Giugno 19, 2024
Paddock News 24
IndyCar

INDYCAR | GP Road America 2023 – Anteprima e Orari TV

Tutti a caccia di Alex Palou nel GP di Road America IndyCar: gli orari

Dopo la giusta pausa per la 24 ore di Le Mans, e anche per darsi una calmata dopo le fatiche di Indianapolis e Detroit, l’IndyCar torna in pista e lo fa con una delle sue migliori piste, per l’inizio della seconda metà di stagione: vediamo l’anteprima e gli orari.

Dopo la 500 miglia di Indianapolis e Detroit in realtà la domanda fondamentale è “chi può fermare Alex Palou?” Il pilota Chip Ganassi, complici gli errori degli avversari e la sua immensa velocità e costanza su piste diverse come un Superspeedway o un ciittadino lento è in fuga con 51 punti su Ericcson, 70 su Newgarden, 79 su Dixon e 82 su O’Ward. Distacchi non insormontabili, ma serve una forte reazione, su un circuito su cui tutti i citati vanno molto forte. Da notare che sulla #20 Ed Carpenter adesso c’è Ryan Hunter-Reay, che sostituisce Conor Daly, licenziato dal suo team.

IndyCar | Ed Carpenter Racing ha scelto Hunter-Reay come sostituto di Daly

IndyCar | Verso Road America – Grosjean tra i dubbi e la voglia di riscossa: “Il podio è l’obiettivo”

Il circuito

Road America dichiara orgogliosamente di essere “America’s National Park of Speed”, mettendosi quindi sullo stesso livello di circuiti come Spa, Monza o Silverstone. Il circuito del Wisconsin è infatti costantemente tra i circuiti più amati dai piloti e dagli spettatori, una spettacolare montagna russa che regala sempre gare straordinarie.

Nato nel 1955, Road America non ha mai cambiato il tracciato in oltre 66 anni di attività, e i suoi 6514 m presentano numerosi cambi di elevazione, curve veloci, curve medio/lente in appoggio e ogni altro genere di difficoltà.

Il rettilineo principale è di oltre 1200 m, la sede stradale è larga, il che aiuta nei sorpassi, specie nella curva 5 in discesa e cieca. Notevole anche la curva 11 “The Kink”, velocissima, cieca e senza via di fuga (ma protetta dalla barriere SAFER), affrontata in pieno in IndyCar. Le altre curve di rilievo sono la 9/10, il Carousel, curva lunga che immette nel rettilineo verso The Kink, e la Canada Corner in fondo al rettilineo di ritorno.

La grande novità è che per la prima volta in due decenni il circuito è stato totalmente riasfaltato. Aspettiamoci quindi molta più velocità e tanto grip.

Il GP sarà disputato come sempre sulla distanza di 55 giri o 220 miglia.

Un giro di pista onboard POV con Romain Grosjean

 

Orari TV | Sonsio GP at Road America | IndyCar 2023

L’IndyCar è passata completamente nelle mani di Sky, che trasmette in diretta sui suoi canali soltanto la gara, con il commento italiano di Matteo Pittaccio. Prove Libere, qualifiche e altre sessioni inclusa la INDY NXT sono su indycarlive.com.

Il livetiming come sempre è qui: http://racecontrol.indycar.com/, oppure sull’App ufficiale, assieme a una selezione di 12 onboard e la telemetria.

Venerdì 10 giugno

  • 22.00 | Prove libere 1

Sabato 11 giugno

  • 16.55 | Prove libere 2
  • 19.55 | Qualifiche 

Domenica 12 giugno

Articoli Correlati

IndyCar | The Thermal Club $1 Million Challenge – Trionfo di Alex Palou nell’esclusiva ‘Gara dei 12’

Lorenzo P

IndyCar | L’infortunio di Malukas rischia di rallentare i piani dell’Arrow McLaren

Lorenzo P

IndyCar | Nashville Music City GP – Qualifiche: Scott McLaughlin si regala una grande pole position

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.