Febbraio 26, 2024
Paddock News 24
Automotive

Mercato Auto Settembre 2023 | Gli acquisti del mese mostrano una grande crescita

Sono stati pubblicati tutti i dati relativi al mercato auto di settembre 2023. Vediamo come si sono mossi gli italiani nell’acquistare l’auto.

Il mese appena concluso ha visto un buon numero di vetture immatricolate nella penisola. I numeri parlano di un incremento a doppia cifra con 136.000 in più rispetto al mese di agosto. Vediamo come si sono mossi gli italiani a settembre 2023 nello scegliere le vetture presenti nel mercato auto italico.

BMW Serie 5 ibride 530e 550e xDrive

Numeri che fanno ben sperare

Mercato auto Italia settembre 2023
Crediti: UNRAE

Il mercato auto italiano prosegue il momento positivo già registrato ad agosto. Nel mese di settembre, le vetture con nuova immatricolazione sono state 136.283, che equivale a un +22,8% rispetto allo stesso periodo del 2022. Tuttavia, i numeri registrati sono ancora lontani dai livelli registrati nel periodo pre-covid, dove, sempre nello stesso mese, erano state immatricolate il 4,9 % in più di vetture. Considerando i primi 9 mesi di quest’anno, le immatricolazioni vedono 200.000 esemplari in più rispetto allo stesso arco temporale del 2022.

Alimentazioni preferite nel mercato auto italiano

Mercato auto Italia settembre 2023
Crediti: UNRAE

Leggendo le classifiche rilasciate dall’UNRAE, i modelli spinti da propulsori a benzina sale di 2 punti percentuali, prendendosi il 29,3% del totale mensile. Leggermente in calo l’alimentazione Diesel che segna un 15,5%. Incremento mensile per il GPL, che si prende l’8% del mercato nel mese di settembre. Grande successo per le alimentazioni ibride che si accaparrano quasi il 40% delle preferenze. Tra queste, le full Hybrid sono all’11%, mentre le “mild” il 2,5%. Settembre non molto positivo per le BEV, che perdono quasi un punto percentuale e si fermano al 3,6%. Confermato il rendimento delle PHEV anche nello scorso mese, le quali si prendono il 4% del mercato.

Mercato auto settembre 2023

Il pensiero dell’UNRAE sulla normativa Euro 7

In merito alla recente posizione negoziale del Consiglio UE in preparazione della decisione
finale sul Regolamento Euro 7, il Presidente dell’UNRAE Michele Crisci, in linea con quanto
affermato dall’ACEA, ha osservato: “L’UNRAE prende atto dell’importante orientamento
espresso dal Consiglio Competitività UE che ha rivisto alcune disposizioni della proposta della
Commissione, riconoscendo l’efficacia dei test attualmente in vigore e posticipando l’entrata in
vigore della nuova normativa”.


Rimani sempre aggiornato sul mondo Automotive e Mobilità entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

 

Articoli Correlati

Automotive | Passo indietro dell’Europa, smentita la trattativa sui biocarburanti

Matteo Beretta

McLaren GTS | Non ha nulla a che vedere con la GT – FOTO

Francesco Zazzera

Automotive | Alfa Romeo Quadrifoglio, sorpresa in occasione dei 100 anni?

Francesco Zazzera

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.