Febbraio 26, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Il dominio Red Bull sui social media: declino annunciato?

Un nuovo caso studio ha rivelato come il dominio di Max Verstappen e del suo team stia influendo sul calo di interesse da parte degli utenti sui social media.

Buzz Radar, azienda di social intelligence e di analisi di quelli che sono i modelli di social media nell’ultimo decennio, ha sottolineato come la stagione che si sta disputando abbia innescato un’inversione di rotta su quello che era il trend di crescita esponenziale della Formula 1 negli ultimi anni.

f1 social media f1
Buzz Radar evidenzia quello che è il declino delle interazioni social riguardo la Formula 1 – © F1

In molti sospettavano la cosa già da un po’, indicando come colpevoli Max Verstappen e il suo dominio con la Red Bull; una supremazia che ha portato gli utenti a perdere interesse e voglia di mettersi in discussione nell’universo dei social.

Il caso studio, intitolato “Abbiamo raggiunto il picco della F1?” mette in chiaro come il 2022, favorito dalla continua lotta al titolo dell’anno precedente ed anche dagli aggiornamenti al regolamento, sia stato dichiarato come il punto più alto di share per a F1 negli ultimi anni. Il rovescio della medaglia che si sta vivendo quest anno – spiega Buzz Radar – continuerà fino a quando le gare non torneranno ad essere più combattute!”

Grazie ad una combinazione analitica di dati umani e scaturiti dall’uso di intelligenza artificiale, la società ha scoperto come il campionato stia subendo una drastica inversione di rotta. Nei soli primi 5 mesi del 2023 e menzioni sono infatti diminuite di più del 70%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un calo che è stato evidente anche nell’acquisire utenti, con un –47% di nuovi follower.


Leggi anche: F1 | RayBan x Meta: Charles Leclerc testimonial d’eccellenza


Il report continua poi con quelli che sono i dati rispetto ai contenuti relativi al mondo della massima serie. Se da una parte diminuiscono le reazioni positive, dall’altra si sta notando una crescita di quello che è l’uso di aggettivi negativi associati alla F1. “Noioso” e “fastidioso” sono parole con cui gli utenti descrivono sempre con più frequenza le gare che favoriscono un range dal segno meno.

Sebbene questi risultati non siano di incoraggiamento, la società riconosce come la Formula 1 rappresenti un caso eccezionale riguardo la crescita di audience nell’ultimo decennio. Rispetto infatti ad altri sport è tra i migliori, preceduta solo dalla Indian Premier League e dalla UEFA Champions League. Primato che invece è riuscita a guadagnare dai follower provenienti dal cross-channel. 14 milioni di nuovi utenti sono approdati sui canali social solo nel 2021. Ciò ha portato la Formula 1 ad essere eletta come disciplina sportiva con la crescita più rapida rispetto a qualsiasi altro sport d’elite del momento.

Immagine di copertina: ©RedBullRacing


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | La Formula 1 inaugura a Madrid l’esposizione “F1 Exhibition”

Alice Mattei

F1 GP Belgio – Qualifiche, Leclerc: “Ho cambiato stile di guida”

Antonio Spina

F1 | Max Verstappen fischiato ad Austin, le cause secondo il pilota

Simona Puleo

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.