Giugno 12, 2024
Paddock News 24
AutomotivePN24

La AVL Racetech presenta il primo motore ad idrogeno pensato per le corse

Presentato il primo motore a idrogeno ideato per il racing, che unisce prestazione ed innovazione.

La AVL Racetech, azienda austriaca occupata in diversi settori come fornitore, ha presentato il primo motore con il proprio marchio, alimentato ad idrogeno ed utilizzabile per le corse. Il motore si caratterizza per essere un turbo due litri, capace di sviluppare una potenza massima pari a 410 cavalli, con 6500 giri al minuto, cioè 205 cavalli al litro, un rendimento notevole anche per un motore molto prestazionale. Esso è capace di produrre una coppia di 500 Nm a circa 4000 giri al minuto. Il motore presenta anche un sistema di prevenzione di combustione indesiderata. Tramite una iniezione d’acqua, si previene una combustione prematura, che danneggerebbe il motore. Questo sistema è stato recentemente utilizzato da Toyota nei loro test, e i dati sostengono che aumenti di molto la longevità del motore.

avl racetech motore a idrogeno
Il motore presentato da AVL Racetech, pensato per le corse ed alimentato tramite combustione di idrogeno. credit: AVL

Leggi anche: Come funzionano le auto ad idrogeno? I segreti dell’alternativa alle elettriche


 

“In qualità di fornitori di ingegneria, puntiamo all’innovazione sotto tutti gli aspetti. In questo momento la sostenibilità è un aspetto da tenere a mente, e sul quale l’azienda sta puntando molto. Per questo motivo, il nostro primo motore l’abbiamo sviluppato ad idrogeno, ha dichiarato Ellen Lohr, direttrice AVL.

“Avevamo diverse possibilità. Quella delle benzine sostenibili è stata già ampiamente provata, e non elimina le emissioni di anidride carbonica. L’elettrico incide troppo sul peso della vettura, e non è utilizzabile ovunque. Abbiamo scelto dunque questa strada, senza rinunciare al rombo e ai suoni di un motore termico, che contraddistingue la maggior parte delle categorie del motorsport“, ha concluso la direttrice del settore motorsport.

Ecco invece le parole del capo del progetto Paul Kapus: “Alla fine del 2022 avevamo annunciato che avremmo lavorato ad un motore come quello che effettivamente abbiamo prodotto. Non ci aspettavamo di poter raggiungere tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati, come i 500 Nm di coppia. Siamo molto orgogliosi di averlo fatto e di poter condividere con il mondo questa nostra innovazione”. 

avl racetech motore a idrogeno
Il motore a idrogeno sviluppato da AVL Racetech raggiunge 500 Nm di coppia, con una potenza massima di 410 cavalli. credit: AVL

I creatori non si sono posti limiti all’utilizzo di questo motore. Nato per vetture turismo, sperano che altre categorie, anche off-road, aprano le porte all’idrogeno. “Abbiamo imparato molto dallo sviluppo di questo motore. Speriamo che campionati ai massimi livelli, come il Rally Dakar, possano comprendere l’importanza e l’efficienza di questo progetto e dei motori a idrogeno in generale”, ha dichiarato Ellen Lohr.

AVL è attrezzata anche per il trasporto degli elletrolizzatori. Significa che potremmo spostare la produzione di idrogeno negli autodromi, e nel caso loro possano fornire elettricità verde, parleremmo della eliminazione totale della produzione di diossido di carbonio“.

 


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Immagine di copertina: credit AVL

Articoli Correlati

MotoGP | Debutto da sogno in Qatar, Acosta: “Dobbiamo essere più che contenti”

Sara Bonaduce

Formula E | Tokyo E-Prix – Jaguar TCS Racing per confermarsi al vertice in un evento speciale

Lorenzo P

F1 | GP Giappone – Marko teme la Ferrari? “Grazie a Dio Leclerc parte dietro”

Vanessa Cravotta

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.