Maggio 26, 2024
Paddock News 24
F1ImolaGPPN24SanMarinoGP

F1 | GP Imola – Albo d’oro, statistiche e storia della gara più “rossa” del mondiale

Dopo la pausa obbligata della passata stagione, la categoria regina ritorna all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari

Assieme a Monza, il GP dell’Emilia-Romagna, disputato a Imola, è uno degli appuntamenti più attesi del campionato mondiale di Formula Uno, soprattutto dagli appassionati italiani e dai tifosi della Rossa. Andiamo a vedere Albo d’oro, statistiche e storia della prima tappa italiana della stagione 2024…

GP Imola Albo d'oro statistiche
© F1

La relazione tra l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari e la categoria regina del motorsport è certamente una d’odio e amore. Dopo due episodi, relativi al 1963 e al 1979, di gare disputate, ma non valevoli per il mondiale, la Formula Uno fa il suo debutto a Imola in occasione del Gran Premio d’Italia 1980. Sarà la prima (e unica) volta in cui quest’evento avrà luogo nella cittadina dell’Emilia-Romagna e non nella sua sede storica, ossia Monza. A partire dall’anno successivo, il Gran Premio di San Marino (così denominato appunto per non entrare in conflitto con la tappa al Tempio della Velocità) entra a fare regolarmente parte del calendario delle corse.

Cronologia delle vicende principali

1982: sono solo quattordici le monoposto che prendono il via al secondo GP di Imola. In seguito a una decisione presa dalla Federazione Internazionale dell’Automobile, che prevedeva l’obbligo di un peso minimo di 580 kg per le monoposto, i team inglesi boicottano l’evento, nessuno dei loro piloti parteciperà alla gara. Finiranno sui gradini più alti del podio Didier Pironi e Gilles Villeneuve in un 1-2 per la Ferrari, il secondo accuserà il primo di essersi comportato in maniera scorretta nei suoi confronti e di avergli rubato la vittoria con parole durissime: “Credevo di avere un amico, un onesto compagno di squadra, invece è un imbecille.”

1983: Patrick Tambay fa sognare i tifosi della Rossa, vincendo il Gran Premio di San Marino con la sua Ferrari numero 27. Per l’ultima volta (ad oggi), tre piloti della medesima nazionalità monopolizzano il podio.

1985: nella memoria degli appassionati, questa gara rimane una delle più bizzarre della storia della Formula Uno. La maggior parte dei piloti in griglia infatti viene costretta al ritiro a causa di mancanza di carburante. Alain Prost, inizialmente dichiarato vincitore del GP, è squalificato a causa di un deficit di peso della vettura rispetto a quanto previsto dal regolamento. Elio De Angelis sarà promosso al primo posto.

1988: Ayrton Senna vince per la prima volta con la McLaren.

1989: comincia la rivalità Senna-Prost. Disubbidendo a degli accordi precedentemente pattuiti, infatti, il pilota brasiliano effettua un sorpasso sul compagno di squadra, malgrado questo avesse preso il controllo della gara in partenza.


Leggi anche: F1 | Andrete al GP di Imola nel 2024? Le info utili per orientarsi nel circuito


L’autodromo imolese è tragicamente noto per essere stato palco di due scomparse, che avrebbero segnato per sempre la storia di questo sport. Nel weekend compreso fra venerdì 29 aprile e domenica 1 maggio 1994, persero la vita Roland Ratzenberger e Ayrton Senna. La causa di entrambi i decessi fu la stessa, ossia un forte impatto con i muri a bordo pista, rispettivamente in corrispondenza della curva Villeneuve per l’austriaco e della Tamburello per il brasiliano. I piloti furono portati d’urgenza all’Ospedale Maggiore di Bologna, ma nulla fu possibile fare per salvarli. Le due zone del circuito incriminate furono prontamente sostituite con due varianti, mentre le curve Piratella, Rivazza e Variante Bassa subirono delle modifiche.

1996: Michael Schumacher conquista la sua prima pole position alla guida della Ferrari, battendo la Williams di Damon Hill di poco più di due decimi.

