Giugno 12, 2024
Paddock News 24
AutoAutomotive

Mini John Cooper Works, debutto programmato alla 24 Ore del Nurburgring

La sportiva di casa Mini è sempre più vicina all’essere svelata. Debutto fissato al primo weekend di giugno per la nuovissima Mini John Cooper Works.

Gli appassionati di MINI e di sport motoristici stanno aspettando con ansia il debutto della Nuova MINI John Cooper Works. La vettura farà la sua prima apparizione alla 24 Ore del Nürburgring di quest’anno, una delle gare di resistenza più impegnative al mondo. Evento che mette a dura prova piloti e team nell’iconico Inferno verde, in una sfida estenuante di velocità, abilità e affidabilità che dura un giorno.

Mini John Cooper Works

La nuova MINI John Cooper Works a benzina, con un design personalizzato dal MINI Design Team, celebra gli iconici schemi di colore rosso e bianco delle Mini classiche degli anni Sessanta. Questa versione segna un importante traguardo nell’innovazione e nell’eredità di MINI, con la sua presentazione mondiale prevista per l’autunno del 2024.


Leggi anche: Quadrifoglio Super Sport, così Giulia e Stelvio celebrano la 1° vittoria della Mille Miglia


Sviluppata per superare i limiti della velocità e dell’agilità, la JWC sarà disponibile sia nella versione a benzina che in quella completamente elettrica. La vettura da corsa presenta il caratteristico logo “37” in onore della storica vittoria della Mini Cooper S al Rally di Monte Carlo del 1964, avvenuta 60 anni fa. La Nuova MINI John Cooper Works #317 sarà iscritta dal team privato di Norimberga, Bulldog Racing, e gareggerà nella categoria SP 3T. Soprannominata “MINI John Cooper Works PRO”, la MINI Twin-Power Turbo rappresenta la perfetta fusione tra l’iconico design e l’affidabilità di MINI e l’esperienza collaudata in pista di Bulldog Racing.

Mini John Cooper Works

A livello estetico la nuova JWC si distingue per paraurti con prese d’aria maggiorare e un’aerodinamica dedicata. All’anteriore fanno bella mostra di sé nuovi canali di raffreddamento, fondamentali per alimentare i radiatori e l’impianto frenante, che sicuramente sarà maggiorato. Anche al posteriore non mancano le modifiche, dove emerge un’importante diffusore a doppio canale, separato dallo scarico centrale a singola uscita. Sempre al posteriore, ma nella zona del tetto, arriva un nuovo alettone in pieno stile Mini, utile a caricare il retrotreno nelle fasi di guida più sportive.

Crediti immagini: Mini


Rimani sempre aggiornato sul mondo Automotive e Mobilità entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

Ford Mustang | L’era dei V8 non è ancora finita

Francesco Zazzera

Audi A5 Avant: nuove foto spia in vista del lancio definitivo

Giulio Braga

Automotive | Kimera EVO38, leggendaria creatura, è rinata

Lucrezia Milanese

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.