Maggio 21, 2024
Paddock News 24
F1Intervista

F1 | Adrian Newey sul regolamento 2026: “Sarà una formula strana”

Le parole di Adrian Newey, che solleva preoccupazioni sulle implicazioni tecniche e finanziarie del nuovo regolamento di Formula 1 per la stagione 2026.

La stagione 2026 è davvero così lontana? Lo è se si pensa che ci sono ancora il campione 2024 e il campione 2025 da incoronare; o vedere Lewis Hamilton vestito di rosso; o ancora, rispondere al quesito che aleggia nell’aria in questi giorni: Max Verstappen resterà in Red Bull o passerà in Mercedes? Ma – per forza di cose – della stagione 2026 se ne parla già, e anche da tempo, per via delle nuove normative, non ancora definitive, proposte dalla FIA. L’ultimo in ordine cronologico ad esprimersi sul regolamento 2026 è Adrian Newey, intervistato da Autosport.

f1 gare sprint 2024
Le attuali vetture di Formula 1 @ F1

Il tecnico inglese, si è espresso sul regolamento 2026 – in un’intervista rilasciata ad Autosport – rivelando la possibilità (e la preoccupazione) che Sarà certamente una formula strana, in quanto i motori lavoreranno come generatori quasi tutto il tempo”, soprattutto in curve strette “come la Fairmont Hairpin di Monaco”. Queste particolarità tecnologiche influenzano la creazione delle regole del telaio, rendendo necessaria l’aerodinamica attiva per garantire il corretto bilanciamento della vettura.

Il problema sul lato batteria ed elettrico è il costo attuale, sicuramente dei motori elettrici secondo lo standard F1, oltre a inverter e batterie. È molto elevato, ma forse le tecniche di produzione future contribuiranno a ridurlo”.

Continua: L’altro problema è la batteria. Ciò di cui abbiamo bisogno, o ciò che i regolamenti della F1 richiedono dalle batterie in termini di densità di potenza e densità di energia, è molto diverso da ciò di cui ha bisogno una normale vettura da strada. E questo, di per sé, significa che la chimica della batteria, e forse la sua costruzione, è diversa. Quindi, c’è il rischio che non sia direttamente rilevante per strada”.


Leggi anche: F1 | Helmut Marko sull’offerta di Aston Martin ad Adrian Newey: “Non credo che sarà l’ultima”


L’aerodinamica attiva si prospetta come una sfida ancora più ardua per i dirigenti della Formula 1, i quali dovranno trovare una soluzione che assicuri un equilibrio aerodinamico su tutta la vettura. Le tensioni sono alte, mentre la FIA lavora per finalizzare il regolamento del 2026, con la necessità di integrare elementi mobili sia sull’ala anteriore che su quella posteriore, per garantire una guida più sicura e bilanciata.

“Ma forse non è questo l’aspetto fondamentale. L’aspetto fondamentale, sicuramente per i produttori – anche se non lo ammetteranno mai – è la percezione di rilevanza nello showroom – ammette Adrian Newey, che non poteva terminare la sua intervista ad Autosport senza una stoccata.


Seguici sui social: Telegram – TikTok – Instagram – Facebook – Twitter

 

Fonte immagine di copertina: Mark Thompson

Articoli Correlati

F1 | GP Australia – Analisi Telemetrie Qualifica: Verstappen in pole, ma la Ferrari?

Filippo Pesavento

F1 | Sebastian Vettel: deciso il suo futuro nella GPDA

Eleonora M.

F1 | GP Abu Dhabi – Leclerc 2° consapevole e deluso: “Non ci siamo riusciti, ma…”

Nicolas Mangano

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.