Luglio 24, 2024
Paddock News 24
Analisi TelemetrieF1PN24SpanishGP

F1 | GP Spagna – Analisi Telemetrie FP2: è McLaren la favorita?

Ferrari porta aggiornamenti in Spagna, ma la favorita sembra McLaren. Red Bull in difficoltà? Ecco tutte le analisi telemetrie FP2!

Le prove libere del venerdì ci lasciano con un quadro incerto per quanto riguarda le prestazioni delle scuderie: Red Bull sembra in difficoltà sul giro veloce, Ferrari porta aggiornamenti ma non brilla; Hamilton fa la miglior prestazione in FP2 su una Mercedes che dopo il Canada sembra però essersi ridimensionata. L’unica costante sembra la McLaren: andiamo nel dettaglio con le analisi telemetrie delle FP2 in Spagna!

Analisi Telemetrie FP2 Spagna - Delta
Delta FP2 – © Filippo Pesavento

Hamilton segna il giro veloce con un distacco minimo su Sainz (e Norris), su una Mercedes che però non sembra essere brillante come in Canada. Ottima prestazione per la Ferrari: nonostante qualche problema di setup a causa dei nuovi aggiornamenti, Sainz si afferma con un ottimo secondo tempo, anche grazie ad un’ora di prove in più con il nuovo setup. Leclerc, infatti, ha girato in FP1 con la specifica vecchia per poter effettuare dei confronti sull’efficienza.
Nota a parte per Aston Martin: continuano le prestazioni negative, con entrambe le vetture in fondo alla classifica. Alonso, però, è a soli 10 millesimi da Perez.

Analisi dei minisettori

Analisi Telemetrie FP2 Spagna - Analisi Minisettori
Analisi minisettori FP2 – © Filippo Pesavento

Dall’analisi dei minisettori emerge una realtà molto diversa da quella a cui ci ha abituati la SF-24: la Ferrari infatti è decisamente la più forte nel primo settore, più veloce, mentre fatica rispetto agli avversari negli altri settori. In particolare, la McLaren sembra più rapida nei tratti rettilinei dei settori 2 e 3, mentre la Mercedes trae vantaggio soltanto nelle curve più veloci.


Leggi anche: F1 | GP Spagna – Sintesi delle FP2: Bene McLaren e Mercedes, rimandate Ferrari e Red Bull


I passi gara

Analisi Telemetrie FP2 Spagna - Long Run
Analisi Long Run FP2 – © Filippo Pesavento

I passi gara offrono un quadro meno roseo per la Rossa: in testa c’è Piastri con una McLaren che è sembrata molto costante nella simulazione di gara, ma appena dietro troviamo Verstappen, che addirittura con le medie fa segnare una media migliore di Sainz sulle soft. La Red Bull sembra essere più a suo agio con la gomma media in setup di gara rispetto alla qualifica, ma… attenzione al degrado! Nonostante la gomma media, infatti, la Red Bull ha terminato il long run con il degrado più elevato tra i competitor, Ferrari e McLaren, che sembrano gestire meglio le gomme.

Top Speed

Analisi Telemetrie FP2 Spagna - Top Speed
Top Speed FP2 – © Filippo Pesavento

Un dato interessante emerge dalle top speed: nonostante una tra le top speed più basse (320 km/h), Hamilton fa il giro veloce. Anche McLaren, che come al solito non è tra le più veloci a causa della tendenza ad avere un setup con più drag, riesce a fare una buona prestazione. Ferrari invece molto meglio, con 325 e 324 km/h.

Analisi Telemetrie FP2 Spagna - HAM vs. SAI vs. NOR
Compare HAM vs. SAI vs. NOR – © Filippo Pesavento

 

Crediti immagine di copertina: McLaren


Seguici sui social: TelegramTikTokInstagramFacebookTwitter


Articoli Correlati

F1 | GP Austria – SINTESI: vittoria ritrovata per Russell dopo il botto tra Norris e Verstappen

Vanessa Cravotta

IndyCar | La ricerca di un’altra dimensione e gli impegni futuri: le nuove sfide di Ed Carpenter

Lorenzo P

F1 | Valsecchi: “Ferrari, lavoro giusto. Verstappen meglio di Leclerc, ma solo in parte”

Alessia Malacalza

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.