Giugno 22, 2024
Paddock News 24
F1I Punti ChiaveImolaGPPN24

F1 | GP Imola – I punti chiave della domenica in Emilia-Romagna

Si è appena concluso il GP di Imola in Emilia-Romagna e il vincitore è Max Verstappen, al secondo posto si trova Lando Norris e, infine, in terza posizione Charles Leclerc: ecco i punti chiave della domenica in Italia.

La prima posizione è di Max Verstappen che con la sua RB20 è riuscito a ribaltare la situazione. Dopo un inizio del weekend non dei migliori, in casa Red Bull hanno ribaltato la vettura e sono riusciti a portare a casa una pole position e una vittoria.

GP Imola punti chiave
GP Imola – I punti chiave della domenica in Emilia-Romagna.
(Immagine: Automoto.it)

Di seguito troviamo Lando Norris nella McLaren che ha mostrato un ottimo passo tutto il fine settimana e oggi l’ha confermato.

Al terzo posto il pilota Ferrari Charles Leclerc, ha avuto un ottimo weekend e ha mostrato come gli aggiornamenti abbiamo aiutato, anche se di poco.

Al quarto posto troviamo Oscar Piastri seguito da Carlos Sainz, i due piloti – come a Miami – si sono contesi il quarto posto dall’inizio del GP e alla fine, grazie ad un undercut, il pilota McLaren ha avuto la meglio.

Subito dopo troviamo le due Mercedes – Lewis Hamilton e George Russell – in sesto e settimo posto. Purtroppo la loro è stata una gara un po’ a sé, dato che non riuscivano ad avere la stessa velocità delle vetture di fronte e dietro di loro sono riusciti a gestire il distacco dalle RB e da Hulkenberg. Russell è riuscito, però, a prendersi il giro veloce.

Alle spalle c’è la RB20 di Sergio Perez che ha avuto problemi, come il compagno, dall’inizio del weekend e non è riuscito a venirne a capo bene come l’olandese.

Concludono la top 10 Lance Stroll, in nona posizione, e Yuki Tsunoda, in decima posizione. Il pilota giapponese ha avuto un ottimo weekend e un buon passo gara, la RB sta facendo progressi e si è visto anche dal fatto che entrambe le vetture sono passate in Q3 il sabato.


Leggi anche: F1 | GP Imola – Leclerc conquista il podio a Imola: “Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare”


La Scuderia Ferrari sul podio

Il fine settimana della Scuderia di Maranello è iniziato molto bene: Charles Leclerc, già da venerdì, ha sempre fatto ottimi giri e ha finito FP1 e FP2 al primo posto.

Dopo essere stato sempre in prima posizione il venerdì e aver fatto ottimi tempi nel Q1 e Q2 del sabato, in Q3 ha avuto qualche problema nel migliorare il suo tempo e si è classificato quarto. Dopo la penalità assegnata a Piastri, per impeding su Magnussen, è stato promosso terzo.

Durante la gara ha fatto vedere un buon passo, ma non abbastanza per andare a caccia del primo posto. Si è avvicinato a Norris per riuscire a prendere la seconda posizione, però non è stato sufficiente dopo che le gomme della McLaren si sono accese. Riesce comunque a difendersi da Piastri ed a allontanarsi abbastanza per mantenere la posizione e assicurarsi il podio nel GP di casa per il team.

Carlos Sainz ha fatto un po’ più fatica questo weekend, si aspettava di qualificarsi quinto sabato (promosso a quarto) e oggi ha riconfermato il risultato. Durante l’inizio del GP si è trovato a difendersi da Piastri dietro di lui per tenersi il quarto posto, dopo aver perso il DRS dal monegasco davanti a lui si è trovato ancora più in difficoltà, ma ha difeso la posizione.

Alla fine il pilota McLaren ha provato un undercut e per un po’ è stato tranquillo, ma una volta fatto il pit-stop è rientrato in pista dietro alla vettura n.81. Dopo aver superato Perez, non è riuscito a raggiungere Piastri e ha iniziato a gestire la gomma accontentandosi di un quinto posto.

Dopo la gara ha dichiarato: “Oggi ci mancava un po’ di ritmo, non sono molto felice perché ieri dopo le qualifiche abbiamo visto qualcosa nella macchina che non andava. Abbiamo avuto dei problemi, è stato un weekend difficile. In qualifica dobbiamo capire cosa ci manca e migliorare, già da Monaco.

