che subisce un contatto abbastanza brutale da parte della Porsche #86 di Bachler.


Sul finire dell’ora due incidenti separati, che coinvolgono la #80 Lone Star Racing e la Ligier #33 Sean Creech causano la quarta caution della corsa.

Leader:

⚫️Cadillac #31 Action Express
🔵TDS Racing #11
🔴 BMW #1 Paul Miller Racing
🟢 Mercedes #57 Winward

Quinta ora  12 ore sebring IMSA

La Cadillac #31 è costretta prima a un rifornimento di emergenza, e poi a una sosta più lunga sotto caution per sostituire il muso, e poi a un’ultima sosta sempre sotto caution.

Ad emergere al comando è la BMW #25 di Yelloly, davanti alla Acura #10, le due auto che si erano fermate poco prima della caution, che guidano quindi alla ripartenza, davanti alla Porsche #7, veloce ai pit, la Cadillac #01 e la Acura #40. Albuquerque però subito si sbarazza di Yelloly alla ripartenza, andando in solitaria.

In GTD-PRO, la Lexus #14 è tornata al comando con Barnicoat, sempre fermandosi appena èprima della FCY, davanti alla Porsche #77 AO Racing e alla BMW #96 Turner Motorsport, leader GTD. La Ferrari #62 Risi Competizione ha perso in questo ciclo di soste, per via di un problema con la anteriore destra, finendo nelle retrovie del gruppo.

Un contatto tra la Lamborghini #78 di De Francesco e la Corvette #3 di Juncadella lascia un grosso detrito in pista, c’è di nuovo una Full Course Yellow, stavolta breve, e dopo 4 minuti si riparte.

In LMP2 intanto è battaglia tra due favoriti, Hyett sulla #99 e Keating sulla #2, dopo un errore di Keating in Curva #10. La #2 United però rimane davanti alla #99, la prima posizione è andata alla #52 Inter Europol di Nick Boulle, davanti alla #22 United. La #2 United deve poi scontare anche un drive through.

La Acura #10 lentamente guadagna sulla #25 e più nettamente sulla Porsche #7, con le Cadillac in un ruolo di rincalzo per la prima volta in gara.

Leader:

⚫️Cadillac #31 Action Express
🔵TDS Racing #11
🔴 BMW #1 Paul Miller Racing
🟢 Mercedes #57 Winward

Sesta ora 12 ore sebring IMSA

In GTD e GTD-PRO continuano le schermaglie, che vedono la Ferrari #62 Risi Competizione, la Corvette #4 e la Ford #65 protagoniste. La #62 guadagna posizione e si porta 7a di classe dopo il problema ai pit.

In GTP le soste vedono la Cadillac #31 fermarsi prima di tutti gli altri, e sfruttando le gomme calde rientra dietro Albuquerque e davanti Yelloly. La #01 al contrario si ferma un giro dopo gli altri, ma Van Der Zande si difende duramente e rimane in terza posizione davanti a Yelloly sulla BMW #25 e alla Porsche #7. La Porsche #6 nel frattempo soffre a causa di danni nella clip frontale, la clip sarà sostituita nella sosta successiva.

Alburquerque dopo la sosta rimane sotto pressione da parte di Blomqvist, mentre Yelloly controattacca e supera Van Der Zande.

La #99 AO Racing “Spiky” di Hyett finisce nelle barriere di curva 11, causando una caution. Poco prima quasi tutti in GTP, tranne la #85 JDC-Miller e la #5 Proton si precipitano ai box. Ad uscirne per prima è la Cadillac #31 Action Express con Derani, davanti alla #10 di Taylor e alla Porsche #7 di Nasr.

In LMP2, la #74 Riley aveva preso la prima posizione prima di questa caution, ma le strategie riportano la #52 Inter Europol al comando.

Leader:

⚫️Cadillac #31 Action Express
🔵TDS Racing #11
🔴 BMW #1 Paul Miller Racing
🟢 Mercedes #57 Winward

Risultati 12 ore sebring dopo 6 oreCopertina: Wayne Taylor Racing with Andretti


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter


 

Articoli Correlati

F1 | Ferrari: svelate le nuove tute di Leclerc e Sainz per il GP di Las Vegas

Simona Puleo

MotoGP | GP Spagna – Sintesi Qualifiche: Marc Marquez conquista la 93 pole della carriera

Camilla L.

F3 | GP Ungheria – Sprint Race: Minì trionfa, Bedrin terzo beffato da Bortoleto all’ultima curva

Michele Guacci

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.