Maggio 26, 2024
Paddock News 24
MotoMotoGP

MotoGP | GP Francia – Sprint race: Martin trionfa in solitaria, ma la battaglia è stata per il podio!

Jorge Martin trionfa in solitaria la Sprint race del GP di Francia MotoGP. Binder, come Martin, chiude da solo in seconda posizione. La battaglia per il podio tra M. Marquez, Bagnaia e Marini va al Campione del mondo in carica.

Credit: Twitter

La MotoGP giunge alla Sprint race; prima gara del weekend del GP di Francia.

La classifica generale, al via della gara, vedeva Bagnaia comandare saldamente con 87 punti all’attivo. Bezzecchi e Binder erano i più vicini inseguitori a quota 65 e 62 punti. Miller, quarto con 49 punti, inaugurava un grande filotto di piloti racchiusi tra i 45 e i 49 punti iridati.

La Line Up di questo weekend subisce ancora gli effetti del primo GP stagionale a Portimao. Bastianini, dopo aver rinunciato dopo il venerdì di Jerez, è sostituito in questo weekend da uno specialista della pioggia e di Le Mans come Danilo Petrucci. Lorenzo Savadori sostituisce il nuovamente infortunato Miguel Oliveira, molto sfortunato in questo avvio di stagione, sull’Aprilia del team RNF. Pol Espargaro viene nuovamente sostituito da JIonas Folger sulla GasGas Tech3. Marc Marquez, invece, ha ricevuto il fit ed è tornato in pista.

Jack Miller è stato il più veloce nelle prime prove libere. L’australiano ha colto il miglior tempo in 1.31.449. Secondo tempo per Marini e terzo per Binder, ha conferma di una KTM in plausibile crescita dal GP di Spagna.  Bezzecchi ha subito un passivo di quattro decimi e colto l’ottavo tempo. Bagnaia è stato decimo con un ritardo di 4 decimi e mezzo sul tempo di Miller.

Nel pomeriggio, sessione fondamentale per conquistare l’accesso diretto alla seconda sessione di Qualifiche, è stata di nuovo conquistata da MIller, che ha migliorato il suo precedente miglior riferimento di circa mezzo secondo, girando in 1.30.950. Espargaro e Bezzecchi sono stati i suoi diretti inseguitori, rispettivamente a uno e due decimi. Binder ha segnato il settimo tempo, mentre Bagnaia il nono.

Nelle Qualifiche di stamattina, accertata la difficoltà dei piloti Honda (Marquez a parte) anche sul circuito Bugatti, Quartararo è rimasto escluso per pochi centesimi dal Q2. Nella sessione più importante, Vinales ha dominato il primo stint e sembrava avere in mano la Pole. Dopo il cambio di gomme, però, dei problemi all’erogazione del carburante ha prima fermato, e poi rallentato il pilota spagnolo. La Pole è andata poi a Bagnaia, capace di beffare all’ultimo tentativo un Marc Marquez che sembrava essere ormai certo della migliore prestazione. Prima fila anche per Marini, partito dal Q1.

Sintesi Sprint race GP Francia MotoGP


La gara si è corsa sotto un cielo misto, con presenza di nuvole e cielo sereno. Le temperature registravano 21,5°C per l’aria e 38°C per l’asfalto.

Bagnaia e Miller sono i migliori allo scatto, con Marquez che viene infilato da diversi piloti alla due-tre. Brutta partenza anche per Quartararo che scende in sedicesima posizione (partiva tredicesimo). M. Marquez si è trovato in un duello con Marini e, alla sei, lo spagnolo si libera del pilota VR46 che viene poi insidiato anche da Binder. All’ultima curva Bezzecchi prende la decima posizione su Vinales.

Giro 2 – Sul traguardo la classifica era la seguente: Bagnaia, Martin, Miller, Marini, Binder, A. Marquez, A. Espargaro, Bezzecchi, Zarco, Vinales, Morbidelli, Quartararo, Nakagami e Mir. Alla sette Miller perde l’anteriore in percorrenza e finisce a terra. Binder, dopo un giro di pressing, prende la posizione su Marini. Nel mentre, i primi due mettono mezzo secondo sugli inseguitori.

