Maggio 21, 2024
Paddock News 24
FormulaE

Formula E | Câmara invoca: “Ci sia più coerenza nella stesura del calendario”

Il pilota brasiliano Sergio Câmara ha suggerito alla Formula E una maggiore linearità nella formulazione del calendario, anche in funzione degli appassionati

Quello della Formula E è un universo in continua evoluzione. Recentemente c’è stata la nomina di Ian James a nuovo ‘capo’ delle squadre e oltre agli aspetti tecnico-sportivi, un’altra delle questioni dirimenti è nella posibilità di organizzare degli E-Prix in realtà mai visitate prima.

Sulla delicata questione del calendario si è espresso anche uno dei protagonisti dell’attuale campionato di Formula E, Sérgio Sette Câmara. Nativo di Belo Horizonte, classe 1998, l’alfiere della NIO 333 Racing ha fin a qui conquistato dieci punti, frutto del quinto posto ottenuto in India. Al netto dei risultati in pista, il giovane brasiliano – reduce dalla sedicesima posizione nella gara ‘di casa’ – si è inserito in un dibattito che non di rado ha interessato anche altre categorie.

Formula E Câmara Calendario
La partenza dell’E-Prix di San Paolo – Formula E Credits

Consigli e impressioni

Intervistato da Autosport, il classe 1998 ha affrontato il tema non esimendosi, indirettamente, dal farne risaltare la prospettiva logistica. In effetti, dopo Hyderabad e San Paolo, nel giugno prossimo ci sarà anche la ‘prima’ a Portland, quest’ultima in sostituzione di New York. Una rotazione che per quanto necessaria, nell’ottica di far conoscere e far crescere la specialità, potrebbe rendere difficoltoso l’affermarsi di eventi ‘storici’, considerabili come parte di un comune bagaglio di tradizioni.

Se da una parte visitare posti diversi e correrci, è sempre interessante – ha dichiarato Câmara – dall’altra, bisognerebbe mirare ad affermare una certa costanza“. In effetti, proseguendo nel proprio ragionamento, il belo-horizontino ha insistito sul fatto che non si possa prescindere dalla fedeltà degli appassionati, nella misura in cui solamente se vi fosse un minimo di stabilità, potrebbe affermarsi una qualche ritualità. “Penso che l’insieme di questi aspetti sia non solo fondamentale, ma anche necessario per il pubblico – ha concluso il pilota – giacché senza tali costanti sarà impossibile forgiare una cultura intorno alla Formula E“.

 


Rimani sempre aggiornato sulla Formula E entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

Formula E | Londra E-Prix – Orari TV e anteprima, lotta a quattro per il titolo

Giada Di Somma

Formula E | Roma E-Prix – Sette Camara dopo l’incidente in gara 1: “Il layout del circuito andrebbe rivisto”

Alessandro P

Formula E | Testa a testa Dennis – Cassidy: i numeri della rincorsa a Wehrlein

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.