Maggio 26, 2024
Paddock News 24
EnduranceWEC

WEC | 6 ore di Portimao – L’Anteprima Ferrari: “Fiduciosi per la gara”

Ferrari si prepara a fare un passo avanti nel WEC con la 6 ore di Portimao: le dichiarazioni della squadra

La 1000 miglia di Sebring è stato un debutto positivo per la Ferrari 499P in Hypercar, ma la squadra, dopo una pole e un terzo posto in gara sa che c’è ancora tanto da migliorare per arrivare ai massimi livelli nel WEC, a partire dalla 6 ore di Portimao.

Sebbene il debutto della 499P sia stato molto positivo, posizionandosi dietro alle due Toyota per passo in gara, sono state notate anche alcune mancanze nella gestione delle gomme e dei pit stop, che la squadra di Antonello Coletta punta a migliorare, se non a colmare del tutto, su una pista dove il Cavallino ha svolto migliaia di chilometri nei test invernali.

WEC 6 ore di Portimao Ferrari dichiarazioni
Immagini Ferrari media Site

Antonio Fuoco, pilota 499P #50

“Dopo la pole position e il terzo posto in gara a Sebring le aspettative sono alte, cercheremo di fare del nostro meglio anche in Portogallo, lavorando per ottenere il massimo dalla nostra Hypercar. Portimão è una pista molto tecnica che mette in difficoltà le gomme: considerate anche le temperature che troveremo, la gestione dei pneumatici sarà un fattore fondamentale. Come equipaggio della 499P numero 50 credo che stiamo facendo un buon percorso all’interno di un lavoro di squadra dove il gruppo condivide i medesimi obiettivi. Cercheremo di proseguire su questa strada anche in Portogallo”.

Miguel Molina, pilota 499P #50

 “A Sebring abbiamo ottenuto un ottimo risultato che ci dà fiducia, ma a Portimão ripartiamo con umiltà e la consapevolezza che il lavoro da fare per continuare a crescere è ancora lungo. Seguiremo questa direzione rimanendo concentrati e cercando di evitare ogni errore su una pista che personalmente apprezzo molto. Il tracciato è tecnico e caratterizzato da alcuni punti impegnativi come l’ultima curva dove un ulteriore elemento di difficoltà potrebbe essere rappresentato dal traffico”.

Nicklas Nielsen, pilota 499P #50

“Arriviamo a Portimão fiduciosi per la gara su una pista dove abbiamo organizzato dei test positivi prima dell’inizio della stagione. Abbiamo una buona base di partenza, anche se le condizioni che si verificano in gara sono differenti rispetto a quelle dei test. Sarà interessante verificare i progressi che abbiamo fatto. Il tracciato portoghese, come è stato Sebring all’esordio, è molto impegnativo per le vetture: l’obiettivo sarà quello di completare una gara priva di problemi, continuando a fare progressi”.

Alessandro Pier Guidi, pilota 499P #51

“Portimão mi piace parecchio, considerato il calendario del FIA WEC nel mio ideale podio occupa la terza posizione dopo Spa e Le Mans. La pista è medio-veloce, bella e divertente da guidare con la Hypercar. Vi sono tanti punti “ciechi”, con frenate in combinato, una caratteristica che rende questo autodromo sfidante per i piloti e le vetture. Dopo Sebring l’obiettivo come team sarà quello di terminare di nuovo sul podio, magari questa volta cercheremo di conquistare questo risultato noi della 499P numero 51. Gli avversari? Al momento ritengo Toyota favorita, noi dovremo lavorare per colmare il gap e fare un ulteriore passo in avanti nella gara in Portogallo”.

James Calado, pilota 499P #51: “La pista è molto impegnativa considerati i continui saliscendi e alcune curve “cieche”, ma allo stesso tempo è divertente da guidare. L’ultimo settore di Portimão è il più difficile, con una curva finale che affrontiamo quasi a pieno gas. La gestione delle gomme in particolare sul lato sinistro sarà una delle chiavi principali per fare bene alla 6 Ore in Portogallo. Dopo la prima gara in America l’obiettivo per il secondo weekend è quello di provare a ottenere un miglior risultato con la nostra Hypercar. Siamo fiduciosi”.

Antonio Giovinazzi, pilota 499P #51

“I punti più difficili di Portimão? Curva 1, che è davvero veloce, e la penultima curva, molto lunga e ‘scivolosa’, che richiede un’assoluta precisione di guida prima di immettersi sul rettilineo principale. Dopo un buonissimo inizio per Ferrari a Sebring, gli obiettivi in Portogallo sono quelli di continuare a crescere, senza replicare gli errori commessi all’esordio, e cercare di portare la massima pressione a Toyota che, come visto in America, è la favorita in questo momento”.

Antonello Coletta, Head of Attività Sportive GT

“Dopo l‘ottimo esordio in America ci presentiamo a Portimão per continuare nel nostro percorso di evoluzione della vettura e della gestione della stessa. Con pazienza e umiltà vogliamo proseguire questo cammino, consapevoli che ci troviamo solo all’inizio di un capitolo sportivo lungo e complesso. Ovviamente arriviamo in Portogallo per ottenere il miglior risultato possibile su di una pista molto impegnativa e sfidante per la vettura, in particolare sul piano dell’affidabilità, la quale sarà una variabile da tenere in considerazione”.

Ferdinando Cannizzo, Head of GT and Sports Race Cars Ferrari 6 ore portimao WEC

“Durante la 6 Ore di Portimão il primo campo da presidiare sarà l’affidabilità, un aspetto di particolare importanza per la nostra Hypercar essendo una vettura ancora giovane, il quale rappresenta un fattore-chiave per il risultato in gara. Rispetto a Sebring, dove abbiamo ottenuto un risultato positivo, speriamo inoltre di fare un passo in avanti in termini di competitività: stiamo lavorando con il massimo impegno per ridurre il gap rispetto ai principali concorrenti”.

Copertina: Ferrari Media Center


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

Articoli Correlati

GT World Challenge Europe | 3 ore del Paul Ricard – Vittoria per la BMW ROWE sulla Lamborghini Iron Lynx

Alessandro P

WEC | “L’obiettivo era restare con loro”, le ragioni di un ex pilota Toyota sul debutto in LMGT3

Alessandro P

12 ore del Mugello | Anteprima, orari ed entry list

Francesco Ghiloni

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.