Luglio 23, 2024
Paddock News 24
F1IntervistaPN24

F1 | Ferrari, Sainz svela un tremendo retroscena: “Potevo rischiare di morire…”

Il pilota iberico della Ferrari, Carlos Sainz, ha svelato che durante uno dei Gran Premi iniziali poteva morire se…

Ci riferiamo al Gran Premio di Arabia Saudita di inizio anno, quando Sainz non ha corso qualifiche e gara per un’appendicite che lo ha costretto ad un’operazione fulminea, anche se lo spagnolo della Ferrari ha svelato un retroscena in cui avrebbe potuto rischiare di morire.

Carlos Sainz già dal mercoledì prima del GP ha avuto febbre alta ed attacchi di diarrea, come riferito ai microfoni del podcast “nude project”.

sainz ferrari morire
Sainz e la sua “terribile” esperienza – Credit: XPB Images

Ferrari, Sainz: “Ho vissuto le peggiori prove delle mia vita…”

“Mi sono detto che se riuscivo ad andare in bagno avrei anche potuto guidare, anche se ero ko. Non avevo mangiato, non avevo forze; sudavo più del dovuto e non avevo bevuto.”

Per partecipare alle prove libere infatti, lo spagnolo ha assunto vari medicinali visto che la sua temperatura corporea oscillava tra i tra 37.5 e 39 gradi.

“Sono state le due prove libere più difficili della mia vita, visto anche il circuito molto fisico, molta umidità e caldo. Per correre la domenica dovevo stare ovviamente meglio.”

Tuttavia il dolore è peggiorato, dunque Sainz si è recato all’ospedale insieme al suo staff, dove gli è stata diagnosticata proprio l’appendicite.


Leggi anche: F1 | GP Spagna – Ferrari porterà nuovi aggiornamenti a Barcellona


“Quando in ospedale mi hanno chiesto da quanto tempo ero in queste condizioni ed ho detto loro che erano due giorni che mi sentivo male, i medici mi hanno dato per pazzo!”

Nonostante ciò il madrileno ha cercato in tutte le maniere di tornare in pista, ma purtroppo e fortunatamente i medici lo hanno da subito fermato: “Sei a rischio e potrebbe succederti qualcosa di davvero grave. Se l’appendicite scoppiasse potresti morire”.

Sainz ovviamente ha deciso per l’operazione, anche se il giorno della gara, era già in circuito per assistere la sua squadra.

L’intervento ha distrutto la mia classifica piloti perché ho perso qualcosa come 12-15 punti, ma dopo Jeddah è iniziata l’operazione Australia e da lì in poi è iniziata un’altra storia, un’altra avventura.”

Credit copertina: Reuters


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

 

 

Articoli Correlati

Automotive | Poltu Quatu Classic: Operazione Dolce Vita

Lucio Urgu

F1 | Verstappen contro la Sprint Race: “Deludente e al posto dei tifosi…”

Maria Grazia De Sanctis

Lance Stroll definisce il suo futuro in F1 con Aston Martin

Riccardo Lucini

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.