Febbraio 26, 2024
Paddock News 24
FormulaEPN24

Formula E | Berlino E-Prix 2023 – I punti chiave del weekend di Tempelhof

Le due gare di Formula E a Berlino concludono la prima metà di stagione. Andiamo a vedere i punti chiave del weekend di Tempelhof.

Il mondiale di Formula E ha fatto tappa a Berlino con le vetture di Gen 3 al debutto sulla pista dell’aeroporto di Tempelhof. Due gare tra conferme e prime volte e tanta, tantissima azione in pista.

Jaguar ed Envision: Evans e Cassidy protagonisti

A Berlino è arrivata la conferma: il powertrain Jaguar è l’anti Porsche di questa metà di stagione di Formula E. Nella giornata del sabato Sebastien Buemi ha ottenuto la pole position mentre la vittoria è andata a Mitch Evans con Cassidy che è arrivato a punti con delle polemiche con il compagno di squadra. In gara 2, al termine di una lotta serrata Cassidy ha ottenuto la prima vittoria in stagione, il quarto podio in cinque gare. Risultato? Meno quattro da Pascal Wehrlein.

Nick Cassidy impegnato a tenere dietro il gruppo, Credit: Alessandro P, F1inGenerale

Maserati, che bellezza!

A Tempelhof è arrivato il primo podio di Maserati in volata, al termine di una gara 1 che ha visto Maximilian Gunther in lotta per la vittoria e con il giro veloce.

È un momento positivo per il team, dopo i grandi passi in avanti in qualifica“, ha dichiarato Gunther a F1INGENERALE. “Per Monaco abbiamo già delle strategie su come migliorare il nostro pacchetto tecnico.”

Mortara d’altra parte non aveva il passo per stare con i primi:

Abbiamo speso tanto durante la prima fase di gara per risalire posizioni e anche il bilanciamento a fine gara non era ottimale”, ha sottolineato a F1INGENERALE.

Il pilota tedesco si è poi rifatto in gara 2 portando ulteriori punti. Mortara, dopo i punti in gara 1, è stato costretto al ritiro per un contatto.

formula e berlino maserati gunther
Maximilian Gunther con la Maserati Tipo Folgore, Credit: Alessandro P per F1inGenerale

 


Leggi anche: Formula E | Berlino E-Prix – Mortara e la difficoltà con le Gen 3: “È difficile trovare il limite quando non hai la piena fiducia nella vettura”


ABT ruba la scena della domenica: pole e primi punti

Il team ABT fino a Berlino aveva trovato difficoltà anche a causa del problema della sospensione posteriore fornita da Mahindra. Zero punti raccolti nelle prime sei gare, senza aver gareggiato a Città del Capo per questioni di sicurezza.

In un clima variabile con pista bagnata, Robin Frijns e Nico Muller sono arrivati a giocarsi la pole position e monopolizzare la prima fila. Con l’asciugarsi della pista, il gara sono stati sfilati dal gruppo ma Muller ha tenuto duro e ha portato a casa una nona posizione.

Questo risultato va preso per come è“, ha sottolineato Nico Muller a F1INGENERALE. “In condizioni di pista asciutta abbiamo difficoltà in termini di prestazione ed efficienza. Il nostro obiettivo è ragionare di gara in gara e raccogliere quanto più possibile.” 

Le due ABT Cupra davanti a tutti nei primi giri di gara 2, Credit: Alessandro P per F1inGenerale

Vergne e Werhlein, leggasi costanza

Se Nick Cassidy si è portato a meno quattro in classifica, il merito è anche di Pascal Wehrlein. Il tedesco di Porsche, in un weekend non eccellente ha rimediato in danni portando la vetture a punti in entrambe le gare. Stessa cosa per un altro inseguitore, Jean-Eric Vergne che con la sua DS Penske ha ottenuto punti in gara 1 e un podio e giro veloce in gara 2 mettendosi in scia a Cassidy in classifica piloti.

Jean-Eric Vergne impegnato con la sua DS Penske, Credit: Alessandro P per F1inGenerale

Dennis ritrova il podio

Dopo quattro gare di digiuno, Jake Dennis in gara 2 centra il podio alle spalle di Cassidy. Sebbene in classifica sia stato passato da Cassidy e Vergne, il pilota di Andretti è ancora in lotta per il titolo ma resta il rimpianto di tanti punti persi.

 


Rimani sempre aggiornato sulla Formula E entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

 

 

Articoli Correlati

F1 | Nasce un programma di sviluppo per le pilote donne: More than Equal apre le candidature

Vanessa Cravotta

F1 | GP Abu Dhabi – Risultati FP1: Russell davanti a tutti

Simone Dicanosa

Formula E | Londra E-Prix – TAG Heuer Porsche per l’impresa impossibile, Wehrlein: “L’obiettivo resta la classifica a squadre”

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.