Maggio 21, 2024
Paddock News 24
Analisi TecnicaF1MiamiGPPN24

F1 | GP Miami – Norris vince a Miami il suo primo GP, ecco l’analisi

Norris vince il GP di Miami, Verstappen è secondo ad oltre 7 secondi di ritardo, 3° e 4° le Ferrari. Ecco l’analisi

Lando Norris vince il GP di Miami e interrompe un digiuno durato 109 gare. Verstappen è secondo ad oltre 7 secondi di distacco, terzo è Leclerc a 2,3 secondi dall’olandese. Il mondiale dopo questa vittoria sembra essere più aperto di quanto ci si potesse aspettare.

Norris GP Miami Risultati vittoria
Lando Norris vince il suo primo GP di F1 – Fonte: @Formula1 via X

Norris vince il GP

Se nel corso del weekend i grandi aggiornamenti di McLaren sembravano non aver pagato, nel corso della gara lunga hanno decisamente funzionato. Lando Norris vince il GP di Miami dimostrandosi sempre il più veloce in pista già dal primo stint sulle medie per poi capitalizzare con le hard. Il pilota britannico nel corso del weekend  era l’unico dei due piloti McLaren a portare l’intero pacchetto di aggiornamento della vettura che nel corso della gara che si è dimostrata veloce sia sui rettilinei che nei tratti veloci.

La chiave del successo di Norris però è stata sicuramente una monoposto in grado di gestire le gomme consentendo al neo-vincitore di allungare lo stint sulle medie ben 7 tornate in più rispetto a Verstappen mantenendo comunque un ritmo più veloce di quello dell’olandese su Hard nuove.

Piastri sfortunato

Se la gara di Norris ha rasentato la perfezione, non si può dire lo stesso della gara del suo compagno di squadra Piastri. Il giovane pilota australiano, nonostante una prima parte di gara eccellente considerando una vettura aggiornata solo parzialmente, è stato protagonista di un errore che gli è costato un piazzamento nei primi 5. Nel corso dei primi giri dopo Safety Car è venuto a contatto con il posteriore della monoposto di Sainz tentando un incrocio nel quale ha danneggiato l’ala anteriore. Costretto al pit, il pilota di McLaren chiude 15esimo con la magra consolazione personale del giro veloce in gara. Resta comunque una prestazione convincente in vista del prossimo weekend di Imola.


“Leggi anche:”F1 | GP Miami ; Norris finalmente ottiene la prima vittoria in carriera, è un ricordo che porterò dentro per sempre


Non il solito Verstappen

Nonostante la Pole e la vittoria nella Sprint, Verstappen nel corso del weekend era sembrato attaccabile. Il pilota olandese infatti chiude al secondo posto protagonista di una gara non nei suoi standard. Il tre volte campione del mondo infatti ha mostrato diverse difficoltà nel far girare la sua RB20 e nel corso del GP ha causato una Virtual Safety Car abbattendo il cono che segnalava la curva 15. Per la prima volta in stagione l’olandese viene battuto in pista chiudendo ad oltre 7 secondi dal vincitore. Questo primo insuccesso della Red Bull quindi apre una prospettiva interessante per il mondiale in vista dei prossimi GP.

Ferrari concreta aspettando Imola

Ferrari chiude in terza e quarta posizione con una gara decisamente convincente considerando la mancanza di aggiornamenti. Le due rosse hanno riscontrato qualche difficoltà solo nella prima parte di gara perdendo la posizione su Piastri, ma poi si sono dimostrate in grado di tenere il ritmo di Red Bull con Leclerc che chiude terzo a poco più di due secondi da Verstappen e Sainz quarto che con hard nuove in grado di avvicinarsi al ritmo di Norris. Unica nota discutibile della gara di Leclerc è una strategia forse un po’ troppo azzardata. Il monegasco infatti è stato fermato nel corso del giro 19 per provare un undercut su Piastri a discapito però del finale della gara dovendo percorrere l’ultimo stint con diversi giri in più sulle sue gomme. Della gara di Ferrari resta da sottolineare inoltre un super pit-stop di 1,9 secondi.

Oltra alla terza e quinta posizione Ferrari esce da questo weekend con la convinzione di potersi giocare qualcosa di più nel prossimo weekend di Imola. Il team del cavallino porterà il primo grande pacchetto di aggiornamenti sulla SF24.

Verso il prossimo GP e oltre

Da questo weekend il Circus esce con l’idea che battere la Red Bull non è impossibile. McLaren dovrà confermare l’ottima prestazione di Miami anche su una pista diversa come quella di Imola. Ferrari porterà i primi grossi sviluppi ad una SF24 già molto concreta e Red Bull dovrà riscattare una prestazione al di sotto da suoi standard senza più Adrian Newey nel team. I presupposti del weekend sembrano portarci ad un possibile GP di Imola scoppiettante con 6 piloti pronti a dare battaglia. Mercedes e Aston Martin, dopo un weekend molto deludente, sembrano sempre più lontani dalla possibilità di giocarsi qualcosa di importante. Il mondiale, nonostante Verstappen sia saldamente in testa, sembra possa regalare qualche sorpresa.



Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

Articoli Correlati

F1 | Red Bull, Helmut Marko premiato a Graz per la sua schiettezza

Francesca Anna T

IndyCar | Proseguono i colloqui per definire un sistema di charter

Lorenzo P

MotoGP | Due grandi obiettivi per la VR46 nel 2024

Camilla L.

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.