Maggio 21, 2024
Paddock News 24
Analisi TelemetrieF1MiamiGP

F1 | GP Miami – Analisi microsettori qualifiche: Pole per Perez, incredibile Magnussen

La qualifica di Miami ha regalato parecchie sorprese e dunque andiamo a vedere chi è stato il più veloce nelle diverse parti della pista.

Nel caldo della Florida è andata in scena una bella qualifica che ha visto Sergio Perez conquistare la pole position. Dietro di lui si sono piazzati Alonso e Sainz che precedono uno straordinario Kevin Magnussen, quarto con la Haas. Ma dove hanno fatto la differenza nel giro secco i vari piloti? Andiamo a scoprirlo attraverso l’analisi dei microsettori delle qualifiche del GP di Miami.

analisi microsettori qualifiche Miami
Analisi microsettori qualifiche GP di Miami – Immagine: PaddockNews24

Per la nostra analisi abbiamo diviso il circuito americano in 30 microsettori ed in ciascuno di essi abbiamo raccolto il miglior tempo dei piloti che hanno raggiunto il Q3. Naturalmente mancano all’appello Verstappen e Bottas che non sono riusciti a chiudere un giro in Q3. Vediamo subito come il colore del poleman sia parecchio presente sulla mappa. In particolare Perez è il più veloce nel tratto che porta da curva 3 a curva 4 ed anche in percorrenza di curva 7, sintomo di come la sua RB19 si trovi a suo agio nelle curve veloci. Inoltre, come di consuetudine ormai, la Red Bull è molto forte sul dritto. Perez infatti fa segnare il miglior tempo in diversi microsettori sui vari rettilinei della pista.


Leggi anche: F1 | GP Miami – Vasseur difende Leclerc: “Meglio finire le qualifiche così che avere rimpianti, era al limite”


Non male anche le Ferrari che riescono ad essere le più veloci in diversi parti del tracciato confermando gli step in avanti, almeno in qualifica, fatti dalla SF-23. Leclerc è molto forte nella frenata di curva 1 e nel tratto misto tra la 12,13 e 14 dove nel suo primo tentativo aveva fatto registrare il miglior tempo assoluto. Sainz invece è il più rapido nell’uscita di curva 1, forse i due hanno un diverso approccio alla curva, ed anche nel cambio di direzione tra le curve 4,5 e 6 ovvero dove Leclerc ha perso la macchina nel secondo tentativo. Il pilota spagnolo poi è il migliore in approccio a curva 11 e nella sezione di pista che contiene le curve 14,15 e 16.

Incredibile invece la Haas di Kevin Magnussen, la più veloce in assoluto in parecchie zone del circuito di Miami. In particolare la macchina sembra avere una buona accelerazione in uscita dalle curve lente. Magnussen è infatti il più veloce nella parte iniziale dei rettilinei ed anche in uscita da curva 17, una delle più lente della pista.

Un solo microsettore a testa invece per la Mercedes di Russell e per l’Alpine di Gasly. L’inglese è il più veloce in uscita di curva 7 mentre il pilota francese riesce ad essere efficace nella staccata di curva 17.


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Credits copertina: Jared C. Tilton/Getty Images

 

Articoli Correlati

F1 | GP Imola – Horner elogia: “Verstappen oggi era di un altro pianeta!”

Simone Mercurio

F1 | Sintesi test Bahrain 2024, i risultati del pomeriggio – Verstappen si conferma davanti a tutti, inseguono gli altri

Simona Puleo

F1 | GP Cina – Super rimonta di Hamilton dalla P18 alla P9: Le sue parole nel post gara

Simona Puleo

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.