Giro 3 – Giro veloce di Binder in 1.31.605.Vinales, dopo aver perso la posizione su Bezzecchi al primo giro, è costretto a lasciar passare anche Zarco, scendendo così in decima posizione.

Giro 4 – Alla uno Binder affianca M. Marquez che, però, gode dell’interno alla chicane successiva e mantiene la posizione. Alla stessa chicane, invece, Martin entra su Bagnaia alla due, va un po’ lungo, ma riesce a dare abbastanza trazione per uscire velocemente dalla curva.

Giro 5 – Bezzecchi segna il giro veloce. Alla due M. Marquez ci prova su Bagnaia che si difende bene ma è costretto a rallentare. In questo modo, Binder ha trada libera per prendere due piccioni con una fava e sale in seconda posizione.

Giro 6 – Martin taglia il traguardo con un secondo e mezzo su Binder. Il gruppo del sudafricano, Bagnaia, M. Marquez e Marini godeva di un secondo e uno su Espargaro. Alla prima chicane Marc rompe gli indugi e prende con prepotenza la posizione su Bagnaia che, alla quattro, viene superato da Marini. Bagnaia reagisce e restituisce velocemente la posizione al compagno di marca e, nelle ultime staccate, prova l’affondo anche su Marquez.

Giro 7 – Bezzccchi esce larghissimo dalla uno e rischia il sorpasso e il comntatto con Espargaro. Alla otto M. Marquez è chiamato alla staccata disperata per resistere agli attacchi di Bagnaia. Alla curva sette cade A. Fernandez.

Giro 8 – Alla cinque Bagnaia ci prova su Marquez che continua girare molto veloce. Ormai congelate le prime due posizioni, con Martin, Binder e Marquez separati ognuno di circa due secondi.

Giro 9 – Cade anche l’altra Tech3 di Folger alla sette. Per tutto il giro Bagnaia continua a insidiare Marquez che allunga sempre la staccata di quel paio di metri che gli permette di affrontare la curva serenamente.

Giro 10 – Alla uno Bagnaia sfrutta ogni cavallo della sua Desmosedici e supera l’otto volte Campione del mondo. Alla chicane successiva Bagnaia gestisce perfettamente la traiettoria senza permettere nulla a Marquez. Alla nove termina la gara di Quartararo, scaricato a terra mentre occupava l’ottava posizione.

Giro 11 – Alla uno Marini segue paro paro Bagnaia e infila M. Marquez senza permettergli ogni diritto di replica. Martin comandava con due secondi e tre su Binder che godeva di un secondo e tre su Bagnaia che ha tentato un ultimo assalto negli ultimi giri.

Giro 12 – Al T1 Bagnaia tocca il secondo di ritardo su Martin e, al settore successivo, a otto decimi.

Ultimo giro – Sul traguardo il distacco era di otto decimi, prima di salire a nove. Bagnaia getta la spugna e mantiene il distacco sugli otto decimi per tutto il giro. Alla tredici Marc Marquez prova a infilare Marini, fallendo e dovendosi accontentare del quinto posto.

Jorge Martin, in solitaria e senza un vero avversario, vince la Sprint race del GP di Francia MotoGP. Lo spagnolo di Pramac precede sul podio un ottimo Binder, capace di stare lontano dalla bagarre, e Bagnaia. Marini, come detto, precede M. Marquez e Zarco, Bezzecchi, Espargaro, Vinales e Nakagami.

La MotoGP tornerà in pista domani mattina per il Warm Up e, alle 14, per la gara del GP di Francia


Rimani sempre aggiornato sulla MotoGP e sui motori entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

MotoGP | GP San Marino – FP1: Pirro segna il miglior tempo della sessione

Silvia Maestrelli

MotoGP | Jorge Lorenzo incolpa Bagnaia dell’incidente con Marquez!

Luigi Belfiore

MotoGP | Bagnaia torna a Barcellona dopo l’incidente del 2023: le sue parole…

Luigi Belfiore

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.