1999: dopo 16 anni, la Rossa torna a vincere in casa con Schumacher.

2002: sui due gradini più alti del podio ci sono le Ferrari di Michael Schumacher e di Rubens Barrichello.

GP Imola Albo d'oro statistiche
© Ferrari

L’atto finale del Gran Premio di San Marino avrà luogo nel 2006, all’alba del nuovo millennio, a causa di alcuni lavori presso l’Autodromo che non vennero portati a termine in tempo. La categoria regina del motorsport tornerà a Imola solo nel 2020 quando, in modo tale da potere permettere lo svolgimento del mondiale nonostante la pandemia di COVID-19, vennero favorite le gare su suolo europeo. La competizione prese un nome tutto nuovo, Gran Premio dell’Emilia-Romagna, in modo tale da valorizzare l’impegno nazionale e regionale nel riportare la Formula Uno nella cittadina storica che per così tanti anni l’ha ospitata.

Nonostante ciò, l’appuntamento non ha avuto luogo nella stagione 2023. Come conseguenza dell’ondata di maltempo che ha colpito la regione, infatti, per non gravare sulle già critiche condizioni dell’area, il GP è stato annullato.

GP Imola Albo d’oro

  • 1981: Nelson Piquet, Brabham (Pole position: Gilles Villeneuve, Ferrari)
  • 1982: Didier Pironi, Ferrari (Pole position: René Arnoux, Renault)
  • 1983: Patrick Tambay, Ferrari (Pole position: René Arnoux, Ferrari)
  • 1984: Alain Prost, McLaren (Pole position: Nelson Piquet, Brabham)
  • 1985: Elio De Angelis, Lotus (Pole position: Ayrton Senna, Lotus)
  • 1986: Alain Prost, McLaren (Pole position: Ayrton Senna, Lotus)
  • 1987: Nigel Mansell, Williams (Pole position: Ayrton Senna, Lotus)
  • 1988: Ayrton Senna, McLaren (Pole position: Ayrton Senna, McLaren)
  • 1989: Ayrton Senna, McLaren (Pole position: Ayrton Senna, McLaren)
  • 1990: Riccardo Patrese, Williams (Pole position: Ayrton Senna, McLaren)
  • 1991: Ayrton Senna, McLaren (Pole position: Ayrton Senna, McLaren)
  • 1992: Nigel Mansell, Williams (Pole position: Nigel Mansell, Williams)
  • 1993: Alain Prost, Williams (Pole position: Alain Prost, Williams)
  • 1994: Michael Schumacher, Benetton (Pole position: Ayrton Senna, Williams)
  • 1995: Damon Hill, Williams (Pole position: Michael Schumacher, Benetton)
  • 1996: Damon Hill, Williams (Pole position: Michael Schumacher, Ferrari)
  • 1997: Heinz-Harald Frentzen, Williams (Pole position: Jacques Villeneuve, Williams)
  • 1998: David Coulthard, McLaren (Pole position: David Coulthard, McLaren)
  • 1999: Michael Schumacher, Ferrari (Pole position: Mika Hakkinen, McLaren)
  • 2000: Michael Schumacher, Ferrari (Pole position: Mika Hakkinen, McLaren)
  • 2001: Ralf Schumacher, Williams (Pole position: David Coulthard, McLaren)
  • 2002: Michael Schumacher, Ferrari (Pole position: Michael Schumacher, Ferrari)
  • 2003: Michael Schumacher, Ferrari (Pole position: Michael Schumacher, Ferrari)
  • 2004: Michael Schumacher, Ferrari (Pole position: Jenson Button, BAR)
  • 2005: Fernando Alonso, Renault (Pole position: Kimi Raikkonen, McLaren)
  • 2006: Michael Schumacher, Ferrari (Pole position: Michael Schumacher, Ferrari)
  • 2020: Lewis Hamilton, Mercedes (Pole position: Valtteri Bottas, Mercedes)
  • 2021: Max Verstappen, Red Bull Racing (Pole position: Lewis Hamilton, Mercedes)
  • 2022: Max Verstappen, Red Bull Racing (Pole position: Max Verstappen, Red Bull Racing)

