Maggio 26, 2024
Paddock News 24
Superbike

Superbike | GP Indonesia – Gara1: Bautista in versione hammer time ne fa quattro su quattro. Notte fonda Kawasaki

Alvaro Bautista vince la quarta gara su quattro in Gara1 del GP di Indonesia Superbike con la stessa ricetta vista a Philip Island. Chiudono il podio le due Yamaha reduci da una prova di integrità. Disastro per Kawasaki che termine al limite della zona punti, dietro anche ad una BMW.

Foto: profilo Twitter @19Bautista

La Superbike fa un coast to coast, passando, in sette giorni, dall’Australia al GP di Indonesia che giunge alla prima gara del weekend.

Le prime tre gare stagionali, corse nel GP australiano a Philip Island, hanno incoronato Alvaro Bautista che ha trionfato in tutte e tre le prove. Il Campione del Mondo in carica comanda la classifica con 62 punti, seguito da Locatelli a 34, Rea e Rinaldi a 31 e da Bassani a 25. La caduta in Gara2, dove Lowes lo ha trascinato a terra con sé, si fa sentire nella posizione in classifica generale. Il turco, infatti, è sesto con soli 22 punti all’attivo.

Si è fermato, almeno per oggi, Remy Gardner che è stato colpito da una forte gastrointerite.

Nelle prime Prove Libere di ieri mattina hanno visto nuovamente una Ducati davanti a tutti. Tuttavia, non si tratta di Bautista, ma del suo compagno di team Rinaldi che ha fermato il cronometro sul tempo di 1.34.613, seguito a mezzo decimo proprio da Razgatlioglu che ha l’impellente necessità di rilanciarsi dopo le opache prestazioni viste a Philip Island. Terzo tempo per Bautista a un decimo e sette, mentre quarto tempo per Rea. Locatelli solo settimo con un tempo di ben sette decimi più lento rispetto a quello di Rinaldi.

Il pilota di Sant’Arcangelo di Romagna si è confermato anche nelle FP2 dove ha concluso con il tempo di 1.32.468, seguito a pochi centesimi da Bautista e a un solo decimo da Razgatlioglu. Nuovamente quarto Jonathan Rea, mentre retrocede nuovamente Locatelli che è arrivato ad accusare ben un secondo dalla miglior prestazione.

Nella terza e ultima sessione di Prove Libere ha visto Bautista tornare davanti a tutti grazie a un crono di 1.32.981, seguito dal riconfermato Razgatlioglu e Bassani entro il decimo di ritardo. Più staccati Locatelli (quarto) e Aegerter. Solo tredicesimo Rea.

La Superpole ha incoronato Razgatlioglu e la Yamaha che ha schierato i due piloti ufficiali nelle prime due posizioni della griglia. Bautista ha colto il terzo tempo prima di perdere due occasioni per migliorarsi a causa del traffico. Stesso discorso per Rea (quinto) e Rinaldi (sesto).

Sintesi Gara1 GP Indonesia Superbike


Dopo Remy Gardner, anche Eric Granado ha alzato bandiera bianca e non ha preso parte alla Gara1 del GP di Indonesia Superbike a causa della gastrointerite che ha colpito la zona di Mandalika.

La gara è  iniziata su un cielo parzialmente nuvoloso, con basso rischio di rovesci e temperature di 31°C per l’atmosfera e di 50°C per l’asfalto.

La partenza vede un uon scatto di Toprak, Bautista e Bassani. Rinaldi, rimasto nella bagarre con i compagni di marca, è andato a contatto con Bassani ed è finito a terra.

Giro 2 – Sul traguardo la classifica era la seguente: Toprak, Bautista, Bassani, Petrucci, Locatelli, Lowes, Vierge, Rea, Redding, Gerloff, Oettl, Baz, Van der Mark, Baldassarri, Aegerter. Non una grande partenza per Locatelli che si è trovato braccato dalle Ducati. D’altrocanto, invece, grande e spaventosa partenza per Petrucci.

Giro 3 – I primi dieci viaggiavano compatti, senza che Toprak riuscisse ad allungare, e senza che qualche alfiere Ducati fosse interessato a insidiarlo in quella fase

Quinto giro – Locatelli infila la Ducati più fragile, quella di Petrucci che deve ancora essere ben registrata e che, anche in Australia, appariva troppo poco bilanciata.

Giro 6 – Rea si porta subito alla coda di Petrucci portando con sé anche il compagno di team Alex Lowes. Alla dieci Rea rompe gli indugi sull’ex pilota MotoGP che, in questo modo, si trovava a sandwich.

Giro 8 – Bautista supera Toprak alla dieci del giro precedente dopo aver preso l’interno all’uscita della nove. Bassani, vedendo che Bautista ne ha ben di più rispetto al turco, rompe gli indugi alla sei ed entra a sua volta all’interno della Yamaha numero 54.

