Maggio 19, 2024
Paddock News 24
EndurancePN24WEC

WEC | Obiettivo Le Mans – Coletta: “Ferrari vuole il podio”

L’edizione numero 91 della 24 Ore di Le Mans, quarto appuntamento della stagione WEC, sarà per Ferrari un banco di prova assai probante, dopo i buoni risultati ottenuti fin qui dalla 499P

Quello tra Ferrari e Le Mans è un connubio storico, sebbene nel WEC si tratti di ‘una prima volta’, almeno per ciò che concerne la classe Hypercar, ma non certamente tra i prototipi.

In effetti, l’ultima volta che la compagine di Maranello – in veste ufficiale – aveva gareggiato per la classifica assoluta, era stato nel 1973. In quell’edizione, vinta dalla Matra di Pescarolo e Larrousse, la 312 PB di Merzario e Carlos Pace si era classificata seconda.

WEC Le Mans Ferrari
La Ferarri 312 PB di Merzario e Pace, in gara nel 1973 – Ferrari Website Credits

A cinquant’anni di distanza – e dopo anni di successi nelle categorie Gran Turismo – la Ferrari cercherà di riprendere un discorso interrotto, legittimando le proprie ambizioni sulla base dei buoni risultati che le 499P hanno raccolto nelle prime tre gare della stagione.

Attualmente, la Casa di Maranello è seconda nella classifica riservata ai costruttori, con un distacco di 33 lunghezze dalla Toyota. La 24 Ore di Le Mans, per altro, assegnerà un punteggio maggiorato, rispetto alle altre gare. I vincitori, infatti, porteranno a casa ben 50 punti.

Una logica che potrebbe avere delle importanti ripercussioni in entrambe le classifiche.

Il programma della gara

La 24 Ore di Le Mans si svilupperà secondo un programma ben definito. Dopo le prove del 4 giugno (con due sessioni di libere), mercoledì 7 giugno si svolgeranno le prove libere 1 dalle 14, le qualifiche dalle 19 e un secondo turno di libere dalle 22.

In secondo luogo, giovedì 8 giugno si terrà un terzo turno di libere. Terminate le quali, dalle 15, le otto vetture più veloci in qualifica parteciperanno alla Hyperpole dalle ore 20. La giornata si concluderà con il quarto turno di libere, dalle ore 22.

La gara scatterà alle ore 16 di sabato 13 giugno.

WEC Le Mans Ferrari
Le due 499P in pista – Official Ferrari Website Credits

Come di consueto, almeno per la stagione 2023, AF Corse Ferrari schiererà due vetture.

La numero 50, con l’equipaggio formato da Antonio Fuoco, Miguel Molina e Nicklas Nielsen. L’altra 499P – la numero 51 – sarà invece condivisa da Alessandro Pier Guidi, James Calado e Antonio Giovinazzi.

Gli obiettivi Ferrari

Nelle consuete dichiarazioni della vigilia, Antonello Coletta e Ferdinando Cannizzo hanno offerto una panoramica sulle ambizioni del Cavallino.

In particolare, Coletta (responsabile Endurance e GT Ferrari) – al netto del portato storico dell’evento – ha posto in Le Mans un ulteriore momento di crescita per la Ferrari. “Le prime tre gare sono state positive. In particolare, le nostre Hypercar hanno dimostrato di essere affidabili e competitive. Nonostante tutto, noi siamo rimasti comunque umili”.

Il dirigente italiano ha poi aggiunto: “Ci presentiamo alla 24 Ore con l’ambizione di conquistare un posto sul podio. Lo spirito di squadra e dei piloti che ci ha accompagnato sin dall’inizio, ci dà fiducia anche questo appuntamento storico”.

Cannizzo (responsabile tecnico Endurance) ha sottolineato il lungo lavoro di preparazione verso la classica francese. “Abbiamo ripercorso con attenzione tutte le gare disputate finora, cercando d’imparare dagli errori, individuando e lavorando sulle aree di miglioramento, valutando al simulatore gli assetti e le strategie. In questa gara l’affidabilità sarà un aspetto cruciale, soprattutto per noi. In tale ottica, dovremo prestare molta attenzione a tutti i dettagli. Sono stati mesi di lavoro davvero intensi e non vediamo l’ora di partire”.


Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Copertina: Official Ferrari Website Credits

Articoli Correlati

F1 | Jules Bianchi: l’amaro di una tragedia che poteva essere evitata

F1 | GP Qatar, il dubbio che scuote il paddock, Ferrari poteva sistemare prima del GP la SF23 di Sainz?

Maria Grazia De Sanctis

DTM | Test Red Bull Ring – Day 2: Mercedes chiude davanti con Engel, ottimo esordio in BMW per Rast

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.