Febbraio 26, 2024
Paddock News 24
Endurance

IGTC | 9 ore di Kyalami 2023 – Doppietta dominante per le BMW M4 GT3 del Team WRT

Prima vittoria per le BMW M4 GT3 nell’Intercontinental GT Challenge, con il Team WRT che ha avuto gioco facile alla 9 or di Kyalami dominando la gara con Weerts, Vanthoor e Van Der Linde

 9 ore kyalami wrt bmw
32 Team WRT BMW M4 GT3 Sheldon van der Linde Dries Vanthoor Charles Weerts | Jeff Latham / Kyalami 9 Ore

Non era una vittoria annunciata, ma è parsa quasi troppo facile la doppietta delle due BMW M4 GT3 ufficiali del Team WRT, con la #32 di Charles Weerts, Dries Vanthoor e il padrone di casa Sheldon Van Der Linde vittoriosa davanti alla #33 di Maxime Martin, Philipp Eng e Augusto Farfus. Le due BMW hanno dominato la quasi totalità della gara chiudendo davanti alla Audi Tresor Attempto #66 di Mattia Drudi, Ricardo Feller ePatric Niederhauser.

La Mercedes #999 GruppeM, partita in pole con Maro Engel, ha ceduto la posizione a Van Der Linde nei primi concitatissimi giri, dopo che il giovane sudafricano ha superato (con un ordine di scuderia) la #33 di Augusto Farfus che gli era saltata davanti al via, andando a prendere la #999 dopo 15 minuti dalla bandiera verde.

Farfus ha poi superato Engel al termine della prima ora prima dei pit stop, e la gara della #999, affaticata da un cambio di BoP dopo le qualifiche, non è migliorata sotto Grenier e Marciello. La Mercedes AMG, lo stesso telaio costretto al ritiro da problemi tecnici nella scorsa 12 ore del Golfo, ha prima perso la radio, e poi nel corso della quarta ora anche la 1a, 2a e 6a marcia, portando al sorpasso da parte delle due Audi Attempto.

[Classifica in PDF] 9 ore Kyalami BMW WRT

Il problema è peggiorato, e il team ha continuato a far girare la macchina fino a raggiungere il 70% della distanza di gara e poi ritirarsi, ottenendo comunque punti per l’IGTC viste le pochissime vetture in griglia.

Le Audi Attempto sono parse in grado di impensierire le BMW nel pomeriggio, ma quando la notte è scesa le due M4 dal motore turbo hanno messo le ali, e complice qualche penalità di troppo solo la Audi #66 è rimasta nel giro di testa.

L’unico “brivido” è stata la Full Course Yellow e Safety Car per recuperare la Audi #80 Stradale, una delle poche auto “locali”, rimasta inghiaiata con 30 minuti al termine. Con un distacco di 20 secondi annullato, Van Der Linde non ha comunque faticato a tenere dietro Martin, mentre dietro la Audi #66 di Niederhauser era su gomme vecchie.

La gara della Pro/AM ha visto ancora una volta la Mercedes #75 di Gounon, Habul e Mettler, con una prova maiuscola dell’amatore australiano che ha chiuso a 2 giri dai leader assoluti e con due giri sugli inseguitori. La Porsche #4 Grove Racing, con Brenton e Stephen Grove e Earl Bamber ha superato una foratura per vincere di margine sulla Mercedes #20 SPS di Barr Stolz e Ramos.

Prima vittoria per WRT e BMW nell’IGTC

Questa è la prima vittoria importante per WRT nella nuova era BMW, dopo la vittoria della 24 ore di Dubai a gennaio, Kyalami pur con pochissime auto in pista rimane una gara bella e prestigiosa, in attesa di nuovo sangue nelle vene dell’IGTC con le nuove vetture GT3 Porsche, Ferrari, McLaren e Lamborghini in arrivo nei campionati SRO da Marzo in poi.

Sheldon van der Linde: “Ogni volta che torno a casa, mi sembra di fare bene! È la terza volta che partecipo alla 9 Ore di Kyalami e il terzo podio… ci dev’essere qualcosa nel fatto di essere in Sudafrica! La gara non è stata così facile come sembrava, eravamo in gran parte da soli e questo è il momento in cui devi concentrarti di più, quindi ho cercato di concentrarmi su ogni giro. È un grande risultato, un grande rispetto per BMW e per la squadra”.

Dries Vanthoor: “È stato un grande weekend per tutti noi. Abbiamo lavorato molto sul ritmo di gara fin dall’inizio del weekend e questo ha dato i suoi frutti. Negli ultimi 20 minuti, dopo la FCY, la gara è stata molto combattuta, ma tutto è andato bene. Ci siamo ripresi dopo Bathurst, stiamo migliorando a ogni gara, il che è positivo visto che sta per iniziare la stagione europea. Personalmente, questo fine settimana mi sono sentito molto meglio con la macchina, sento che mi sto adattando sempre di più, il che è positivo per me e per la squadra”.

Classifiche

Nella classifica costruttori adesso Mercedes e BMW sono pari a 65 punti, mentre in quella piloti Jules Gounon e Kenny Habul rimangono in testa a 40 punti, seguiti però da Van Der Linde, Vanthoor e Weerts a 37, e da Luca Stolz a 35. La prossima gara dell’IGTC sarà la più importante gara sul calendario SRO, la 24 ore di Spa in programma per l’1-2 Agosto.

Intercontinental GT Challenge | 9 ore di Kyalami: Anteprima, orari e streaming

POS Costruttore Totale R1 R2 R3 R4 R5
1 Mercedes-AMG 65 40 25
2 BMW 65 22 43
3 Porsche 30 18 12
POS Pilota Costruttore Totale R1 R2 R3 R4 R5
1 Jules Gounon Mercedes-AMG 40 25 15
1 Kenny Habul Mercedes-AMG 40 25 15
2 Sheldon van der Linde BMW 37 12 25
2 Dries Vanthoor BMW 37 12 25
2 Charles Weerts BMW 37 12 25
3 Luca Stolz Mercedes-AMG 35 25 10
4 Augusto Farfus BMW 28 10 18
4 Maxime Martin BMW 28 10 18
5 Maro Engel Mercedes-AMG 21 15 6
5 Mikael Grenier Mercedes-AMG 21 15 6
5 Raffaele Marciello Mercedes-AMG 21 15 6
6 Philipp Eng BMW 18 18

Rimani sempre aggiornato sul mondo Endurance entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento sotto questo articolo per interagire con gli altri appassionati e diventare il lettore più attivo. Presto novità!


Articoli Correlati

IGTC | 12 ore di Bathurst 2024 – Segui la gara in diretta streaming

Francesco Ghiloni

WEC | Kvyat nuovo pilota ufficiale Lamborghini!

Antonio Etienne Villa

IGTC | Risultati 12 ore di Bathurst 2024: trionfa la Porsche #912 EMA Manthey!

Francesco Ghiloni

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.