Maggio 19, 2024
Paddock News 24
F1Intervista

Alain Prost e i dubbi sul passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari

Secondo Alain Prost, nonostante i dubbi sulla motivazione, il passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari potrebbe riaccendere la sua passione, mentre il mondo della Formula 1 aspetta di vedere come si evolverà questa nuova fase nella sua carriera.

La notizia del passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari è arrivata in una grigia mattina di febbraio. Nonostante siano passati due mesi, l’attenzione sulla decisione presa dal sette volte campione del mondo è sempre alta. Tra gli ultimi a parlarne, c’è Alain Prost.

Alain Prost sul passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari ©LAT

L’ex pilota Ferrari ne ha parlato a Sports Illustrated. “Lewis ha passato un periodo molto lungo con una squadra inglese, la Mercedes, con un modo di lavorare e poi vai in una squadra italiana, soprattutto con la pressione diversa, un modo di pensare diverso, è sotto pressione da parte dei media. Penso che non sia così facile.”

Il passaggio da un ambiente all’altro, dunque, è una questione importante secondo Prost, tanto quanto le differenze di pressione e mentalità tra le due scuderie.

Prost ha anche sollevato dubbi sulla motivazione di Hamilton, considerando la sua attuale striscia di risultati meno brillanti. Tuttavia, non ha escluso la possibilità che il cambio possa riaccendere la passione del pilota britannico, specialmente considerando le modifiche regolamentari previste per il 2026.

“Posso capire la sua decisione” – continua Prost, sollevando dubbi sulla motivazione di Hamilton di passare in Ferrari – “perché ovviamente quando sei in una squadra come Mercedes, che non vince una gara da due anni e fa davvero fatica a tornare davanti, alla sua età ha detto: “Okay, perché non provare qualcosa di diverso?


Leggi anche: F1 | Adrian Newey sul regolamento 2026: “Sarà una formula strana”


“Non sono sicuro che avesse la possibilità di andare alla Red Bull, ma di sicuro non con Max in squadra. Credo abbia scelto la Ferrari anche per questo, soprattutto con la modifica regolamentare del 2026. Poi ha solo un anno, il 2025, per sistemarsi nella squadra”.

Poi continua: “Dopo il 2026, credo che avrà 42 anni, forse anche 43, quindi sarà un po’ diverso. Ma posso capire se non vorrà smettere di correre. La domanda è: sarà una buona mossa? Sarà una buona scelta? Anche la Ferrari questa potrebbe essere una bella domanda”.

Nonostante le incertezze, il trasferimento di Hamilton alla Ferrari promette di portare un’attenzione senza precedenti sulla scuderia italiana e sullo sport nel suo complesso.È un bene per lo sport perché tutti guarderanno. Si potrebbe avere un’idea, ma l’idea o la percezione di oggi sarà diversa l’anno prossimo nella stessa fase. Avrà un anno in più e a quel punto avrà ritrovato la sua motivazione alla Ferrari?”

Ma per saperlo, dovremo aspettare la stagione 2025.


Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter


Fonte immagine usata come copertina: @fiagirly via X

 

Articoli Correlati

F1 | Qualifiche GP Australia – Cambia la griglia di partenza: Penalizzato Perez

Simona Puleo

F1 | Andretti, ingresso lontanissimo: duro attacco di Lawrence Stroll al team americano

Antonio Spina

F1 | Motorista Ferrari racconta l’errore di Vettel ad Hockeneim 2018: “Ennesimo campionato buttato”

Matteo Venezia

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.