Giugno 21, 2024
Paddock News 24
MotoMotoGP

MotoGP | GP Olanda – Sprint race: Bezzecchi torna dopo la delusione in Germania e torna alla vittoria

Marco Bezzecchi, con una prova di forza notevole, vince la Sprint del GP d’Olanda MotoGP. Il pilota VR46 precede Bagnaia e Quartararo, tornato sul podio dopo la penalità inflitta a Binder al termine della gara.

Credit: Twitter

Si accende il weekend del GP d’Olanda per la MotoGP che è giunta alla Sprint race del sabato pomeriggio.

La classifica generale prima della gara del sabato pomeriggio vedeva Bagnaia comandare a 160 punti, tallonato dal mattatore del Sachsenring Martin a quota 144. In terra tedesca non ha brillato Bezzecchi, che ha visto perdere la seconda posizione e che è uscito dalla Sassonia con 126 punti in tasca.

Il GP di Germania è stata l’ennesima debacle per Honda, non sono dal punto di vista prestazionale. Infatti, Marc Marquez non ha corso la gara domenicale, ma è presente ad Assen. Non è andata così bene a Rins,  che è sostituito da Bradl, e a Mir, sostituito da Lecuona. Inoltre, continua la lunga degenza di Pol Espargaro, che continua a essere sostituito da Jonas Folger.

Bezzecchi, volenteroso di rivincita dopo la delusione in Germania, ha chiuso entrambe le sessioni di prove libere valide per l’accesso diretto al Q2. 1.32.246 è il tempo segnato al mattino, migliorato al pomeriggio dove il pilota VR46 ha girato in 1.32.063.

Maverick Vinales e Alex Marquez sono stati gli inseguitori di Bezzecchi nella P1, mentre Martin e Miller sono stati quelli della Practice 2. Non è iniziato bene il weekend di Bagnaia e Martin, rispettivamente dodicesimo e ottavo alla mattina. Nel pomeriggio, entrambi sono migliorati e Bagnaia ha colto il quarto crono. Degne di nota le prestazioni di Quartararo che ha chiuso il venerdì con una quinta e una sesta posizione nelle due sessioni di prove.

Oggi, nelle Qualifiche, Zarco e Oliveira hanno strappato il pass per il Q2, estromettendo nomi come Morbidelli, Marc Marquez ed Enea Bastianini. Questi tre piloti partiranno in quindicesima, diciassettesima e diciottesima posizione.

Nel Q2, invece, Bezzecchi è stato il mattatore unico. Per lui Pole Position e record della pista in 1.31.472, precedendo Bagnaia e Marini che compongono una prima fila tutta tricolore come moto e piloti. Ottimo tempo per Quartararo che si è qualificato con il quarto tempo, precedendo Binder ed Espargaro.

Vinales, Zarco e A. Marquez, sono partiti dalla terza fila, mentre la quarta è stata formata da Martin (caduto a metà sessione), Oliveira e Miller.

Sintesi Sprint Race GP Olanda


La Sprint race del GP d’Olanda MotoGP è iniziata sotto un cielo parzialmente nuvoloso, con temperature di 27°C per l’atmosfera e 41°C per l’asfalto.

Si spegne il semaforo e partono bene Binder e e Quartararo che transitano alla uno in terza e quarta posizione. Marini non ha avuto un grande scatto e si è ritrovato in quinta posizione, francobollato a Quartararo e staccato di oltre quattro decimi dai primi tre. Binder ala dieci passa Bezzecchi che prova solo timidamente a uscire dalla scia del sudafricano alla chicane finale.

Giro 2 – Alla undici Bezzecchi affonda su Binder, senza permettergli l’incrocio di traiettoria.

Giro 3 – Binder riceve subito un Track Limits Warning. La classifica sul traguardo era la seguente: Bagnaia, Bezzecchi, Binder, Quartararo, Martin, Marini, Zarco, A. Espargaro, Vinales, Miller, A. Marquez, Bastianini, M. Marquez e Nakagami. Sul semirettilineo che porta alla chicane Bezzecchi viene risucchiato dalla scia di Bagnaia e rischia di temponarlo.

