Maggio 21, 2024
Paddock News 24
FormulaEIntervista

Formula E | Sam Bird sull’Attack Charge: “Credo nel concept ma non che sia pronto”

C’è sempre più negatività sul debutto dell’Attack Charge, il pit stop di ricarica rapida della Formula E, a Misano, abbiamo avuto l’opportunità di parlarne direttamente con Sam Bird

Il pit stop di ricarica rapida, chiamato Attack Charge, è nella lista delle novità della Formula E dalla Season 9 ma non ha ancora debuttato ufficialmente in pista, ne abbiamo discusso con Sam Bird, pilota della McLaren.

Formula E - Sam Bird
Sam Bird, NEOM McLaren Formula E Team –  Foto: Formula E

L’Attack Charge, presentato in occasione del debutto della Gen3, dovrebbe introdurre nuovamente in Formula E una variabile che manca dalla Season 5, il pit stop obbligatorio. La novità doveva essere introdotta nella Season 9, il campionato 2022-23, ma è stata poi rimandata a metà stagione 2023-24.  I team a Valencia, in occasione dei test pre stagionali, hanno potuto provare per la prima volta il sistema e ne hanno avuta un’altra possibilità a San Paolo. Sarebbe previsto un ulteriore test a Tokyo ma è possibile che venga annullato. In questo caso si unirebbe ai test previsti a Città del Messico e Diriyah che non hanno avuto poi luogo. I piani per questa stagione vedono l’introduzione del pit stop di ricarica rapida a Misano ma è sempre più improbabile che questo avvenga.


Leggi anche: Formula E | Istituito il Trofeo dei Costruttori: sarà assegnato già da questa stagione


La nuova variabile è ritenuta ancora acerba e la Formula E, così come team e piloti, è intenzionata ad introdurla solamente quando ci sarà la sicurezza sul suo funzionamento. Non è impossibile che l’Attack Charge venga rimandato ancora e introdotto nella prossima stagione insieme all’evoluzione della Gen3. Sam Bird, pilota McLaren e esperto della categoria essendo presente sin dalla Season 1, ha commentato la situazione dell’Attack Charge a domanda di PaddockNews24.

Le dichiarazioni di Sam Bird:

“Credo nel concept ma non che sia pronto. Non lo sarà fino a quando non ci saranno problemi, con tutti i team. Quindi non credo che dovremmo introdurlo. Personalmente vorrei venisse introdotto nella Season 11 (campionato 2024-25), penso funzionerebbe molto bene con la Gen3.5. I fan adesso, dalla mia prospettiva, non comprendono ancora i regolamenti della Season 10 e non penso che introdurre qualcosa di completamente nuovo, durante una stagione già in corso, sia la cosa più saggia da fare. Non faccio le regole, sono la FIA e la Formula E, le persone competenti lì che avranno la propria idea. Ma penso che, mentre siamo in questa fase di test, dovremmo continuare a provare la solidità della ricarica rapida prima di inserirla nella competizione.”

Immagine copertina: FIA Formula E


Rimani sempre aggiornato sulla Formula E entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

Formula E | Berlino E-Prix 2024 – Nick Cassidy quasi perfetto, Mitch Evans regolare: la Jaguar TCS Racing si esalta in Germania

Lorenzo P

Formula E | Tokyo E-Prix – Orari TV e anteprima della prima tappa in Giappone

Giada Di Somma

Formula E | Silverstone sostituirebbe Londra? Verso l’ennesima novità in calendario

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.