Luglio 25, 2024
Paddock News 24
MotoPN24Superbike

Supersport | Round Australia 2024 – Sintesi Superpole: Adrian Huertas firma la pole in una sessione caotica

Il primo poleman stagione della Supersport risponde al nome di Adrian Huertas. Lo spagnolo è autore del giro più veloce in una Superpole in Australia caratterizzata da vento, pioggia e cadute.

Il miglior esordio possibile e pensabile quello inscenato da Adrian Huertas nella sessione di Superpole della Supersport in Australia. Lo spagnolo, in sella alla Panigale V2 del team Aruba.it – Ducati, si prende infatti la pole position per la prima gara della stagione 2024.

Una prima posizione che premia la grande scaltrezza del classe 2003 intelligente a cercare fin dai primi minuti della sessione l’attacco al tempo. Il crono di riferimento, alla fine dei 40 minuti della qualifica, è un 1’31.407 che corrisponde al record della pista di Phillip Island. La nota negativa, per il nuovo ufficiale Ducati, è una caduta che sembra poter aver lasciato alcune conseguenze nella parte superiore del corpo.

Adrian Huertas Australia 2024
Credit: @adrianhuertas99 on Instagram

Nelle posizioni alle spalle di Huertas domina l’esperienza con Yari Montella, Marcel Schroetter, Stefano Manzi, Valentin Debise e Lucas Mahias che completano le prime due file. Una situazione dovuta anche alle complicatissime condizioni meteo trovate dai piloti in questa Superpole: il forte vento e la pioggia ad intermettenza sono stati fattori determinanti per una sessione caotica sia nelle prime fasi che nei momenti finali e caratterizzata da diverse cadute.

Yari Montella Australia 2024
Credit: @yarimontella55 su Instagram

CRONACA DELLA SESSIONE

Un cielo nuvoloso e un forte vento sull’Australia accolgono i piloti della Supersport per la prima Superpole della stagione. Una sessione cambiata nel formato con i piloti che avranno ben 40 minuti a disposizione per segnare il miglior tempo. Un aumento della durata dovuto anche alla riduzione delle sessioni di prove libere nel corso del fine settimana riservate alla categoria.

A segnare il primo tempo è Bahattin Sofuoglu che firma uno scialbo 1’33.203. A forzare subito la mano è Adrian Huertas che con il suo 1’31.934 firma il nuovo record della pista di Phillip Island. Meno fortunoso l’inizio di Niccolò Antonelli, fermo per un problema tecnico alla Curva 8, di Federico Caricasulo caduto nella percorrenza della Curva 11, di Jorge Navarro autore di una scivolata alla Curva 4 e di Glenn Van Straalen che finisce a terra nella veloce Curva 2.

Non ha invece problemi Yari Montella che sale in seconda posizione con il tempo di 1’31.954. Finisce a terra alla Curva 2, dopo aver segnato il quarto crono in 1’32.041, Valentin Debise.

All’inizio del secondo run Huertas migliora il suo tempo di riferimento segnando un 1’31.519. Migliora la propria posizione anche Sofuoglu che prima fa segnare la sesta posizione e poi scrive la parola fine sulla sua Superpole con una caduta nella veloce Curva 9.


LEGGI ANCHE: Superbike | Degrado gomme Pirelli: pit-stop obbligatorio a Phillip Island


Le nuvole sopra il circuito erano, come prevedibile, disagio di sventura con le prime gocce di pioggia che iniziano a scendere sul tracciato. Il vento vanifica però il pericolo di un’ultima parte di sessione bagnata con la pista che dopo pochi minuti torna in perfette condizioni. Ciò è testimoniato dall’1’31.566 che permette a Montella di salire in seconda posizione.

Gli ultimi cinque minuti sono un suggeguirsi di cambiamenti nella classifica: Huertas abbasa il riferimento segnando un 1’31.407 mentre Stefano Manzi si prende la prima fila con un 1’31.704. Entrano in top dieci, invece, Federico Caricasulo (1’32.370) e Jorge Navarro (1’32.515).

Nel tentativo di migliorare il suo tempo Huertas è protagonista di un highside alla Curva 11 causato anche da un nuovo acquazzone che si abbatte sul tracciato. Un acquazzone che pone fine alla sessione.

Adrian Huertas conquista la prima pole position della stagione con il tempo di 1’31.407 che è il nuovo record della pista di Phillip Island. Montella (1’31.566) e Marcel Schroetter (1’31.819) completano una prima fila da cui manca Manzi a cui viene cancellato il tempo di 1’31.704. Il pilota del team Ten Kate (1’32.005) partirà dalla quarta casella precedendo Debise (1’32.041) e Lucas Mahias (1’32.151).

Sofuoglu (1’32.219), Caricasulo (1’32.370), Navarro (1’32.515) e Niki Tuuli (1’32.542) completano la top dieci.

LA CLASSIFICA DELLA SUPERPOLE DEL ROUND D’AUSTRALIA DELLA SUPERSPORT

Supersport Superpole Australia 2024 classifica
Credit: Live timing WorldSBK

Rimani sempre aggiornato sulla MotoGP e sulla Superbike entrando nel canale Telegram specifico.

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | Hamilton-Ferrari, pugnalata alla Mercedes: avrebbe avvisato il team solo ieri

Maria Grazia De Sanctis

F1 | Sky Sport F1: Ufficiale l’addio di Masolin e Valsecchi, ecco chi li sostituisce

Alessia Malacalza

F1 | Vasseur e Toto Wolff ricevono un’ammonizione formale dalla Fia

Francesca Anna T

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.