Maggio 24, 2024
Paddock News 24
MotoMotoGPPN24

MotoGP | Arriva la rivoluzione: cosa prevede il nuovo regolamento a partire dal 2027

La MotoGP ha ufficializzato il nuovo regolamento che entrerà in vigore nel 2027 e che potrebbe cambiare gli equilibri in campo…

Ecco il nuovo regolamento che debutterà ufficialmente in MotoGP nel 2027 e che influirà sulla dimensione dei motori e soprattutto su una riduzione dell’aerodinamica che in questi anni ha decisamente preso il sopravvento.

regolamento motogp 2027
Cosa prevede il regolamento MotoGP 2027 – Credit: MotoGP

Regolamento MotoGP 2027: i principali cambiamenti

MOTORE

Il primo grande cambiamento riguarda i motori, che saranno più piccoli e passeranno da una cilindrata di 1000cc ad una da 850, sempre a quattro tempi.

I piloti avranno a disposizione 6 motori a stagione, che diventerebbero 7 nel caso il mondiale fosse composto da più di venti gare.

La capacità del serbatoio sarà inoltre ridotta dai 22 litri attuali, a 20 , mentre per le Sprint invece 12, con l’utilizzo di carburanti non di provenienza fossile.

ABBASSATORI ED AERODINAMICA

Nel 2027 sarà vietato ogni tipo di abbassatore, sia anteriore che posteriore, con l’abolizione dei dispositivi “holeshot”, utili per migliorare la partenza.

Per quanto riguarda l’aerodinamica, la larghezza della carenatura anteriore passerà a 550 millimetri, rispetto ad i 600 attuali.


Leggi anche: MotoGP | Valentino Rossi: “Acosta fa bene alla MotoGP”


Tutti gli elementi che saranno montati sul codone dovranno essere omologati e si avrà l’opportunità di aggiornarli nel corso della stagione.

Il peso minimo delle moto sarà diminuito da 157 a 153 chilogrammi ed il numero dei rapporti del cambio scenderà a 6 per stagione, con altri 4 diversi rapporti per la trasmissione principale.

Inoltre, i dati GPS di ogni pilota, potranno essere utilizzati da tutti i team dopo il termine di una sessione.

CONCESSIONI

Il sistema delle concessioni, introdotto da pochissimo tempo, sarà mantenuto anche nel regolamento 2027.

Le case costruttrici che parteciperanno al campionato 2026, l’anno successivo partiranno dalla fascia B (motori congelati, tre wild card, test solo con i collaudatori su tre piste).

Anche Honda e Yamaha, che ad oggi fanno parte della fascia D di concessioni, saranno trattate come tutti gli altri team.

Mentre invece questa fascia D spetterà ai costruttori che eventualmente entreranno in MotoGP a partire dalla stagione 2027.

Come adesso inoltre, le fasce potranno essere riviste e modificate nel corso della pausa estiva, basandosi sulla classifica di inizio stagione.

Credit copertina: MotoGP


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

 

Articoli Correlati

F1 | Verstappen non esclude un futuro in Ferrari in stile Hamilton

Eleonora M.

F1 | Leclerc cucina la pasta al pesto: il risultato è disastroso – VIDEO

Daniele Lo Re

MotoGP | GP Malesia, Sintesi Prove – Alex Marquez batte Martin nel venerdì di Sepang

Elia Aliberti

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.