Luglio 14, 2024
Paddock News 24
IndyCarPN24

IndyCar | 500 Miglia di Indianapolis 2024 – Sintesi e risultati del Carb Day: a Scott Dixon la sessione conclusiva di prove

Il Chip Ganassi Racing è tornato a fare capolino, grazie a Scott Dixon, primo nel Carb Day, ultima sessione di prove libere riservata ai piloti dell’IndyCar, prima della Indianapolis 500

Scott Dixon è stato il migliore del Carb Day, l’ultima sessione di prove libere dell’Indianapolis 500, prima che si disputi la gara vera e propria, con tutti e 33 i piloti dell’IndyCar a competere. Il neozelandese ha completato novanta tornate, la migliore delle quali – l’undicesima – a 227.206 mph. Al secondo posto, il veterano Helio Castroneves a 226.939 mph. Terzo Pato O’Ward, con 226.666 mph.

Non è stato certo un avvicinamento facile, quello del Chip Ganassi Racing, tra i problemi di assetto e quelli di motore. Anche nelle Libere 9, per esempio, Alex Palou non ha brillato. Il catalano ha raggiunto la nona posizione, non andando oltre – in novantuno passaggi – le 225 miglia di media. L’iberico si è fermato a 225.302 mph.

A completamento delle prime cinque posizioni, si sono issati Colton Herta e Felix Rosenqvist. Il californiano, a 226.220 mph. Lo svedese, a 225.450 mph. Tra gli alfieri del Team Penske, il pià rapido è stato Scott McLaughlin, ventesimo, con 224.264 mph. Alle spalle del numero 3, il compagno Will Power, 224.253 mph. Trentaduesimo Josef Newgarden, a 222.847 mph.

Il delicato ingresso per la corsia dei box

Al netto della differenziazione del lavoro in pista, non sono mancati i momenti delicati. In particolare – e questa sarà una variabile in gara – nella gestione della traiettoria d’ingresso ai box.


Leggi anche: IndyCar | 500 Miglia di Indianapolis 2024 – Fast 6: Team Penske domina, Scott McLaughlin vola in pole position, scrivendo la storia


Takuma Sato, in particolare, ha rischiato di tamponare Conor Daly. Il giapponese del Rahal Letterman Lingan Racing è arrivato decisamente lungo, bloccando l’anteriore destra. Per poco, non è verificato un episodio che avrebbe potuto avere ricadute particolarmente negative.

Anche di questi aspetti si dovrà tenere conto, al momento di studiare le diverse strategie. A tal proposito, Kyle Larson è stato costretto a rallentare, presumibilmente per problemi col carburante. In difficoltà anche Santino Ferrucci, che ha dovuto trascorrere molto tempo fermo ai box, a causa di una vettura ‘fortemente sbilanciata’.

IndyCar Indianapolis Carb Dixon
Nel Carb Day di Indaianapolis, ossia nelle libere conclusive prima della Indy 500, poi primeggiate dal compagno Scott Dixon, Marcus Armstrong si è classificato sedicesimo, con la migliore prestazione a 224.406 mph – Official Chip Ganassi Racing Twitter Account Credits

I risultati del Carb Day

Di seguito – con di Scott Dixon in prima posizione – la graduatoria del Carb Day della Indy 500, le ultime prove libere della IndyCar a Indianapolis. La classifica è stata tratta direttamente dal sito ufficiale dell’IndyCar Series.

IndyCar Indianapolis Carb Dixon
Scott Dixon è stato il più veloce nel Carb Day, ossia le ultime libere della IndyCar a Indianapolis prima della Indy 500 – Official NTT IndyCar Series Website Credits

Segui il nostro canale Telegram dedicato all’IndyCar

Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter


Copertina: Chris Jones/Official NTT IndyCar Series Website Credits

Articoli Correlati

F1 | Hamilton: “La Mercedes è ancora a qualche gara di distanza dalla vittoria”

Giorgia Galeone

F1 | Pirelli, Partner Ufficiale di F1® in Schools Italia per il 2024

Eleonora M.

F1 | Ferrari, Vasseur critica Alonso: “È stato pericoloso”

Francesca Anna T

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.