Luglio 24, 2024
Paddock News 24
WEC

24 ore di Le Mans | Risultati Hyperpole: Porsche batte Cadillac per la pole position!

Hyperpole al cardiopalma dopo un lungo ritardo, Porsche batte Cadillac sul filo di lana all’ultimo giro, seconda fila Ferrari: i risultati

Porsche conquista la pole position alla 24 ore di Le Mans 2024, la #6 Penske di Kevin Estre ha battuto di appena 148 millesimi la Cadillac #2 di Alex Lynn sotto la bandiera a scacchi, in un finale al cardiopalma: vediamo i risultati della Hyperpole.

La sessione è iniziata in ritardo di 35 minuti a causa di un grosso incidente nella prima corsa della Road To Le Mans, che ha richiesto oltre un’ora di lavoro per ripristinare le barriere. Le temperature sono scese, e inoltre la pista è entrata in una perturbazione con una certa quantità di umidità sul circuito. Tutto questo ha creato una situazione strategica molto bizzarra, dove alla fine è stato importante la quantità di carburante a bordo.

Hypercar 24 ore le mans risultati hyperpole

La situazione al via della Hyperpole era incerta: c’era ancora la possibilità di pioggia, spingendo tutti a mettere un tempo sui monitor il prima possibile.

Nel primo tentativo dell’Hyperpole le due Ferrari ufficiali hanno inizialmente guadagnato la prima fila con tempi sul 3:26 medio basso. Tuttavia, i crono registrati da Fuoco e Pier Guidi, i piloti scelti per l’Hyperpole, erano ancora alti, visto che lo scorso anno, il crono di Fuoco era di 3:22.9.

La Cadillac #3 del pilota di casa Sebastien Bourdais si è messo quindi in testa in 3:25.294, con un gran giro, mentre la BMW #15 di Dries Vanthoor non è stata altrettanto competitiva, rimanenendo sul piede de 26.7.

Bourdais sorprendentemente ha deciso per un terzo giro lanciato, chiudendo in 3:24,816, mentre tutti gli altri sono tornati ai box per il secondo set di gomme.


Leggi anche:

24 ore di Le Mans | Risultati Qualifiche: BMW sorprende davanti a Cadillac e Ferrari!


 

Arriva quindi il colpo di scena durante l’inizio del secondo run: Dries Vanthoor, nel corso del suo primo giro lanciato, finisce nelle barriere alla Indianapolis, in un incidente simile a quello di ieri nelle FP2. La bandiera rossa impedisce a diversi piloti, tra cui Fuoco, di migliorarsi, fattore che diventerà critico poco dopo.

La Cadillac #3 infatti decide di non tornare in pista, convinta di non avere più niente da migliorare e forse anche per mancanza di carburante.

Alla ripartenza infatti la #50 è l’auto che ha meno benzina di tutti, potendo fare un solo giro lanciato, che però spreca con una derapata alla Chicane Dunlop. Il tempo di della #51 di Pier Guidi non basta ad eguagliare Bourdais, mentre dietro i primi giri lanciati di Alex Lynn sulla Cadillac #2 e Kevin Estre sulla Porsche #6 sembrano promettenti per un secondo giro lanciato.

I due, a differenza di Pier Guidi, si migliorano nel secondo giro lanciato, dove malgrado il miglior terzo settore per Alex Lynn a spuntarla è la Porsche #6 di Kevin Estre, per appena 148 millesimi, in 3:24.634.

Sarà quindi una prima fila Porsche-Cadillac, con la Cadillac #3 seconda a causa della penalità ricevuta dalla #2 dopo l’incidente di Spa, le due Ferrari scatteranno in seconda fila, la Alpine #35 e la JOTA #12 occuperanno la terza fila e infine la Cadillac #2 e la BMW #15 saranno in quarta fila, la #15 come la Toyota #7 ieri ha perso tutti i tempi.

Per Porsche questa è la 19a pole position a Le Mans.


Immagini AO Racing

LMP2 – Delatraz imperioso e pole per AO Racing

La #14 AO Racing “Spiky” conquista la pole position LMP2, con Louis Delatraz sempre in controllo della prima posizione, malgrado gli insidiosi avversari rimasti in questa classe.

Job Van Uitert porta la #28 IDEC Sport in seconda posizione, a 2 decimi dalla #14, poi troviamo la #65 Panis Racing e la #23 United Autosport, la #22 United Autosports e la #37 COOL Racing di Jakobsen, quest’ultimo era parso inizialmente il principale avversario per Delatraz, ma non si è migliorato abbastanza nel secondo run chiudendo a 6 decimi. La quarta fila sarà occupata dalla #33 DKR Engineering e dalla #10 Vector Sport.


Leggi anche:

24 ore di Le Mans 2024 | Le brevi di mercoledì


24 ore di Le Mans Risultati Hyperpole LMGT3
Foto DPPI / FIA WEC

LMGT3 – Pole position McLaren grazie a Brendan Iribe

Per la prima volta nella storia del WEC McLaren conquista una pole position, lo fa con la #70 Inception Racing di Brendan Iribe, che ha battuto di 8 decimi la Porsche #92 Manthey di Alex Malykhin e la Ferrari #66 JWM Motorsport di Giacomo Petrobelli.

Completano la griglia la Ford #77 Proton di Hardwick, la Aston #27 Heart of Racing di Ian James, la Aston #777 D’Station di Hoshino e poi la Corvette #82 di Koizumi, e la Lamborghini #60 Iron Lynx di Schiavoni.

Questo malgrado un incidente nel corso dell’ultimo giro lanciato che

Classifica Hyperpole 24 ore le mans risultati hyperpole

24 ore di Le Mans Risultati Hyperpole

 

Copertina: Porsche AG


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter


 

Articoli Correlati

WEC | Le classifiche dopo la 6 ore di Spa [Round 3/8]

Antonio Etienne Villa

Formula E | Maranello punterà sull’elettrico? Quali prospettive in Ferrari

Lorenzo P

WEC | UFFICIALE il rinnovo tra Ferrari e Calado per proseguire l’avventura in Hypercar

Francesco Zazzera

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.