Maggio 23, 2024
Paddock News 24
F1MiamiGPPN24

F1 | GP Monaco – Post GP Pirelli, Isola: “Prima della pioggia la gara era una partita di scacchi”

Mario Isola commenta il GP di Monaco, che ha visto utilizzate tutte e 5 le mescole portate da Pirelli compresa la nuova Full Wet.

Pirelli esce dal GP di Monaco con il bottino pieno di dati da analizzare. Oltre ad aver utilizzato tutte le mescole a disposizione in gara, i team hanno finalmente provato la nuova gomma full wet che non necessita di termocoperte.

GP Monaco Pirelli
La Mercedes W14 di George Russell mentre affronta la pioggia caduta sul GP di Monaco – Credit Photo: Mercedes

Mario Isola ha commentato la gara di Montecarlo: “Il weekend di Monaco è stato pieno di emozioni, sia per coloro che hanno assistito alla gara dal vivo che per coloro che la hanno seguita da casa in TV o da internet. Esattamente come lo scorso anno, tutte le mescole che avevamo portato sono state montate sulle vetture. Anche la nuova specifica di Full Wet, che non necessita di termocoperte, ha fatto il suo debutto”.

L’analisi delle strategie

Prima dell’arrivo della pioggia, la gara era una partita a scacchi tra chi è partito con gomma media e chi con la hard, che sono stati molti di più di quanto ci aspettassimo. Solo un pilota, Guanyu Zhou, ha optato per le gomme soft in partenza. Come spesso accade a Monaco, all’inizio ci si chiedeva chi sarebbe riuscito a sfruttare meglio il traffico per trovare il momento giusto per fermarsi” ha dichiarato.


Leggi anche: F1 | GP Monaco – Hamilton: “Prima del weekend non avevo idea di dove fossimo rispetto agli altri, ottimo finire quarti e quinti”


Era sempre presente – ha continuato – l’incognita meteo però, con la pioggia che tutti si aspettavano ma non così forte. Tutti questi elementi hanno contribuito a rendere la gara estremamente difficile da gestire senza commettere errori. Il primo stint sulle medie è stato più lungo di quanto avevamo preventivato: non solo Verstappen ha completato ben 55 giri sulle gialle. Entrambi i piloti Alpha Tauri ne hanno compiuti infatti 53, mentre Norris 50“.

In questa pista in particolare, gestendo il traffico e le incognite meteo, bisognava gestire la gomma nonostante il graining” ha poi concluso. Il manager Italiano ha sottolineato le numerose difficoltà che i team hanno dovuto affrontare nel corso del GP.

Foto di copertina: Ferrari


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | Perché Verstappen ha avuto problemi durante il GP di Miami?

Jacopo De Sanctis

F1 | GP Arabia Saudita – Leclerc parla dei problemi avuti in qualifica: “Qualcosa non ha funzionato”

Alessia Malacalza

F3 | PREMA annuncia i piloti per i test post-stagionali.

Alice Mattei

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.