Giugno 12, 2024
Paddock News 24
CanadianGPF1IntervistaPN24

F1 | GP Canada – Leclerc dopo il ritiro: “Non so quale fosse il vero problema”

Oggi si è tenuto il GP in Canada e per la Ferrari è un weekend da dimenticare. Entrambe le vetture fuori. Leclerc è passato da una vittoria ad un ritiro: ecco le sue parole.

Dopo il weekend a Montecarlo, dove Charles Leclerc ha vinto per la prima volta il suo GP di casa, per questo fine settimana in Canada c’erano molte aspettative. Invece, il pilota monegasco non ha concluso la gara e si è ritirato per un problema al motore.

Durante il venerdì di prove libere, sembrava che le Ferrari sarebbero state tra i contendenti per il podio. Infatti, le loro prove libere erano andate molto bene ed erano riusciti a provare tre mescole diverse per adattarsi ad ogni condizione per la qualifica.

Durante le qualifiche di sabato, però, entrambe le SF-24 sono state eliminate in Q2 per un problema ancora da analizzare a fondo. Durante il GP la situazione non è migliorata. Dopo essere partito in 11esima posizione, con il compagno alle spalle, Leclerc ha avuto problemi sia con la strategia che con la vettura e, infine, si è ritirato dalla gara.

GP Canada Leclerc
GP Canada – Leclerc dopo il ritiro: “Non so quale fosse il vero problema.”
(Immagine: FormulaPassion)

Leggi anche: F1 | GP Canada – I RISULTATI della gara: La spunta Verstappen, davanti a Norris e Russell. Ritirate le Ferrari


Le parole del monegasco

Ovviamente, i problemi che hanno fatto finire in “rovina” il weekend per Charles Leclerc saranno investigati a fondo dal team. Il pilota ha, però, affermato che non hanno ben capito cosa sia andato storto, di sicuro il motore ha avuto dei problemi da investigare. Ultimamente, oltretutto, la Scuderia Ferrari ha cambiato spesso il motore alle sue vetture e questo non è un buon segno, come ha dichiarato il monegasco: “Il fatto che cambiamo motori spesso, non è un buonissimo segno.

Detto questo, dobbiamo analizzare quello che è stato il problema oggi. Non so quale fosse il vero problema onestamente. Andavo un 1.5s o 1.2s, o quello che era, più piano nei rettilinei. È stata una gara veramente difficile da gestire perché, oltre al secondo e qualcosa che perdevo nei rettilinei, avevo da fare con lo sterzo.

Quando le condizioni sono cambiate e la pista ha iniziato ad asciugarsi, Leclerc già aveva capito che il Gran Premio per lui era finito. Ha affermato: “Nella prima parte della gara, alla fine, eravamo allo stesso passo di quelli intorno e quello ti dà un po’ di fiducia. Dopo, una volta che la pista era asciutta, li puoi prendere meno rischi che con la pista bagnata e quindi si stabilizza un po’ tutto. Perdendo un 1.5s, mi facevo passare da tutti e li sapevo che la gara era finita.

La vettura sembra essere cambiata radicalmente da venerdì a sabato e domenica. Soprattutto oggi, il problema è stato il motore. Il pilota n.16 ha commentato: “Ah, oggi sinceramente [il problema è stato] il motore e basta. Perché quando perdevamo un 1.2s ad inizio gara, non eravamo messi malissimo.

Oggi soprattutto, [il problema è stato] il motore e basta. Ieri credo sia stata un’altra cosa che dobbiamo riguardare e analizzare. Ieri, ovviamente, avevamo già perso la gara e oggi con quello che è successo…


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Immagine copertina: Corriere

Articoli Correlati

F1 | Ricciardo ringrazia McLaren per averlo licenziato

Antonio Spina

F1 | Ferrari imita la “Casa di Carta” per annunciare Peroni – VIDEO

Luigi Belfiore

F1 | Sky Sport F1: Ufficiale l’addio di Masolin e Valsecchi, ecco chi li sostituisce

Alessia Malacalza

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.