Maggio 21, 2024
Paddock News 24
FormulaE

Formula E | Berlino E-Prix – Gara 2: Cassidy trionfa davanti a Dennis e Vergne

Ancora un E-Prix spettacolare a Berlino per la Formula E, ad avere la meglio è stato Nick Cassidy per il suo primo successo stagionale. Crollate le ABT Cupra partite in prima fila, sul podio salgono Dennis e Vergne.

Il doppio appuntamento di questo fine settimana del mondiale di Formula E a Berlino ha già regalato grandi emozioni tra l’E-Prix di ieri e le qualifiche di questa mattina.

Formula E Berlino E-Prix gara Frijns ABT Cupra
Robin Frijns, Poleman delle qualifiche. Foto: Alessandro P, credits F1inGenerale

La sessione di qualifiche della mattinata è stata bagnata ed ha così rimescolato le carte in tavola. Il team solitamente fanalino di coda, ABT Cupra, ha conquistato tutta la prima fila con Robin Frijns in Pole davanti a Nico Muller.

Scatterà dalla quinta posizione il vincitore dell’E-Prix di ieri Mitch Evans, mentre la gara si prospetta in salita per le Maserati con Mortara dalla sedicesima casella e Gunther dalla ventunesima.


Leggi l’intervista fatta ad Edoardo Mortara: Formula E | Mortara e la difficoltà con le Gen 3: “È difficile trovare il limite quando non hai la piena fiducia nella vettura”


Rimani sempre aggiornato sulla Formula E entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Cronaca della gara

Segui in diretta l’E-Prix di Berlino di Formula E. La cronaca inizierà alle 14.55, la pagina si aggiorna automaticamente ogni 90 secondi. Ricordiamo che la gara è visibile in chiaro su Italia 1.

14:55 – Buona domenica, è tutto pronto per lo spettacolo della Formula E da Berlino!

14:57 – Splende il sole all’aeroporto di Tempelhof, rivedremo i valori in campo proposti ieri?

15:00 – Ricordiamo il numero di giri, 40, e la posizione dell’attack mode in curva 6, uno dei principali punti d’attacco insieme a curva 1-2 e curva 9.

15:03 – I piloti si apprestano ad effettuare il burnout, prossimo aggiornamento allo start!

15:04 – Come non detto, c’è un invasione di pista da parte di alcuni attivisti che si siedono in pista sulla griglia di partenza.

Immagine

15:06 – Gli steward hanno portato via gli invasori e adesso attendiamo indicazioni dalla direzione gara sulle procedure di partenza.

15:09 – Comunicazioni via radio di Scot Elkins, finalmente possiamo partire!

Partenza: Start piuttosto tranquillo da parte di tutti, Frijns mantiene la testa della gara davanti a Muller e Buemi.

G1: Rowland è sceso in ultima posizione, Hughes e Lotterer sono gli unici ad aver migliorato la loro posizione iniziale di due posti.

G2: Prova a risalire subito Bird su Jaguar passando sia Vandoorne che Da Costa, incassando anche una leggera sportellata con il portoghese.

G3: Da Costa riprende la posizione su Bird, Frijns e Muller attivano il loro primo attack mode (1 minuto).

G4: Anche Buemi va in attack mode, Bird scivola dodicesimo perdendo posizioni su Vandoorne e Lotterer. Il tedesco aveva passato il belga ma si è ripreso immediatamente la P10.

G6: Frijns va ancora in attack mode e ora è sceso in quinta posizione subendo l’attacco di Buemi alla 9.

G7: Evans va in attack mode e scende al quarto posto, davanti a Frijns. Bird continua a movimentare la gara a centro gruppo con una bella mossa su Dennis per la P9.

G8: Muller attacca Vergne in curva 1 e diventa leader ma cede presto la sua posizione attivando il secondo attack mode.

G9: Evans è in testa alla corsa con Muller, Wehrlein e Da Costa alle sue spalle. Buemi chiede informazioni alla squadra sulla strategia di Cassidy, giusto davanti a lui in P6.

G10: Evans va in attack mode e rientra in pista quinto, ma perde posizioni anche dalle due Envision.

G11: Wehrlein sale in prima posizione sorpassando la ABT Cupra di Muller, mentre Frijns è già precipitato fuori dai punti.

G12: Primo attack mode per Da Costa e Wehrlein: tre minuti il portoghese e uno il tedesco.

