Giugno 18, 2024
Paddock News 24
IndyCar

IndyCar | Honda Toronto GP 200 – Qualifiche: Lundgaard batte tutti e vola in pole position

Christian Lundgaard ha conquistato la pole position a Toronto, nel decimo appuntamento stagionale della IndyCar, emergendo autorevolmente in una qualifica condizionata dalla mutevolezza del meteo

Christian Lundgaard ha magistralmente ottenuto la pole position della Honda Indy Toronto, il decimo appuntamento stagionale della IndyCar. Il danese, portacolori del Rahal Letterman Lanigan Racing, si è dimostrato particolarmente abile a guidare, con pneumatici da asciutto, sulla pista ancora umida per uno scroscio di pioggia arrivato in precedenza, nel pieno delle prove cronometrate.

Lundgaard ha chiuso davanti a Scott McLaughlin e Pato O’Ward. Clamorosamente quindicesimo Alex Palou, estromesso dalla qualifiche già al termine del primo turno. Sorpreso dal temporale, l’alfiere del Chip Ganassi Racing non è riuscito più a migliorarsi. Al via, il catalano si troverà appena dietro Colton Herta. Tom Blomqvist, all’esordio nella categoria, si è qualificato ventesimo.

In precedenza, nelle due sessioni di libere, i primati erano stati di Kyle Kirkwood – al venerdì, in 1’00″8075 – e del compagno Herta – nelle seconde, in 1’00″5657 – entrambi sulle Dallara di Andretti.

IndyCar Toronto Lundgaard
L’esordiente Tom Blomqvist, durante le libere del venerdì – Travis Hinkle/NTT IndyCar Series Credits

Meteo instabile e colpi di scena

Nel sabato canadese non sono certmente mancate le sorprese, sin dal Gruppo 1, capeggiato da Kirkwood, in 1’00″6453. Alex Palou, infatti, non è andato oltre l’ottava posizione nel computo parziale (1’01″6340). Domenica, l’iberico scatterà addirittura quindicesimo.

L’altra grande incognita di giornata è quella del meteo. La pioggia, arrivata puntualmente ad inondare il cittadino canadese, ha costretto i piloti a montare le gomme da bagnato. Così, nel Gruppo 2, davanti a tutti si issa Romain Grosjean, col tempo di 1’14″0454. Tanti gli errori di guida, tra lunghi, dritti e muretti ‘pizzicati’.


Leggi anche: IndyCar | Mid Ohio 200 – Nuovi Rain Vanes: cosa sono e a cosa servono le due appendici aerodinamiche


Di Pato O’Ward, invece, il riferimento migliore nel Round 2. Il portacolori Arrow McLaren ha completato la tornata più rapida in 1’11″3448. Secondo e terzo, rispettivamente, Christian Lundgaard e Felix Rosenqvist.

Nelle posizioni immediatamente successive alle prime sei, nell’ordine, Scott Dixon, Kyle Kirkwood, Grosjean, Marcus Armstrong, Josef Newgarden e Rinus VeeKay. Questi piloti, in gara, si schiereranno in quarta, quinta e sesta fila, dunque dalla settima alla dodicesima posizione.

Scesa prima d’intensità e poi cessata la pioggia, con il susseguirsi dei run, la pista è migliorata sensibilmente, ridefinendo le scelte – in termini di mescole – in vista dell’assalto finale alla pole position.

La Fast Six di Toronto

Per la Fast Six, la scelta è per le gomme d’asciutto, nonostante permangano numerose tracce di umido. La sessione, più che sui centesimi, si gioca sui centimetri. Quelli che separano i piloti dai muretti, ogni qual volta affrontino le curve del tracciato canadese.

In questo contesto così delicato, a risplendere è la sensibilità nella guida di Christian Lundgaard. Il portacolori Rahal Letterman Lanigan Racing è autore di un ultimo giro notevole, fermando il cronometro sull’01’04″1567.

Alle sue spalle, Scott McLaughlin – protagonista anche di un testacoda senza conseguenze – poi, Pato O’Ward, Marcus Ericsson, Felix Rosenqvist e Will Power. Per il danese, quella di Toronto è la seconda partenza al palo della stagione, dopo quella dello stradale di Indianapolis.

La classifica delle qualifiche di Toronto

Di seguito, la classifica delle qualifiche della gara di Toronto, primeggiate da Christian Lundgaard, alla seconda pole position del 2023.

IndyCar Toronto Lundgaard
Classifica delle qualifiche della Honda Indy Toronto – NTT IndyCar Series Credits

Segui il nostro canale Telegram dedicato all’IndyCar

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Copertina: Official NTT IndyCar Series Official Website Credits

Articoli Correlati

IndyCar | Ufficiale: rinnovo pluriennale di Josef Newgarden con il Team Penske

Lorenzo P

IndyCar | Ufficiale: Felix Rosenqvist in Meyer Shank Racing dal 2024

Lorenzo P

IndyCar | Batosta per David Malukas, quando è previsto il debutto con Arrow McLaren?

Alessandro P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.