Luglio 18, 2024
Paddock News 24
MotoGPPN24

MotoGP | Qatar, grandi passi in avanti per KTM, Guidotti: “Siamo sulla buona strada”

Dopo la conclusione dei test in Qatar, il team manager KTM, Francesco Guidotti, insieme ai piloti ha sottolineato i passi avanti compiuti dal team.

Terminati anche gli ultimi test in Qatar, alcune squadre si sono mostrate soddisfatte del lavoro svolto. Tra queste, KTM sembra aver trovato la direzione giusta. A confermarlo sono stati il team manager, Francesco Guidotti, e i due piloti della casa austriaca. Ma, secondo quanto riportato da Motorsport.com, nonostante i grandi passi avanti, Guidotti ha affermato, comunque, di “aver bisogno di qualcosa in più”.

KTM sembra aver trovato la giusta direzione Credit: KTM (via X)

Le parole del team manager KTM, Francesco Guidotti

I piloti erano soddisfatti. Rispetto all’ultima volta qui siamo migliorati, era chiaro guardando il cronometro”.

Abbiamo ancora bisogno di qualcosa di più in questo momento, ma siamo sulla buona strada. Si lavora e i progressi sono visibili” ha dichiarato Guidotti.

“La pre-stagione è stata buona e le prestazioni sono state sotto il record della pista in entrambe le occasioni. Siamo lì. Saremo pronti e dovremo essere all’altezza delle aspettative”.


Leggi anche: MotoGP | Marini dopo i test: “Sono contento ma ci serve tempo per arrivare davanti”


Le parole di Brad Binder

Direi che quest’anno la pre-stagione è stata migliore. L’anno scorso volevo spararmi” ha affermato Binder, facendo un confronto con i test dello scorso anno.

Il pilota sudafricano ha sottolineato anche i progressi fatti dal punto di vista del motore: “Penso che i ragazzi ci abbiano dato un po’ più di potenza, ma nel feeling e nella guida non si nota troppo”.

“I giri si alzano un po’ prima e il limite si raggiunge prima. È sempre bello quando è così”.

Durante queste giornate, Binder ha comunicato alla squadra quale configurazione adottare: “Lunedì abbiamo ancora lavorato con differenti configurazioni e ne ho trovate due, entrambe positive”.

“Ma la cosa importante è che hanno bisogno di due setup diversi, quindi so in quale direzione andare”.

Le parole di Jack Miller

In Malesia è stato molto più caotico che in Qatar. Qui, è stato abbastanza lineare”.

“Abbiamo preso la maggior parte delle decisioni, ci siamo assicurati che le decisioni prese siano quelle giuste. In un mondo ideale, la moto resterebbe la stessa e non si dovrebbe cambiare questa o quell’altra cosa”.

“Ad ogni modo, nell’insieme la pre-stagione è stata buona. I ragazzi hanno fatto un lavoro fantastico quest’inverno e credo che avremo una moto abbastanza performante per la gara”.

“Penso che siamo a un buon livello per l’inizio della stagione. Mi sento bene. Non vedo l’ora di tornare qui fra due settimane e di ricominciare, per davvero stavolta”.

KTM e tutti gli altri team scenderanno di nuovo in pista l’8-9-10 marzo per il primo gran premio della stagione, in Qatar.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Immagine di copertina Credit: KTM (via X)

Articoli Correlati

F1 | Wolff su tutte le furie ora attacca Hamilton-Ferrari: “Se ci avesse avvisato prima…”

Maria Grazia De Sanctis

F1 | Verstappen spiega gli obiettivi della Red Bull per il GP di Spagna

Emma Citterio

F1 | GP Silverstone – I punti chiave della domenica

Simone Mercurio

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.