G13: Ferma l’Andretti di Lotterer! Da Costa attacca Vergne e sale in P3.

G14: Il gruppo è decisamente compatto. Muller perde posizioni, il trio di testa è ora composto da Buemi, Wehrlein e Da Costa.

G16: Porsche ancora all’attacco con Wehrlein primo davanti alle Envision, scende quarto Da Costa mentre Mortara deve rientrare ai box. Attack mode per Bird che ora è alle spalle di Dennis

G18: Dennis sale fino al quinto posto mentre spunta in zona punti Di Grassi che è nono, danno all’ala per Bird che rientra ai box. Torna quindi in Top10 Vandoorne. In testa ora c’è Wehrlein con attack mode attivo.

G19: Evans attacca Buemi all’esterno di curva 9 e prende il sesto posto, Vergne insiste su Da Costa ma si trova in esterna e non riesce a chiudere l’attacco.

G20: Vergne riesce a passare Da Costa in curva 6, si agita anche Evans che ora occupa la quarta posizione.

G21: JEV è on fire e passa anche Wehrlein prendendo la testa della gara e prova ora ad allungare.

G22: Ala rotta anche per Buemi che cede il passo al resto del gruppo, Vergne lascia passare le due Porsche in curva 6.

G23: Clamoroso Cassidy che sale in terza posizione dalla settima! Dennis e Vandoorne sono ora in attack mode, Gunther è risalito addirittura in quinta posizione dopo una prima parte di gara assolutamente anonima.

G24: Prosegue la scalata di Cassidy che è adesso in testa alla gara, seguito da Dennis che ha passato anche lui Wehrlein. Da annotare anche la risalita di Ticktum, nono, mentre anche Muller è uscito fuori dalla zona punti.

G26: Evans ci prova su Wehrlein per il quarto posto ma il tedesco resiste, mentre Gunther è scalato in settima posizione.

G27: Da Costa attacca Evans prima e Wehrlein poi per conquistare il quarto posto, davanti Cassidy, Dennis e Vergne sono tranquilli da un paio di giri.

G29: Vergne è sceso dal podio perdendo da Da Costa ed Evans e ora deve difendersi dal ritorno di Wehrlein, che a sua volta deve fare attenzione a Gunther.

G30: Vergne non molla e restituisce il colpo ad Evans, è quarto di nuovo.

G31: Ancora Vergne ritorna sul podio passando Da Costa, mentre Sette Camara perde la posizione in favore di Fenestraz che è ora tredicesimo e con un po’ di energia in eccesso rispetto agli altri.

G32: Vandoorne resta vigile in settima posizione mentre Di Grassi esce dalla zona punti attivando l’attack mode. Muller quindi nono davanti a Ticktum.

G34: Rallenta Evans! I primi tre allungano in maniera importante, il neozelandese è ancora quarto ma ha perso contatto dal gruppo di testa.

G35: Gunther è tornato al sesto posto a sandwich tra le due Porsche, mentre Evans intanto è già tornato negli scarichi di Vergne.

G37: Dennis ha più energia di tutti nel gruppo di testa, basterà per avanzare un’offensiva contro Cassidy? Intanto anche Rast prende la posizione su Sette Camara.

G38: Evans è un’ombra della DS Penske di Vergne, distanze più evidenti ora tra i piloti.

G39: Ecco l’attacco del neozelandese in curva 6 ma Vergne allunga la staccata e tronca il tentativo sul nascere. Dennis ancora in eccesso di energia ma non è affatto vicino alla Envision.

G40: Bandiera a scacchi! Nick Cassidy trionfa a Berlino! Prima vittoria stagionale davanti a Dennis e Vergne.

Immagine

Classifica finale dell’E-Prix di Berlino, Round 8 del mondiale di Formula E.

Cassidy è ancora secondo in classifica alle spalle di Wehrlein ma il gap si riduce notevolmente. L’appuntamento è ora per l’E-Prix di Monaco del 6 maggio. Grazie per averci seguito!


Rimani sempre aggiornato sulla Formula E entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

Formula E | Mahindra cambia in corsa: Merhi al posto di Rowland a Jakarta

Emanuele Zullo

Formula E | Giacarta E-Prix – Riscatto Porsche in Indonesia, Wehrlein: “Il frutto di un grande lavoro di tutti”

Lorenzo P

Formula E | Misano E-Prix – McLaren attesa ad una pronta reazione, Hughes: “Piena fiducia nella zona punti”

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.