Giugno 12, 2024
Paddock News 24
F1ImolaGPIntervistaPN24

F1 | GP Imola – Il quarto posto è di Sainz: ecco le sue parole

Si sono concluse le qualifiche per il GP di Imola e Sainz in pista ha ottenuto il quinto posto (promosso a quarto). Stando alle sue dichiarazioni, se lo aspettava: ecco le sue parole.

Oggi, Carlos Sainz non ha brillato come abbiamo visto in altre gare quest’anno. Si è visto, già da venerdì, più in difficoltà rispetto al compagno di squadra.

Durante il Q1, dove la Ferrari ha scelto per entrambi i piloti gomme medie, è riuscito a passare in Q2 anche se per un attimo è stato in pericolo eliminazione. Durante il Q2 il massimo è stato la top 6 e in Q3 non è riuscito a migliorare il suo primo giro accontentandosi di un quinto posto (diventato quarto dopo la penalità di Piastri di 3 posizioni).

Sainz GP Imola qualifiche
GP Imola – Il quinto posto è di Sainz: ecco le sue parole dopo le qualifiche.
(Immagine: Sky Sport)

Leggi anche: F1 | GP Imola – Leclerc post-qualifiche: “È strano, sono sempre le stesse curve”


Le parole dello spagnolo

Come riportato sopra, Carlos Sainz si aspettava di non essere in pole o sul podio. Quando gli viene chiesto se si aspettava qualcosa di più – o se il team si aspettava di più – il pilota n.55 ha dichiarato: “Io no, sinceramente quando ho visto il circuito ho detto ‘no, questo è un circuito McLaren, Red Bull’.

[Ci sono soprattutto] curve ad alta velocità, media velocità e sapevo che la nostra forza è da un’altra parte. E oggi il vento non ci ha aiutato nelle curve.

Massì, è molto tirato [tra tutti]. Sono 2 decimi, il problema che quei 2/3 decimi è molto difficile trovarli con queste regole. In più, [anche se] abbiamo portato un pacchetto [di aggiornamenti], sappiamo che ci saranno circuiti McLaren, circuiti Ferrari e questo, per me, dall’inizio è un circuito McLaren.

Gli viene, poi, posta la stessa domanda fatta precedentemente anche al compagno di squadra. Gli viene chiesto se, riguardo alle criticità riscontrate nel primo settore da qualche gara a questa parte, il pacchetto di aggiornamenti portato questa settimana potesse aiutare a sviare il problema. Il pilota spagnolo ha commentato: “Abbiamo questo problema che, quando abbiamo vento nel posteriore che ci spinge, ci sono delle curve come la 2 o la 3 dove la nostra vettura fa molta fatica.

Anche la curva 7 oggi era molto, molto, molto difficile. Ieri erano le curve più veloci per noi, perché avevamo il vento di faccia. Oggi il vento spingeva sul posteriore e sono diventate le curve peggiori.

Il problema è che abbiamo ancora una sensibilità là dietro che dobbiamo migliorare con i pacchetti [che porteremo in futuro]. Il pacchetto [portato questo fine settimana] non era specifico per quello.

Infine, esprime il suo pensiero su quello che potrebbero arrivare ad ottenere domani il team: “Penso che ci possiamo giocare il podio.

Per la vittoria partendo da quarto e quinto, abbiamo bisogno di qualcosa come è stato per Lando la scorsa gara, perché non è facile sorpassare qua. Ma per il podio, da quarto e quinto, ce la giocheremo.

Ovviamente ora le opportunità sono aumentate dato che entrambi i piloti Ferrari sono stati promossi, Charles Leclerc terzo e Sainz quarto.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Immagine copertina: f1grandprix.motorionline.com

Articoli Correlati

F1 | GP Singapore – Russell: “Senza parole”

Victoria L.

IndyCar | GP Road America 2024 – Quando un giro fa la differenza: il rammarico di Josef Newgarden per il secondo posto

Lorenzo P

F1 | GP Suzuka – Sintesi FP1: Verstappen vola, ma la Ferrari è lì

Francesca Anna T

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.