Giugno 12, 2024
Paddock News 24
F1ImolaGPPN24

F1 | GP Monaco – Anteprima Pirelli: come si comportano le gomme su un cittadino?

Niente stop per la F1, che dopo il GP di Imola si dirige subito a Monaco: andiamo a scoprire con l’anteprima Pirelli le caratteristiche di questo tracciato.

Il campionato continua, e con l’anteprima Pirelli ci avviciniamo ad una gara storica per la F1: il GP di Monaco. La F1 correrà al Principato per la 70° edizione, escludendo altri 11 appuntamenti che non sono stati validi per il mondiale. L’azienda italiana va sul sicuro per questa tappa, scegliendo un tris di gomme che siamo abituati a vedere a Monte Carlo da diversi anni. Le mescole scelte sono: C3 (Hard), C4 (Medium) e C5 (Soft).

F1 GP Principato di Monaco 2024 anteprima Pirelli mescole
La scheda del tracciato di Monaco – Fonte: Pirelli

Questa scelta è dettata dalla tipologia di asfalto, che essendo cittadino è molto liscio. Le gomme più morbide dunque riusciranno a garantire una maggiore aderenza. Questa caratteristica ha come conseguenza un’importante evoluzione dell’asfalto. Sarà un dato fondamentale da tenere in considerazione in vista della qualifica, già importante di per sé data la difficoltà ad effettuare i sorpassi in gara.


Leggi anche: F1 | Patto della concordia, Ferrari mantiene il bonus storico ma con una novità


Il tracciato monegasco è molto stretto e non lascia spazio agli errori. Inoltre è parecchio lento. E’ presente un’unica zona DRS sul rettilineo principale. Per il resto è composto da 19 curve ad una velocità di percorrenza estremamente bassa, il che porta ad una riduzione drastica delle forze che si imprimono sugli pneumatici.

Allo stesso tempo, però, questi 19 cambi di direzione saranno ripetuti per ben 78 volte. Questo porterà ad un livello elevato di trazione, perché i piloti dovranno premere l’acceleratore e cercare di uscire da una curva più velocemente possibile per ben 1482 volte.

Per quanto riguarda le strategie di gara, Pirelli anticipa che potremmo assistere ad un GP ad una sosta. Ci sarà però l’incognita di una Safety Car (molto frequente negli appuntamenti a Monaco), del meteo e della presenza eccessiva di graining.

 


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


 

 

 

Articoli Correlati

MotoGP | GP Argentina – Prove libere 2: Espargaro davanti a tutti, male Quartararo

Matteo Balboni

F1 | Hamilton-Ferrari: ecco le succulenti ragioni dietro l’accordo

Maria Grazia De Sanctis

IndyCar | Come procede lo sviluppo dell’ibrido? Filtrerebbe un certo ottimismo

Lorenzo P

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.