Statistiche piloti vincitori GP Imola

  1. Michael Schumacher: 7 vittorie (1994, 1999, 2000, 2002, 2003, 2004, 2006)
  2. Alain Prost: 3 vittorie (1984, 1986, 1993)
  3. Ayrton Senna: 3 vittorie (1988, 1989, 1991)
  4. Nigel Mansell: 2 vittorie (1987, 1992)
  5. Damon Hill: 2 vittorie (1995, 1996)
  6. Max Verstappen: 2 vittorie (2021, 2022)
  7. Nelson Piquet: 1 vittoria (1981)
  8. Didier Pironi: 1 vittoria (1982)
  9. Patrick Tambay: 1 vittoria (1983)
  10. Elio De Angelis: 1 vittoria  (1985)
  11. Riccardo Patrese: 1 vittoria (1990)
  12. Heinz-Harald Frentzen: 1 vittoria (1997)
  13. David Coulthard: 1 vittoria (1998)
  14. Ralf Schumacher: 1 vittoria (2001)
  15. Fernando Alonso: 1 vittoria (2005)
  16. Lewis Hamilton: 1 vittoria (2020)

Statistiche costruttori vincitori

  1. Ferrari: 8 vittorie (1982, 1983, 1999, 2000, 2002, 2003, 2004, 2006)
  2. Williams: 8 vittorie (1987, 1990, 1992, 1993, 1995, 1996, 1997, 2001)
  3. McLaren: 6 vittorie (1984, 1986, 1988, 1989, 1991, 1998)
  4. Red Bull Racing: 2 vittorie (2021, 2022)
  5. Brabham: 1 vittoria (1981)
  6. Lotus: 1 vittoria (1985)
  7. Benetton: 1 vittoria (1994)
  8. Renault: 1 vittoria (2005)
  9. Mercedes: 1 vittoria (2020)

GP Imola Statistiche pole position piloti

  1. Ayrton Senna: 8 (1985, 1986, 1987, 1988, 1989, 1990, 1991, 1994)
  2. Michael Schumacher: 5 (1995, 1996, 2002, 2003, 2006)
  3. René Arnoux: 2 (1982, 1983)
  4. David Coulthard: 2 (1998, 2001)
  5. Mika Hakkinen: 2 (1999, 2000)
  6. Gilles Villeneuve: 1 (1981)
  7. Nelson Piquet: 1 (1984)
  8. Nigel Mansell: 1 (1992)
  9. Alain Prost: 1 (1993)
  10. Jacques Villeneuve: 1 (1997)
  11. Jenson Button: 1 (2004)
  12. Kimi Raikkonen: 1 (2005)
  13. Valtteri Bottas: 1 (2020)
  14. Lewis Hamilton: 1 (2021)
  15. Max Verstappen: 1 (2022)

Statistiche pole position costruttori

  1. McLaren: 9 (1988, 1989, 1990, 1991, 1998, 1999, 2000, 2001, 2005)
  2. Ferrari: 6 (1981, 1983, 1996, 2002, 2003, 2006)
  3. Williams: 4 (1992, 1993, 1994, 1997)
  4. Lotus: 3 (1985, 1986, 1987)
  5. Mercedes: 2 (2020, 2021)
  6. Renault: 1 (1982)
  7. Brabham: 1 (1984)
  8. Benetton: 1 (1995)
  9. BAR: 1 (2004)
  10. Red Bull Racing: 1 (2022)

Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Crediti immagine di copertina: formula1.com

Articoli Correlati

F1 | Vietnam e Sudafrica: due possibili GP nel calendario 2024

Alice Mattei

F1 | Russell pronto ad avere Verstappen come compagno di squadra?

Giorgia Galeone

F1 | GP Giappone – I Punti Chiave del Weekend di Suzuka

Antonio Spina

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.