Maggio 22, 2024
Paddock News 24
IndyCar

IndyCar | Gran Premio di Long Beach 2023 – Meyer Shank Racing per la riscossa

Meyer Shank Racing non ha certo brillato in quest’inizio di stagione IndyCar 2023 e a Long Beach non saranno permessi ulteriori passi falsi

Le prime due gare dell’anno hanno visto diverse squadre in difficoltà. Per esempio, in IndyCar, Meyer Shank Racing ha raccolto solo il decimo posto di Helio Castroneves nella PPG 375 e a Long Beach la rotta dovrà essere invertita. La Top 10 di una delle gare IndyCar su ovale più movimentate dell’ultimo lustro, non può infatti essere sufficiente.

Meyer Shank. I punti di forza

Le basi, in vista del 2023, erano apparse molto solide. In primo luogo, grazie alla collaborazione tecnica con Andretti Autosport. Inoltre, per il secondo anno consecutivo, la scuderia con base a Pataskala (Ohio) ha confermato la coppia di veterani Castroneves/Pagenaud, due tra gli esponenti di spicco della categoria e tangibile valore aggiunto del progetto. Invece, la classifica fino a questo momento non ha sorriso.

IndyCar Meyer Long Beach
Un bloccaggio di Castroneves, alla guida della Dallara Honda del Meyer Shank Racing – Autosport Credits

Verso Long Beach

Nelle consuete dichiarazioni rilasciate nei giorni che hanno preceduto il Gran Premio – e raccolte dal portale Paddock Eye – i due piloti hanno ribadito la necessità di riscattarsi, avendone tutte le carte in regola. Parlando in vista della gara californiana, il brasiliano ha voliuto tessere le lodi del tracciato.

Long Beach è un posto davvero fantastico e ha una grande tradizione” , ha esordito Castroneves. “Del resto – ha specificato il quattro volte vincitore della Indy500 – come tutti i circuiti stradali, è ricco di insidie. Noi comunque siamo fiduciosi, potendo contare su ciò che abbiamo imparato nel 2022“.

Sulla stessa linea d’onda, è stato Simon Pagenaud. Entusiasta, il francese ha espresso tutto il proprio ottimismo. “Non vedo l’ora di correre a Long Beach, è la gara su stradale che preferisco. Sono estremamente motivato, anche perché mia moglie è originaria della California. Noi, come squadra – ha concluso il campione IndyCar 2016 – abbiamo un pacchetto competitivo, daremo il massimo e non possiamo che puntare ai vertici. Sarà un fine settimana ricco di emozioni“.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter

Articoli Correlati

IndyCar | Tutti gli iscritti alla 500 Miglia di Indianapolis 2024, edizione numero 108

Lorenzo P

IndyCar | Ufficiale: Graham Rahal ha rinnovato con il Rahal Letterman Lanigan Racing

Lorenzo P

IndyCar | The Thermal Club $1 Million Challenge – Trionfo di Alex Palou nell’esclusiva ‘Gara dei 12’

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.