Maggio 21, 2024
Paddock News 24
Automotive

Automotive | Stop auto benzina e diesel: l’Italia chiede tempo, Germania punta i carburanti alternativi

Italia e Germania unite contro lo stop ai motori benzina e diesel: chiesto più tempo e carburanti alternativi.

Niente All-in sull’elettrico. Questo il pensiero condiviso da Italia e Germania in vista dello stop ad auto a benzina e diesel in programma per il 2035. In occasione del Consiglio Informale sui Trasporti ed Energia dell’UE, i ministri Matteo Salvini e Michael Theurer hanno chiarito che una corsa all’elettrico sarebbe controproducente.

Stop auto benzina diesel
Il ministro Matteo Salvini impegnato nella discussione sullo stop ad auto benzina e diesel dal 2035.

Il nostro Governo, in particolare, ritiene che l’Unione debba necessariamente rallentare la transizione.

Il tempo è un fattore determinante”, spiega Salvini. “Sull’obiettivo finale siamo tutti d’accordo. Correre eccessivamente rischia, però, di produrre l’effetto contrario”.

Il diritto alla mobilità va garantito a tutti”, prosegue il vicepremier. “Bisogna pensare a chi non può permettersi l’acquisto di una vettura elettrica”.

“La transizione ecologica va accompagnata”

Salvini ha poi colto l’occasione per ricordare che un’eccessiva accelerazione verso l’elettrico favorirebbe eccessivamente il mercato cinese.

Solo elettrico significa un enorme regalo alla Cina e perdere migliaia di posti di lavoro. La transizione ecologica va accompagnata senza multe e divieti. Mettere fuori legge le auto a benzina e diesel fra pochi anni è una follia che non aiuta l’ambiente e arricchisce la Cina”, conclude.


Leggi anche: Volkswagen ID.3: il restyling è atteso il 1 marzo


Da Berlino arriva invece l’idea di riscrivere il futuro stop ai motori benzina e diesel dando più spazio ai carburanti alternativi, considerati sostenibili dal punto di vista ambientale e compatibili con le vetture oggi su strada, salve forse piccole modifiche.

La Commissione europea dovrebbe presentare una proposta sulle modalità di utilizzo degli e-fuels”, spiega il ministro Theurer.

Il ministro tedesco, in particolare, sembra far riferimento alla clausola di salvaguardia al 2026. Si tratta, infatti, della possibilità che l’UE decida di rivedere il pacchetto di riforme con la speranza che i biocarburanti abbiano nel frattempo raggiunto l’obbiettivo di azzerare le emissioni di CO2.

La posizione tedesca, avvallata dall’Italia, è dunque chiara: sì all’elettrico ma solo se accompagnato da altre soluzioni.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento sotto questo articolo per interagire con gli altri appassionati e diventare il lettore più attivo. Presto novità!


Articoli Correlati

Ferrari 12Cilindri, la regina aspirata è qui con novità tecniche ed estetiche – FOTO

Francesco Zazzera

Cinque nuove Hypercar firmate Giugiaro per Laffite automobili

Giovanni Colombari

Alfa Romeo | Prime foto e prove a Balocco della nuova Milano

Francesco Zazzera

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.