Giro 9 – Anche Lowes sopravanza un Petrucci che, si sapeva, non aveva il passo gara che gli avrebbe permesso di mantenere la sua posizione. Nel giro arriva la risposta di Toprak su Bassani alla dieci. Bassani si trova spiazzato e vede Locatelli francobollarsi al suo codone.

Giro 11 – Bautista gira in 1.33.178, girando in fotocopia con Razgatlioglu e tre decimi più veloce di Bassani.

Dodicesimo giro – Nuovo scossone di Bautista che segna un giro in 1.32.975, girando quasi tre decimi più veloce di Toprak e Bassani.

Giro 13 – A metà gara la classifica era la seguente: Bautista comandava con otto decimi su Toprak, Bassani, Locatelli, Rea, Lowes, Petrucci. A sei decimi dal pilota Barni si trovava Vierge e, di seguito, Van der Mark, Baz, Aegerter, Redding, Lecuona, Oettl  e Gerloff.

Giro 14 – Bautista segna un giro in 1.32.824 e si portava a un secondo dalla coppia degli inseguitori. Rea, invece, si trovava braccato da Lowes che lo sopravanza e lo fa finire tra le grinfie di Petruccci che prova subito, senza riuscirci, a sopravanzarlo. Sorpasso, invece, di Locatelli su Bassani, con il bergamasco che va a chiudere il podio virtuale.

Giro 15 – Saliva a un secondo e due il vantaggio di Bautista. Lowes si porta alla coda di Bassani e va subito a prendergli le misure. Sykes, anch’esso vittima della gastrointerite e dei problemi tecnici, si ritira anche in questa Gara1 del GP di Indonesia Superbike. Lowes affonda su Bassani e lo supera prima della risposta del pilota Motocorsa.

Giro 16 – Rientro ai box e ritiro per Redding che navigava con difficoltà nelle retrovie, ben lontano dalla top ten. Petrucci, per la seconda volta, tenta l’attacco su Rea che riusciva ancora a difendersi d’esperienza.Bautista continuava a tenere un ritmo pazzesco girando ancora in 1.32.803 e portandosi a due secondi e quattro da Toprak e Locatelli che accusava un passivo di un secondo e mezzo sul compagno di team. Bassani, in difficoltà e tallonato da Lowes, viaggiava con un passivo di un secondo e due.

Giro 17 –  Petrucci riesce finalmente a sopravanzare un Rea che appariva in seria difficoltà fisica. Successivamente, anche Vierge lo supera dopo un ennesimo taglio di curva uno da parte del nordirlandese

Giro 18 – Alla dieci Van der Mark supera in ingresso Rea che gli risponde all’interno della undici, arrivando al contatto senza conseguenze con l’olandese. Nel giro è arrivato il crollo di Toprak che arriva a perdere anche tre decimi sul compagno di team. Rea, questa volta, subisce senza appello il sorpasso da parte di Van der Mark.

Giro 19 – L’incubo di Rea non si arresta e viene superato anche da Aegerter alla solita curva dieci. come con Van der Mark, anche in questo caso il sei volte Campione del mondo risponde alla undici incrociando la traiettoria.

Giro 20 – Locatelli vede nuovamente allungare Toprak che riusciva a riportarsi alla quota sicura di un secondo e due. Il crollo delle prestazioni colpisce anche Lowes che, dopo aver subito il sorpasso di Vierge, viene sopravanzato anche da Van der Mark che, alla sedici, si prende la sesta posizione che era di Vierge.

Ultimo giro – Bautista inaugura l’ultimo giro con cinque secondi e tre su Toprak. Alla uno Rea infila Lowes, lo porta largo con sé e permette l’ingresso di Aegerter che ringraziava e andava a prendere due posizioni in un colpo solo.

Bautista vince in solitaria Gara1 del GP di Indonesia Superbike. Il pilota spagnolo rimane ancora imbattuto. Chiudono il podio le due Yamaha ufficiali di Razgatlioglu e Locatelli che fanno il massimo delle loro possibilità. Completano la top ten Bassani, Petrucci, Van der Mark, Vierge, Aegerter e le due Kawasaki in profondo rosso.Un pugno di punti, infine, per Baz, Lecuona, Oettl, Gerloff e Baldassarri.

Gara1 Indonesia Superbike
worldsbk.com

La Superbike tornerà in pista domani notte alle 3:30 italiane per la Superpole Race del GP di Indonesia.


Rimani sempre aggiornato sulla MotoGP e sui motori entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento sotto questo articolo per interagire con gli altri appassionati e diventare il lettore più attivo. Presto novità!


Articoli Correlati

Superbike | GP Repubblica Ceca – Sintesi Superpole Race: Razgatlioglu vince a Most ed accorcia ancora su Bautista

Riccardo Orsini

Superbike | Round Catalogna 2024 – Anteprima ed orari delle gare di Barcellona [SKY & TV8]

Riccardo Orsini

Superbike | GP Emilia-Romagna – Sintesi Superpole: una bandiera rossa regala la pole di Misano a Bautista

Riccardo Orsini

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.