Luglio 15, 2024
Paddock News 24
F1PN24

F1 | Futuro di Perez a rischio: Emerge un nuovo candidato per sostituirlo in Red Bull

Mentre le prestazioni di Sergio Perez in Red Bull continuano a deludere, Horner aggiunge un altro candidato alla corsa per il sedile.

In una delle stagioni più caotiche del mercato piloti, firmare un contratto biennale con una squadra, non ti da la certezza di avere il posto assicurato per il resto dell’anno. Un esempio è Sergio Perez, fresco dal rinnovo con la Red Bull, che potrebbe lasciare già da quest’anno se le sue perfomance non migliorassero. In tanti mirano al suo sedile e adesso Christian Horner, TP del team, ha parlato di un candidato che era spesso passato in sordina negli ambienti Red Bull.

Perez Red Bull
Tsunoda e Marko prima che il giapponese scendesse in pista (crediti: Red Bull Content Pool)

Perez a rischio (di nuovo) in Red Bull

Già dall’anno scorso, nello stesso periodo, si era sparsa la voce di un possibile sostituto per il pilota messicano. Da Miami 2023, Sergio Perez era salito sul podio solo altre cinque volte nel resto della stagione. Le speculazioni sul suo futuro, allora, erano diverse. Tuttavia, il team di Milton Keyes ha deciso di metterle tutte a tacere annunciando nel weekend del GP del Canada, il rinnovo biennale del pilota numero 11. Una sorpresa se si pensa all’anno precedente, ma il team quest’anno aveva già fatto intendere la sua volontà di non voler cambiare la line up.

Adesso però, Sergio sembra essere di nuovo a rischio. Quattro podi in dodici gare e da Miami in poi ha dimostrato un calo nelle prestazioni. Molto spesso il messicano si ritrova a lottare per la zona punti. Non sembra avere il passo del compagno di squadra, che avrebbe bisogno di lui per difendersi dagli attacchi di tre team che puntano alla vittoria. 


Leggi anche: F1 | Horner: “Il corteggiamento di Wolff a Verstappen è una tattica per distrarci”


Chi potrebbe sostituirlo?

Durante il triple header, il nome di Daniel Ricciardo è ritornato a circolare come possibile sostituto di Sergio Perez. Già dall’anno scorso, l’australiano era stato usato per mettere pressione al pilota Red Bull, soprattutto con il suo ingresso nel team satellite Visa Cash App RB (allora AlphaTauri). Tuttavia, dopo un brutto incidente in Olanda per Ricciardo, che l’ha costretto a saltare alcune gare, aveva preso il suo posto Liam Lawson. Il neozelandese aveva impressionato tutti con le sue capacità, soprattutto a Zandvoort e a Singapore. Adesso, il nome di Ricciardo e quello di Lawson appaiono come dei validi sostituti al dispero Perez. Ma non sono i soli.

Christina Horner infatti, in un’intervista con RacingNews365, ha rivelato che Yuki Tsunoda è ancora nella corsa per il secondo sedile in Red Bull: “non si può mai escludere nulla. Abbiamo diverse opzioni pluriennali per lui perchè crediamo abbia talento”. Tsunoda però, al contrario dei suoi due avversari per il sedile, non ha mai avuto l’occasione di guidare una Red Bull per un test. Il TP inglese non esclude che non possa accadere in futuro essendo un pilota della Red Bull Racing.

Yuki sta facendo un buon lavoro, anche questo weekend è andato a punti. Non è più un rookie, ha esperienza e la sta sfruttando. A Silverstone, anche in condizioni difficili, ha fatto una bella gara”.

 


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Immagine in copertina: Getty Images

Articoli Correlati

F1 | GP Austin – Hamilton squalificato ma non si arrende: “Stavo per prendere Verstappen”

Nicolas Mangano

F1 | Faenza accoglie Lando Norris per la consegna del Trofeo Bandini 2023

Francesca Brusa

F1 | Mercedes all’attacco: Wolff ci svela quando arriveranno i nuovi aggiornamenti!

Luigi Belfiore

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.