Giugno 22, 2024
Paddock News 24
Superbike

Supersport | GP Gran Bretagna – Gara1: Bulega estende il suo dominio anche in terra britannica

Nicolò Bulega non si smentisce e domina anche in Gara1 a Donington. Dopo aver conquistato la Pole, l’italiano ha dominato per tutta la gara, senza perdere mai la leadership. Gara di gestione anche per Manzi, mentre Montella ha dovuto prima liberarsi di Caricasulo per poter correre in tranquillità. Scintille finali per la quinta posizione.

Credit: Twitter

 

Dopo ben un mese di stop, torna in pista la Supersport che è entrata nel vivo del weekend con Gara1 del GP di Gran Bretagna. Questo Mondiale 2023 sembra avere un unico grande dominatore: stiamo ovviamente parlando di Nicolò Bulega, che con la sua Ducati comanda in classifica generale con 197 punti a disposizione, seguito da Manzi a 161 e Schroetter a 148.

Continua anche nel GP di Gran Bretagna l’avventura di Mahias con il team Puccetti, in seguito al grande infortunio patito da Can Oncu. Torna in categoria anche Andy Verdoia, al posto wongthananon nel team Yamaha Thailand. Wild Card, invece, per Rhys Irwin che riporta una Suzuki nella categoria.

Ieri la pioggia ha condizionato non poco i risultati e le prestazioni dei piloti. Tuttavia, nella prima sessione, la pioggia non si è presentata sul circuito e la migliore prestazione è stata quela di Manzi in 1.30.177, seguito da Montella e Bulega. L’Italia, dunque, si conferma mattatrice della categoria; anche con Caricasulo in quarta posizione. Prestazione deludente per Marcel Schroetter, che ha concluso la sessione in undicesima posizione e con un gap di un secondo dal pilota Ten Kate.

Nella seconda sessione, invece, la pioggia non è stata tanto clemente ed è scesa copiosamente su Donington Park. Ben dodici piloti non hanno girato o non hanno girato con dei crono all’interno della regola del 105%. Tra i piloti esclusi dalla classifica dei tempi si trovano nomi come quello di Schroetter (ultimo della classifica dei tempi) e i non scesi in pista Mahias, Mantovani, Sofuoglu e Booth-Amos. Navarro, in 1.43.646, è stato il più veloce, con Sarmoon e De Rosa dietro di lui con un passivo di poco meno di tre decimi.

L’odierna Superpole ha visto Bulega conquistare la Pole e il record della pista con un tempo inarrivabile per tutti. Montella e Manzi hanno centrato e completato una prima fila tutta italiana. Proprio Montella, con un giro iniziato bene ma finito non nel modo sperato, è stato l’unico pilota capace di impensierire il pilota Aruba. Superpole, così come tutto il weekend finora, deludente per Schroetter, capace di strappare solo il nono tempo.

Sintesi Gara1 GP Gran Bretagna Supersport


La Gara 1 del GP di Grand Bretagna Supersport si è corsa sotto un cielo prevalentemente sereno, con temperature di 22°C per l’aria e di 31°C per l’asfalto. Oly Bayliss, caduto nella Superpole, è stato dichiarato unfit a causa di una forte botta presa alla clavicola destra.

Allo spegnimento del semaforo Montella parte bene, ma si impenna la sua moto ed è costretto a mantenersi alle spalle di Bulega.Come da tradizione, parte bene Caricasulo che risale in classifica fino alla quarta posizione, mettendosi alle spalle anche Mahias. In approccio alla Fogarty, Manzi si francobolla a Montella e a superarlo al Melbourne. All’ultimo tornante, invece, è Caricasulo ad affondare su Montella.

Giro 2 – Huertas infila Mahias nel T1 e si prende la quinta posizione. Bulega transita alla chicane con grande vantaggio su Manzi. Brutta caduta nelle retrovia in uscita all’ultimo tornante. I piloti coinvolti sono Spinelli e  Truelove. Cade anche Mc Manus alla nove. Per lui normale scivolata, mentre la sua moto ha preso fuoco e appare difficile la possibilità di essere in pista domani.

Giro 3 – Schroetter supera alla Fogarty Van Straalen e sale in settima posizione.

