Luglio 19, 2024
Paddock News 24
IndyCarPN24

IndyCar | 500 miglia di Indianapolis – Il sogno infranto di O’Ward all’ultima curva: “Ho rischiato tutto per vincere”

Nella 500 miglia di Indianapolis dell’IndyCar Pato O’Ward ha accarezzato il sogno della vittoria fino all’ultima curva dell’ultimo giro. Una gara sempre al limite con una vettura non perfetta.

Una delle 500 miglia di Indianapolis dell’IndyCar più belle degli ultimi anni con il risultato in bilico fino all’ultima curva; Josef Newgarden è riuscito a bissare il successo dello scorso anno ai danni di Pato O’Ward.

indycar 500 indianapolis o'ward
Josef Newgarden, vincitore della 500 miglia di Indianapolis con un sorpasso su O’Ward all’ultima curva, Credit: NTT IndyCar

Il messicano, grazie ad una Arrow McLaren estremamente veloce, si è ritrovato a condurre la gara nell’ultimo giro salvo poi essere infilato con uno straordinario sorpasso all’esterno dell’ultima curva. Alexander Rossi, con la McLaren #7, era nel gruppo di testa e ha chiuso in quarta posizione.

Credo che in un certo senso ho capito e so come comportarmi per vincere questa gara”, ha detto O’Ward nel post gara a RACER. “So che posso vincere questa gara e so anche come difendere un buon risultato quando magari la vittoria non è nelle mie corde. Penso che la squadra abbia fatto un lavoro fantastico, mi ha dato un’opportunità e ha studiato davvero una buona strategia per poi riportarci in testa e fare un fortissimo sorpasso che alla fine ci ha messo in lizza per la vittoria.”


Leggi anche: IndyCar | La classifica dopo la 500 miglia di Indianapolis [Round 5/17]


Subito dopo la bandiera a scacchi si è visto una netta dicotomia tra la gioia di Newgarden e la delusione di O’Ward. Newgarden è subito andato a festeggiare in tribuna, O’Ward è rimasto con la sua macchina, a testa bassa, con il casco per un po’ di tempo.

Anche durante la prima intervista era molto commosso:

“Non volevo ancora togliermelo. Volevo solo calmarmi un po’. È stato un mese difficile. C’è così tanto da fare in questa gara. Penso di essere qualcuno che non nasconde emozioni. Dopo tutto quel lavoro e tutte quelle scelte molto rischiose che ho dovuto fare per mettermi in quella posizione, mi fa male non riuscire a completare il lavoro. Ma è così.

In gara O’Ward ha anche ammesso di essere stato al limite con la vettura, avendo compiuto varie correzioni tra cui quella in curva 2:

“Non è stato l’unico. Ho rischiato così tanto per mettermi in lizza per vincere questa gara, ma è quello che devi fare ogni volta che sei bloccato in scia in quel modo. L’ho fatto quando contava, e sì… probabilmente la 500 più folle che abbia mai avuto, proprio in termini di problemi che avevo con la mia macchina.”


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


*Immagine di copertina, credit: Matt Fraver / INDYCAR

Articoli Correlati

F1 | Puma diventa partner ufficiale di F1 ACADEMY

Eleonora M.

WEC | AF Corse svela la livrea della terza Ferrari 499P privata

Francesco Ghiloni

F1 | Marko stuzzica Ferrari e Mercedes: “Sono proprio curioso di vedere se miglioreranno ad Imola, sono già fin troppo indietro…”

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.