Luglio 23, 2024
Paddock News 24
F1JapaneseGP

F1 | GP Giappone: Red Bull può vincere il campionato costruttori

La scuderia di Christian Horner si presenta a Suzuka con il secondo match point di stagione. Vediamo le combinazioni che permetterebbero a Red Bull di vincere il campionato costruttori già in Giappone.

Nonostante l’ultima gara di Singapore abbia mostrato un tracollo delle prestazioni in casa Red Bull, il campionato è stato tanto dominato dalla casa austriaca che questa potrebbe vincere il campionato costruttori in Giappone. In realtà, il distacco dalle altre scuderia fino a Monza è stato tanto grande che già sul circuito di Marina Bay la scuderia di Milton Keynes avrebbe potuto ottenere il titolo 2023, ma con combinazioni abbastanza difficili da raggiungere. Adesso il traguardo sembra essere molto più alla portata.

Red Bull campionato costruttori giappone max verstappen sergio Pérez
Verstappen e Peréz in conferenza stampa a Suzuka [@redbullracing – Twitter.com]

Le condizioni per vincere il titolo

Red Bull può contare 597 punti nel campionato costruttori. Il distacco da Mercedes è di 308 punti. Terza forza Ferrari, a 265 punti. Nonostante i 7 appuntamenti mancanti (conditi da 3 sprint race), Red Bull riuscirà a ottenere la certezza matematica di riuscire a conquistare il campionato costruttori raggiungendo due facili condizioni.

La prima è quella di riuscire a totalizzare un punto in più di Mercedes durante il Gran Premio del Giappone. La seconda condizione è quella secondo cui Ferrari debba guadagnare su Red Bull un massimo di 23 punti durante questo weekend. L’importante per vincere il campionato costruttori per Red Bull, quindi, è che si trovi ad almeno 309 punti di distacco da ogni scuderia al termine del weekend in terra nipponica.


Leggi anche: F1 | GP Giappone – Anteprima Ferrari – Leclerc: “A Singapore io e Carlos avevamo un accordo”


Solo se dovesse ripetersi una situazione analoga a Singapore Red Bull non riuscirebbe a vincere il campionato costruttori, ma comunque per un soffio.

In Giappone, quindi, il traguardo sembra essere facilmente raggiungibile, considerando che difficilmente Red Bull mostrerà prestazioni tanto scarse come lo scorso weekend. Sempre che la direttiva TD018 non abbia davvero penalizzato la RB19.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | Test Bahrain 2024 – I risultati della mattina del DAY 1: super Verstappen, Ferrari più stabile

Alessia Malacalza

Gelati “LEC” finalmente disponibili anche nel Centro e Sud-Italia: dove trovarli!

Luigi Belfiore

F1 | Qualifiche GP Imola – Piastri mette McLaren in prima fila: “Pole mancata di poco”

Matteo Pera

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.