Giro 4 – Alla quattro Bagnaia va largo in approccio e Bezzecchi lo affianca. Percorrono la cinque fianco a fianco e poi, grazie alla miglior trazione, Bezzecchi ha conquistato la prima posizione. Bagnaiasi trova poi subito braccato da Binder che si fa vedere in approccio alla chicane. Nel semirettilineo pre chicane finisce a terra Di Giannantonio senza conseguenze.

Giro 5 – Martin, che deteneva un buon ritmo, si porta sul posteriore di Quartararo che viene chiamato a difendersi nei tratti meno guidati.

Giro 6 – Nelle retrovie Marini viene superato anche da Aleix Espargaro e finisce in settmia posizione, mentre Zarco inizia un passo del gambero, venendo sorpassato in poche curve da Miller e A. Marquez e finendo in undicesima posizione. Davanti, invece, Bezzecchi tocca gli otto decimi di vantaggio sul Campione del mondo in carica.

Leggi anche:

MotoE | GP Olanda – Gara1: Ferrari vince da leader indiscusso

Giro 7 – Nel giro Marc Marquez viene sorpassato anche da Morbidelli e R. Fernandez, finendo in sedicesima posizione e uscendo dalla zona punti. Martin sbaglia la percorrenza della diciassette e, in approccio della chicane, Espargaro sopravanza lo spagnolo di Pramac.

Giro 8 – Il vantaggio di Bezzecchi tocca il secondo di vantaggio. Alla diciassette in questo giro sbaglia Marini che viene sorpassato anche da Vinales, retrocedendo in ottava posizione.

Giro 9 – Bagnaia alza il ritmo e prova a riportarsi su un Bezzecchi che, almeno fino ad allora, manteneva il secondo di vantaggio.

Giro 10 – Bagnaia, nonostante il ritmo simile con Bezzecchi, rosicchia due decimi al leader della gara, mettendo nove decimi su Binder e, al T3, si porta a sei decimi dal pilota VR46 in testa alla gara. Nel giro Bastianini entra in top ten sopravanzando uno spento Miller.

Giro 11 – Si avvicina a mezzo secondo il ritardo di Bagnaia sulla Desmosedici GP22 di Bezzecchi. Più indietro, Aleix Espargaro ricuce i sei decimi di passivo dal duo Binder-Quartararo e si prepara alla battaglia negli ultimi due giri.

Giro 12 – Bezzecchi gira due decimi più veloce di Bagnaia e riporta il vantaggio a sette decimi. Bezzecchi, poi, riporta il vantaggio sul secondo, condannando Bagnaia alla seconda posizione.

Ultimo giro – Martin, negli ultimi giri ha subito un grande crollo e ha iniziato l’ultimo giro con ben due secondi e tre di ritardo su Espargaro. Bagnaia ha sbagliato qualcosa nelle prime curve e Binder ne ha subito approfittato per riportarsi sul codone della rossa numero uno. Il sudafricano manca l’affondo alla chicane e, dopo aver tagliato il traguardo, riceve un Long Lap Penalty per aver ecceduto i limiti e, non potendolo scontare, riceve tre secondi di penalità.

Marco Bezzecchi trionfa nella Sprint race del GP d’Olanda MotoGP. Il pilota VR46 torna a macinare terreno su Bagnaia ma, soprattutto, su Martin che ha patito diverse difficoltà con il poco grip della sua Ducati. Bagnaia e Quartararo hanno completato il podio.

Quarta posizione per Espargaro, seguito da Binder, Martin, Vinales, Bastianini, A. Marquez e Marini (anch’egli penalizzato con mezzo secondo per un taglio di pista). Chiudono la zona a punti Miller, Nakagami, Zarco, A. Fernandez e Morbidelli. Marc Marquez conclude la Sprint race del GP d’Olanda MotoGP con una mesta diciassettesima posizione.

Sprint Olanda MotoGP
mototiming.live

La MotoGP torna in pista domani mattina alle 9:40 per il Warm Up, e alle 14 per la gara del GP d’Olanda.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

Supersport | GP Francia – Sintesi Superpole: pole e record per Nicolò Bulega

Riccardo Orsini

MotoGP | Martin punta alla Ducati ufficiale: “Moto Rossa nel 2025 oppure guarderò altrove”

Sara Bonaduce

MotoGP | Marquez ritorna sulla faida con Rossi: “Pace? Non dipende da me”

Luigi Belfiore

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.