Febbraio 26, 2024
Paddock News 24
F1JapaneseGPPN24

F1 | GP Giappone – Le Pagelle della gara di Suzuka

Verstappen “promossissimo”, ma bene anche le McLaren e le Ferrari: ecco le nostre Pagelle del GP del Giappone di F1.

Max Verstappen regala il Campionato Costruttori alla Red Bull, Lando Norris tiene un ritmo forsennato e Oscar Piastri raccoglie il suo primo (vero) podio: ecco le nostre Pagelle del GP del Giappone di F1!

Pagelle Piloti

F1 GP Giappone Pagelle
Max Verstappen vince il GP del Giappone – @redbullracing on X

Max Verstappen – 10 e Lode

La lode arriva per due motivi. Il primo è che, con questa vittoria, Max Verstappen consegna il secondo Mondiale Costruttori consecutivo a Red Bull. Il secondo è che, dopo Singapore, un dominio di questa entità è il perfetto contorno alle risposte stizzite a chi cita la TD018. L’olandese domina e, almeno per questa stagione, dominerà ancora.

Lando Norris – 9

L’unico pilota a poter anche solo immaginare di reggere il ritmo di Verstappen. Dopo Singapore, arriva un altro grande secondo posto per l’inglese della McLaren, che continua a sottolineare, se mai ce ne fosse bisogno, che anche lui è fra i giovani più forti in griglia. Veloce, cinico, aggressivo. La vittoria arriverà.

Oscar Piastri – 8

Si fa sorprendere al via da Norris, ma poi porta a casa una buona prestazione e un preziosissimo doppio podio per McLaren. Fra l’altro, è anche il suo primo vero podio, dopo la Sprint Race del Belgio. Andare forte su circuiti come Spa-Francorchamps e Suzuka non è roba da tutti. L’Alpine si sta mangiando mani, polsi e pure braccia.

Charles Leclerc – 7.5

Il voto dovrebbe essere molto più alto ma, per tradizione, assegniamo un piccolo bonus a chi finisce sul podio (un po’ come al fantacalcio). Charles risponde alla grande alle critiche dopo Monza e Singapore, tirando fuori il massimo possibile da una SF-23 che si impone sempre più come seconda/terza forza del Mondiale. Tornerà presto a brillare.

Lewis Hamilton – 7

Anche per l’inglese, il voto dovrebbe e potrebbe essere più alto. Hamilton guida una grande gara, in costante lotta con il compagno George Russell. Fa valere tutta la sua sconfinata esperienza per tenere dietro i rivali e risalire in quinta posizione, nel finale di gara. La prossima stagione, se Mercedes fosse della partita, il buon Lewis non sarà da meno.

Pagelle Scuderie

F1 GP Giappone Pagelle
Red Bull vince il secondo Mondiale Costruttori consecutivo – @redbullracing on X

Red Bull – 10 e Lode

Direttiva o no, gomma o no, è arrivato il secondo Mondiale Costruttori consecutivo. La Formula 1 è in primis ingegneria e bisogna togliersi il cappello davanti al lavoro svolto a Milton Keynes. La RB19 è un capolavoro e Max Verstappen ne è l’interprete perfetto. Null’altro da aggiungere.

McLaren – 9.5

Togliamo mezzo voto perché non è un vittoria, ma la McLaren è stata l’unica scuderia, a Suzuka, ad essersi avvicinata al ritmo della Red Bull. Negli scorsi giorni abbiamo già lodato il lavoro di Andrea Stella, ma è sempre bene sottolinearlo. Anche in Giappone, il team di Woking si presenta competitivo e conduce una gara praticamente perfetta, per il primo doppio podio stagionale.

Ferrari – 8.5

Con una più oculata gestione gomme nel weekend e un po’ di sfortuna in meno, forse Carlos Sainz sarebbe potuto arrivare alle spalle di Leclerc. In ogni caso, su un tracciato antagonista della SF-23, la Ferrari non sbaglia nulla e sogna persino il podio. I miglioramenti ci sono, nel team sta rinascendo la fiducia: il 2024 non è poi così lontano.

Menzioni Speciali

F1 GP Giappone Pagelle
Fernando Alonso chiude ottavo il GP del Giappone – AstonMartinF1 on X

Sergio Perez – 2

Come le penalità prese in pista per errori banali. Se Red Bull avesse corso con due Perez, questo Mondiale, probabilmente gli avversari avrebbero trovato il modo di surclassarli. Dopo Miami, il 2023 è diventato un anno da incubo per il messicano, che deve ritrovare sé stesso. Noi glielo auguriamo.

Fernando Alonso – 6.5

È un voto crudele, meriterebbe di più, ma da qualche gara si sta intravedendo di nuovo quel Fernando a cui siamo stati abituato in McLaren e Alpine. L’Aston Martin affonda, ormai staccata dal gruppo McLaren-Ferrari-Mercedes anche su un tracciato che sarebbe dovuto esserle amico. Lui, in sofferenza, comincia a mostrare più di qualche segno di cedimento…

Liam Lawson – 7

Fuori dai punti, okay. Ma undicesimo, davanti a Yuki Tsunoda, il pilota di casa dell’AlphaTauri, la scuderia che ha deciso di metterlo in panchina per la prossima stagione. Un crimine contro il motorsport.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 Academy | Red Bull blocca tre sedili per la stagione 2024

Francesca Brusa

WEC | 8 Ore del Bahrain – Verso il gran finale, con la voglia di stupire: la Ferrari dovrà faticare?

Lorenzo P

DTM | Allarme in casa BMW: il ritiro di Rast a Oschersleben causato da un cedimento strutturale

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.