Maggio 22, 2024
Paddock News 24
Automotive

Automotive | Nuovo pass a pagamento per i residenti di Milano

Al comune milanese non tornano i conti delle finanze pubbliche. Per evitare peggioramenti, il sindaco Sala ha trovato la soluzione, far pagare i cittadini. L’idea è quella di erogare un pass a pagamento per la sosta, dedicato ai residenti di Milano.

E’ da anni che il comune di Milano sta portando avanti una lotta contro gli automobilisti. Con questa nuova idea, l’amministrazione cittadina mette ancora più in difficoltà coloro che utilizzano l’auto per lavoro o per il semplice spostamento. Vediamo in che cosa consiste questo pass per la sosta dedicato ai residenti della città di Milano.

Milano pass sosta residenti
@Unknown

I numeri dei parcheggi blu

A conti fatti, in città pare che ci siano un totale di 380 mila posti auto. 300 mila di questi sono i classici stalli su strada, circa 40 mila nei parcheggi pubblici  e altri 42.500 nelle strutture private. Queste aree di sosta, secondo le stime, basterebbero solo per i veicoli dei residenti e per circa 45 mila automobilisti provenienti da fuori città. Stando a questi numeri però mancherebbero circa 180 mila aree di sosta da destinare a chi entra, ogni giorno, nell’area cittadina. Qual è allora la soluzione messa a punto dal comune di Milano? Ovviamente non è quella di aumentare gli stalli disponibili, ma quella di ridurre le auto che circolano nella città. Infatti, questo è un altro tassello che rende ancora più reale la filosofia della trasformazione progressiva di tutte le autorizzazioni alle soste su strada in pass a pagamento.


Leggi anche: WEC – Prologo 2023 a Sebring: gli orari e come seguire i test collettivi


In cosa consiste questo pass per la sosta a Milano?

@Unknown

In estrema analisi l’idea del comune di Milano è quella di far pagare ai residenti il pass per la sosta alla seconda vettura di ogni famiglia. Se fosse così, i numeri che escono fuori sono piuttosto importanti. Infatti, sarebbero circa 80 mila quelli che, nella città di Milano, usufruiscono di questo “lusso”. Ma l’idea è destinata ad estendersi anche al resto di tutti i residenti nel comune. Questa mossa va ad accentuare ancora di più la lotta del sindaco Sala sull’utilizzo delle vetture private al posto dei mezzi pubblici, che però costano sempre di più e sono sempre meno. Ma l’idea di dell’amministrazione comunale non si ferma qua. Infatti, il sindaco e la sua giunta pensano di ampliare alle zone periferiche le aree di sosta a pagamento, aumentare la fascia oraria e i giorni di pagamento.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento sotto questo articolo per interagire con gli altri appassionati e diventare il lettore più attivo. Presto novità!


Articoli Correlati

Koenigsegg Gemera | La prima Megacar a 4 posti è realtà

Francesco Zazzera

Hyundai i30 | Aggiornamenti migliorano confort e sicurezza

Lucrezia Milanese

Opel Grandland: l’offerta si amplia, adesso c’è ibrida ed elettrica

Francesco Zazzera

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.