Giro 4 – Giro veloce di Bulega in 1.29.759. Il pilota Ducati arriva a mettere un secondo e otto su Manzi che si trova subito quasi impossibilitato a puntare alla vittoria.

Giro 5 – La classifica era la seguente: Bulega, Manzi, Caricasulo, Montella, Huertas, Mahias, Van Straalen, Schroetter, Tuuli, Debise, De Rosa, Navarro, Booth-Amos, Edwards e la Wild Card Irwin. Alla chicane Van Straalen, liberatosi di Schroetter, supera Mahias che, successivamente, viene superato anche da Schroetter

Giro 6 – In approccio della chicane Caricasulo viene superato da Montella. Il pilota Althea, però esce veloce e gli risponde al Melbourne. Un leggero lungo alla uno permette, poi, a Montella, di rientrare definitivamente sul connazionale e compagno di marca.

Giro 7 – Van Straalen continua la sua rimonta, andando a superare anche un Adrian Huertas on fire.

Giro 8 – Bulega raggiunge i due secondi di vantaggio su Manzi che, sin da subito, semvbra essersi accontentato a gestire la seconda posizione. Questo grazie anche ai due secondi di vantaggio sulla coppia Montella-Caricasulo. All’ultima curva finisce a terra Sarmoon che subisce una chiusura d’anteriore in percorrenza.

Giro 10 – Schroetter prova a rialzare la testa e supera Huertas per la sesta posizione. Huertas, tuttavia, rimane incollato al posteriore della MV del tedesco.

Giro 11 – Giro veloce di Bulega in 1.29.511. Manzi e Montella, girano in sincrono, ma con tre secondi di ritardo.

Giro 13 – Huertas, che nel T4 si è sempre avvicinato a Van Straalen, viene invece superato alla uno da Debise, scendendo in ottava posizione.

Giro 16 – Sul traguardo la classifica era la seguente: Bulega, Manzi, Montella, Caricasulo, Van Straalen, Schroetter, Debise, Huertas, De Rosa, Mahias, Booth-Amos, Navarro, Sofuoglu, Tuuli ed Edwards. In approccio alla chicane arriva l’attacco di Debise su Schroetter per la sesta posizione. Alla undici cade, nelle retrovie, Luke Power.

Giro 17 – Bulega perde un secondo su Manzi a causa di un piccolo errore. Debise alla chicane attacca Van Straalen che, al Melbourne, viene sorpassato anche da Schroetter.

Ultimo giro – Bulega chiude il penultimo giro in 1.29.788. Manzi e Montella sono, invece, sicuri del podio. Debise, in quinta posizione, prova a staccarsi dagli altri. Solo Schroetter riesce a tenere il passo del francese di GMT94. L’attacco di Schroetter avviene alla Fogarty, dove prende l’interno di Debise.

Nicolò Bulega, come da aspettative, vince in solitaria Gara1 del GP di Gran Bretagna Supersport. Il podio, come la prima fila, è composto da soli italiani; con Manzi e Montella a completarlo. Quarta posizione tranquilla per Caricasulo. In quinta posizione, a sorpresa, conclude Van Straalen, seguito da Huertas e De Rosa. Infatti, all’ultima curva un contatto tra Schroetter (ottavo) e Debise termina con un largo che permette il sorpasso ai piloti precedentemente citati. Booth-Amos conclude in nona posizione; seguito da: Debise, Mahias, Navarro, Sofuoglu, Edwards e Tuuli.

Gara1 Gran Bretagna Supersport
worldsbk.com

La Supersport tornerà in pista domani alle 15:30 per Gara2 del GP di Gran Bretagna.


Seguici su Telegram

Articoli Correlati

Superbike | Cambia il calendario 2024: niente Ungheria, tripletta nella penisola iberica per chiudere la stagione

Riccardo Orsini

Superbike | Round Spagna – Gara2: Razgatlioglu passa primo ma va sul verde all’ultima curva e regala la vittoria a Bautista

Mattia Lisa

MotoGP | Honda (e non solo) tentano Razgatlioglu. E Sofuoglu avverte BMW

Riccardo Orsini

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.