Il fine settimana della McLaren

Il team di Woking sta facendo molti progressi e si vede. Dopo aver vinto a Miami, oggi ad Imola hanno fatto un ottima gara. Lando Norris ha preso il secondo posto e Oscar Piastri (dopo aver ricevuto una penalità ed essere partito 3 posizioni indietro – quinto posto) ha conquistato il quarto posto davanti a Carlos Sainz.

Norris durante gli ultimi giri del Gran Premio è riuscito ad avvicinarsi velocemente al tre volte campione del mondo davanti a lui e nell’ultimo giro si è trovato in zona DRS. Purtroppo, il distacco era troppo grande per riuscire a superarlo e si è dovuto accontentare del secondo posto. “Uno o due giri e credo che l’avrei preso” ha dichiarato nelle interviste post-gara.

Soprattutto nel secondo stint con le gomme Hard, le due McLaren sono “tornate in vita” e hanno dato filo da torcere.

Oscar Piastri, infatti, era molto vicino a Charles Leclerc ed è rimasto in zona DRS per diversi giri. Poi, come il compagno di squadra, dopo un po’ di giri ha iniziato a rallentare e si è allontanato al monegasco. Nel frattempo, Leclerc si avvicinava a Norris che dopo poco ha ripreso un ottimo passo e ha gestito il distacco dal pilota Ferrari dietro di lui.

Piastri, dall’inizio del GP si è conteso il quarto posto con Carlos Sainz. Non riuscendo a passare lo spagnolo che, almeno all’inizio, aveva il DRS e sulle medie andava meglio, ha deciso di provare un undercut (strategia per la quale si entra nelle pit-lane prima del pilota che si vuole superare) che ha funzionato e l’ha fatto rimanere davanti al pilota Ferrari dopo che quest’ultimo ha fatto il pit-stop.

GP Imola punti chiave
GP Imola – I punti chiave della domenica in Emilia-Romagna. (Immagine: RacingNews365)

Risolti i problemi in casa Red Bull?

Max Verstappen sembra essere venuto a capo dei problemi che la vettura ha iniziato ad accusare a Miami e che a Imola sono peggiorati.

Il pilota olandese ha dichiarato: “Abbiamo cambiato molte cose sulla macchina. Ovviamente non avevamo molte informazioni per la gara, probabilmente questo è il motivo per cui sulle hard è stato più complicato per noi.

Oggi, infatti, la RB20 sembrava una vettura del tutto diversa e che è riuscita a vincere e tenere a bada la McLaren e la Ferrari.

Alla fine del Grand Prix, però, si è trovato sotto pressione dalla McLaren n.4 e le gomme dure sono state complicate da gestire oggi per Verstappen: “Sulle gomme medie eravamo abbastanza forti, sulle gomme dure è stato un po’ più difficile gestire [il distacco], soprattutto gli ultimi 15 giri. Non avevo più aderenza e scivolavo molto.

Poi ho visto Lando [Norris] avvicinarsi e gli ultimi giri sono stati alla massima velocità. È davvero difficile, però, quando le gomme non funzionano più e devi spingere al massimo.

Tutto sommato si è detto soddisfatto di essere riuscito, con il team, a ribaltare il weekend e di essere riuscito a prendere la pole position e la vittoria.

Per il compagno il fine settimana non si è concluso su una nota così positiva. Sergio Perez sabato è stato eliminato in Q2 ed è partito 11esimo per il GP di oggi.

Ha avuto molte difficoltà durante la gara. Verso metà gara, non è riuscito a controllare bene la vettura (come altri piloti) ed è andato sulla ghiaia peggiorando la situazione.

In più, la sua strategia lo ha visto fare il primo, e unico, pit-stop molto tardi e questo gli ha fatto perdere molte posizioni facilmente. Ma data la partenza fuori dalla top 10, l’ottavo posto non è un brutto risultato. Resta, però, molto da fare anche in casa Red Bull.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Immagine copertina: f1grandprix.motorionline.com

Articoli Correlati

F1 | Dominio McLaren nella Shootout, soffre ancora Ferrari – Sintesi Qualifiche Sprint

Antonio Spina

IMSA | 12 ore di Sebring: segui la diretta streaming!

Francesco Ghiloni

F1 | GP Monaco 2023 – Tabelle Power Unit: 6 piloti con la parte elettrica nuova

Davide Allegretti

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.