Maggio 22, 2024
Paddock News 24
Automotive

Lexus LBX: un nuovo crossover alla conquista dell’Europa

Lexus si lancia nella gamma dei B-Suv introducendo la LBX, ispirata alla Yaris Cross. Con questo crossover, la casa giapponese si inserisce nella categoria di auto più apprezzate in Europa, puntando a far conoscere il brand ad una nuova fascia di clienti.

Nel nuovo crossover Lexus LBX c’è tutta la voglia del brand di lusso di entrare in una tipologia di mercato che prima d’ora non l’aveva mai vista protagonista. Apportando le dovute modifiche alla piattaforma della cugina di casa Toyota, la Yaris Cross, Lexus vuole espandere le proprie vendite in territori da lei inesplorati. L’inizio della produzione è previsto per la fine del 2023, con le prime consegne che avverranno ad inizio 2024.

Lexus LBX

Lexus LBX: di più di una Yaris Cross

Come già detto, la nuova Lexus LBX eredita la piattaforma della Yaris Cross, ma le modifiche sono importanti. Prima di tutto le dimensioni: aumentano infatti larghezza e passo, ma diminuiscono altezza e capacità del bagagliaio. Di pari passo con questi “aggiustamenti” arrivano anche i cambiamenti di assetto, con un’adeguata taratura delle sospensioni, e un irrigidimento strutturale della scocca. Importante è l’introduzione del sistema Vehicle Braking Posture Control, che gestitsce l’impianto frenante al fine di evitare trasferimenti di peso durante le frenate. Differente è anche la gestione dei motori: il sistema full-hybrid vede infatti due diverse configurazioni in dipendenza dal tipo di trazione. Nel caso di una trazione AWD si avrà un motore elettrico posteriore da 13.6 cavalli aggiunto al motore 1.5 benzina (con modulo di elettrificazione anteriore) della semplice 2WD. In totale, 20 cavalli in più rispetto alla Yaris Cross (136 cavalli contro 116).


Leggi anche: Steer-by-wire Lexus: svolta verso il futuro dei volanti


Design rivisto

Anche dal punto di vista estetico la nuova LBX si distingue. Per quanto riguarda l’esterno, troviamo entrambi i gruppi ottici anteriori e posteriori uniti. Per il fronte, l’unione avviene grazie alla fessura che divide cofano e paraurti. Posteriormente invece è proprio una banda luminosa posta appena sopra la firma Lexus ad unire le parti. Interiormente invece spicca la plancia centrale, che presenta un importante display touchscreen da 9,8″ non sporgente e abbinato alla linea definita a partire dalle bocchette dell’aria.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


(Fonte immagini: Motor1.com)

Articoli Correlati

Ferrari | Brevetto sedile centrale per guida in pista: migliora ergonomia e manovrabilità

Lucrezia Milanese

Alfa Romeo | Data e orario di presentazione della Milano, cosa sappiamo finora?

Francesco Zazzera

Lavori a Monza in ritardo, salta il MIMO 2024

Francesco Zazzera

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.